Air India

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Air India
Logo
Boeing 787-8 VT-ANL Air India (9081002646).jpg
StatoIndia India
Fondazioneluglio 1932 a Mumbai
Fondata daJehangir Ratanji Dadabhai Tata
Sede principaleDelhi
SettoreTrasporto
Prodotticompagnia aerea
Slogan«Truly Indian»
Sito web
Compagnia aerea di bandiera
Codice IATAAI
Codice ICAOAIC
Indicativo di chiamataAIRINDIA
Primo volo15 ottobre 1932
Hub
Frequent flyerFlying Returns
AlleanzaStar Alliance
Flotta112 (nel 2017)
Destinazioni90
Voci di compagnie aeree presenti su Wikipedia
A sinistra Palazzo uffici di Air India

La Air India Limited (Hindi: एअर इंिडया) è la compagnia aerea di bandiera dell'India. Fa parte della National Aviation Company of India Limited ed è l'unica compagnia aerea a controllo statale nel Paese dopo la fusione con Indian Airlines avvenuta nel 2010: anche quest'ultima era a controllo statale. Le sue basi principali sono l'Aeroporto Internazionale Chhatrapati Shivaji di Mumbai e l'Aeroporto Internazionale Indira Gandhi a Delhi. Air India collega 146 paesi tra destinazioni nazionali e internazionali, inclusi 12 aeroporti in India con Air India Express, una filiale di cui ne è interamente proprietaria. La compagnia fa parte della Star Alliance.

Storia[modifica | modifica wikitesto]

Nasce nel 1932 come Tata Airlines, una divisione di Tata Sons Ltd., (ora Tata Group) da Ratan Tata. Nel 1948, raggiunta l'indipendenza dell'India, il 49% della compagnia aerea viene acquisita dal Governo locale, con un'opzione d'acquisto di un ulteriore 2%. In cambio, alla compagnia aerea fu concesso lo status di operatività per servizi internazionali come vettore di bandiera. Il primo volo internazionale a lunga percorrenza, l'8 giugno 1948, fu un Lockheed Constellation L-749A decollato da Bombay destinazione Ginevra con scali intermedi a Il Cairo e Londra.[1] Fu, di fatto, la nascita della prima compagnia aerea indiana a lungo raggio con l'offerta di voli internazionali.

Il 1º agosto 1953, il governo indiano acquisisce la quota di maggioranza e allo stesso tempo Air India acquista il suo primo Lockheed L-1049 Super Constellation per volare verso Bangkok, Hong Kong, Tokyo e Singapore. Nel 1993, Air India riceve il primo Boeing 747-400 e opera il suo primo volo non-stop tra New York e Nuova Delhi. Nel 1994 la compagnia aerea viene registrata come Air India Ltd e nel 1996 la compagnia attiva il pieno servizio negli Stati Uniti d'America.

Nel 2000, Air India ha introdotto servizi a Shanghai, a Los Angeles e Newark e nel maggio 2004 ha lanciato una società interamente di proprietà delle compagnie aeree a basso costo chiamato Air India Express la quale collega le città in India con il Medio Oriente e il Sud-est asiatico. Air India ha ampliato, nel medesimo anno, le proprie rotte internazionali per Ahmedabad ed ha inoltre ampliato le sue attività internazionali per Bangalore e Hyderabad.

Nel 2007, il Governo annunciato che la compagnia Air India si fonderà con Indian Airlines. Nel 2010 la compagnia avrebbe dovuto entrare nell'alleanza globale Star Alliance, ma dopo una fase di valutazione, venne rifiutata dalla stessa perché la compagnia avrebbe dovuto fare dei miglioramenti.

Flotta[modifica | modifica wikitesto]

Flotta di Air India a maggio 2017[2]
Aereo In flotta Ordini Passeggeri Note
F J Y
Totale
Airbus A319-100 22 8 114 122
144 144
Airbus A320-200 17 168 168
12 138 150
Airbus A320neo 7 7 12 150 162 Le consegne dovrebbero iniziare dal 2017
Airbus A321-200 20 20 152 172
Boeing 747-400 4 12 26 385 423 retirement en marzo 2019
Boeing 777-200LR 3 8 35 195 238
Boeing 777-300ER 12 8 4 35 303 342
Boeing 787-8 27 18 238 256
Total 112

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Quello stesso velivolo, con nome Malabar Princess, si schiantò il 3 novembre 1950 sulla cima del Monte Bianco mentre operava il tristemente noto volo Air India 245.
  2. ^ http://www.airfleets.net/flottecie/Air%20India.htm

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]