Stazione di Tor di Quinto

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Tor di Quinto
già Aeroporto
stazione ferroviaria
Stazione Tor di Quinto 02.jpg
Localizzazione
Stato Italia Italia
Località Roma
Coordinate 41°57′00.7″N 12°29′24.84″E / 41.950195°N 12.490232°E41.950195; 12.490232Coordinate: 41°57′00.7″N 12°29′24.84″E / 41.950195°N 12.490232°E41.950195; 12.490232
Linee Roma–Civitacastellana–Viterbo
Caratteristiche
Tipo fermata in superficie, passante
Stato attuale In uso
Attivazione 1932
Binari 2
Mappa di localizzazione
Mappa di localizzazione: Roma
Tor di Quinto
Tor di Quinto

La stazione di Tor di Quinto è una fermata ferroviaria posta sulla linea Roma–Civitacastellana–Viterbo, nel tratto urbano di Roma. Nella zona sono presenti insediamenti artigianali e di piccole industrie, nonché alcune strutture militari.

Storia[modifica | modifica wikitesto]

La stazione, in origine denominata "Aeroporto", per la sua vicinanza all'aeroporto dell'Urbe, venne attivata il 28 ottobre 1932, come parte della nuova tratta ferroviaria fra Roma e Civita Castellana[1].

Assunse la denominazione attuale fra il 1947[2] e il 1954[3].

La stazione fu interessata dai lavori di potenziamento negli anni cinquanta in previsione della costruzione di quello che allora veniva chiamata "Circonvallazione di Roma". La stazione fu spostata di circa un chilometro più avanti rispetto alla posizione precedente, al progressivo 5+062, fu costruito il fabbricato viaggiatori e l'alloggio per due famiglie ed un piccolo sotto-passaggio di circa 70 metri. La nuova fermata fu inaugurata il 23 marzo 1954.[senza fonte]

A seguito di alcuni fatti di cronaca nera accaduti nelle vicinanze, e per procedere alla ricostruzione e adeguamento agli standard metropolitani, il 5 novembre 2007, la stazione fu chiusa al servizio passeggeri. Va segnalato, comunque, che i lavori erano già stati pianificati. La riapertura al servizio, il 13 ottobre 2009, ha visto contestualmente l'istituzione della linea 332 che fa capolinea nel piazzale della stazione.[senza fonte]

Movimento[modifica | modifica wikitesto]

Ferrovia Roma-Viterbo (servizio urbano)
White dot.svg  Montebello
White dot.svg  La Giustiniana
White dot.svg  Prima Porta
White dot.svg  La Celsa
White dot.svg  Labaro
White dot.svg  Centro Rai
White dot.svg  Saxa Rubra
White dot.svg  Grottarossa
White dot.svg  Due Ponti
White dot.svg  Tor di Quinto
White dot.svg  Monte Antenne
White dot.svg  Campi Sportivi
White dot.svg  Acqua Acetosa
White dot.svg  Euclide
Metropolitana di Roma A.svg  White dot.svg  Flaminio

Interscambi[modifica | modifica wikitesto]

  • Fermata autobus Fermata autobus ATAC

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Compare nell'orario ferroviario del 28 ottobre 1932, riprodotto in Vittorio Formigari, Piero Muscolino, La metropolitana a Roma, Calosci - Cortona, 1983, a p. 215
  2. ^ Cfr. l'orario ferroviario del 5 ottobre 1947, riprodotto in Vittorio Formigari, Piero Muscolino, La metropolitana a Roma, Calosci - Cortona, 1983, a p. 217
  3. ^ Cfr. l'orario ferroviario del 23 maggio 1954, riprodotto in Vittorio Formigari, Piero Muscolino, La metropolitana a Roma, Calosci - Cortona, 1983, a p. 220

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

  • Angelo Curci: Il treno della Tuscia, Roma 1982 (19922)

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]