Se riscontri problemi nella visualizzazione dei caratteri, clicca qui

Thai Airways International

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Thai Airways International
Logo
Airbus A380-800 Thai AW (THA) F-WWSE - MSN 122 - Will be HS-TUD - Named Phayuha Khiri (10295490886).jpg
StatoThailandia Thailandia
Forma societariaSocietà per azioni
ISINTH0245010010
Fondazione1º maggio 1960 a Bangkok
Sede principaleBangkok
FilialiThai Smile
Persone chiaveAreepong Bhoocha-oom, presidente
SettoreTrasporto
Prodotticompagnia aerea
Dipendenti22,370 (2017)
Slogan«Smooth as Silk»
Sito web
Compagnia aerea di bandiera
Codice IATATG
Codice ICAOTHA
Indicativo di chiamataTHAI
Primo volo1957
HubBangkok-Suvarnabhumi
Frequent flyerRoyal Orchid Plus
AlleanzaStar Alliance
Flotta81 (nel 2019)
Destinazioni91
Voci di compagnie aeree presenti su Wikipedia

La Thai Airways International Public Company Limited (in thailandese การบินไทย) è la compagnia di bandiera della Thailandia che opera voli domestici, regionali ed intercontinentali con il marchio commerciale Thai.

Storia[modifica | modifica wikitesto]

Fondata nel 1º maggio 1910, esordì nel 1960 come 'Thai Airways International, compartecipata al 30% di Scandinavian Airlines System (SAS) assieme alla compagnia thailandese Thai Airways Company. Il primo volo avvenne il primo maggio del 1960 ad opera di un Douglas DC-6B. Inizialmente parte del personale, compresi piloti, appartenevano alla SAS, ma già dal 1966 personale Thai cominciò a rimpiazzare quello straniero. Nell'aprile del 1977 il governo thailandese comprò le restanti quote appartenenti alla SAS acquisendo completamente la compagnia.

La flotta iniziale con cui la compagnia iniziò ad operare i suoi primi undici voli era composta da tre Douglas DC-6B a cui si unì nel 1962 un Convair 990 Coronado. Nel 1964 un Caravelle SE-210 entra a far parte della flotta, seguito poi da altri 5 nel 1966. Nel 1970 Douglas DC-8 e DC-9 vennero acquistati, mentre l'anno successivo venne inaugurato il primo volo intercontinentale unendo Bangkok con Sydney. Nel 1973 vennero lanciate le rotte per Londra e Francoforte, mentre a Roma arrivò nel 1974. Con l'aumento considerevole di traffico nel 1978 vennero acquistati Airbus 300-B4 e McDonnell Douglas DC-10-30. Nel 1979 oltre ad ulteriori Airbus A300 si unirono alla flotta 2 Boeing 747-200 con cui Thai poté operare voli verso l'Europa senza scalo, mentre all'inizio degli anni '80 cominciò ad operare anche verso il Nord America, prima verso Los Angeles e poi Seattle. Nel 1988 la Thai e la Thai Airways Company si unirono, e così facendo la Thai cominciò a gestire anche i voli domestici, effettuati precedentemente dall'altra compagnia. Nel 1990 si unì alla flotta il primo Boeing 747-400 e nel 1994 la compagnia venne formalmente registrata come Thai Airways International Public Company Limited. Un primo Boeing 777-200, il primo al mondo motorizzato con i motori Rolls Royce Trent 800, arrivò presso la compagnia nel 1996. Nel 2004 la Thai acquisisce il 39% di partecipazione alla compagnia low cost Nok Air.

Thai è un membro fondatore della Star Alliance. Tradizionalmente utilizza la scritta "Thai" nella livrea di tutti i propri aeromobili. Come Singapore Airlines, Thai offre alcuni dei voli senza scalo più lunghi in commercio, da New York e Los Angeles verso Bangkok.

Accordi commerciali[modifica | modifica wikitesto]

A febbraio 2019 Thai Airways International ha accordi di codeshare con le seguenti compagnie:[1]

Flotta[modifica | modifica wikitesto]

Un Airbus A350-900 di Thai Airways
Un Boeing 777-300ER di Thai Airways
Un Boeing 747-400 di Thai Airways

A febbraio 2019 la flotta Thai Airways International risulta composta dai seguenti aerei:[5]

Aereo In flotta Ordini Passeggeri Note
F J Y Totale
Airbus A330-300 17 36 263 299
Airbus A350-900 12 32 289 321
Airbus A380-800 6 12 60 435 507
Boeing 747-400 8 9 40 325 374 6 saranno ritirati entro il 2022
10 375
Boeing 777-200 6 30 279 309
Boeing 777-200ER 6 30 262 292
Boeing 777-300 6 34 330 364
Boeing 777-300ER 14 42 306 348
Boeing 787-8 6 24 240 264
Boeing 787-9 2 30 268 298
Totale 81

Flotta storica[modifica | modifica wikitesto]

Un A300-600 di Thai Airways nella vecchia livrea
Un Airbus A340-600 di Thai Airways
Un Boeing 747-400 in decollo dal London Heathrow Airport con una livrea speciale commemorativa dei 50 anni della compagnia.

Nel corso degli anni Thai Airways International ha operato con i seguenti modelli di aeromobili:[6]

Aereo Totale Anno introduzione Anno ritiro Note
ATR 42-320 2 1990 1998
ATR 72-201 2 1990 2009
Airbus A300B4 13 1977 1998
Airbus A300-600R 21 1985 2014
Airbus A310-200 2 1988 2001 Trasferiti da Thai Airways Company.
Airbus A310-300 2 1990 1993
Airbus A320-200 5 2014 2016 Trasferiti a Thai Smile.
Airbus A340-500 4 2005 2012 Un aereo venduto alla Royal Thai Air Force.
Airbus A340-600 6 2005 2015
Sostituiti dagli Airbus A350-900
Boeing 737-200 3 1988 1993 Traferiti dalla Thai Airways Company.
Boeing 737-400 10 1990 2018
Boeing 747-200B 6 1979 1997
Boeing 747-200SF 1 1996 1999
Boeing 747-300 2 1987 2007
Boeing 747-400BCF 2 2012 2015
Boeing 777F 2 2010 2012
BAe 146-100 1 1989 1991
BAe 146-200 1 1989 1989
BAe 146-300 9 1989 1998
Canadair Challenger CL-601-3A-ER 1 1991 Sconosciuto
Convair 990 Coronado 2 1962 Sconosciuto Operati da Scandinavian Airlines.
Douglas DC-6B 7 1960 1964 Primo aereo in flotta
Leased da Scandinavian Airlines.
Douglas DC-8-33 7 1970 1978 Leased da International Airlease AB.
Douglas DC-8-62 6 1972 1984 Leased da Scandinavian Airlines.
Douglas DC-8-63 4 1974 1985
Douglas DC-8-61CF 2 1977 1979 Leased da Seaboard World Airlines.
McDonnell Douglas DC-9-41 3 1970 1972 Leased da Scandinavian Airlines.
McDonnell Douglas DC-10-30 6 1975 1987
McDonnell Douglas DC-10-30ER 3 1987 1998
McDonnell Douglas MD-11 4 1991 2005
Short 330 4 1988 1992 Traferiti dalla Thai Airways Company.
Short 360 2 1988 Sconosciuto Traferiti dalla Thai Airways Company.
Sud Aviation SE-210 Caravelle III 15 1964 Sconosciuto Leased da Scandinavian Airlines.


Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ About Royal Orchid Plus | Member's Handbook, su www.thaiairways.com. URL consultato l'11 febbraio 2019.
  2. ^ Siglato accordo di code share tra THAI e Bangkok Airways, su Travelnostop, 11 aprile 2017. URL consultato l'11 febbraio 2019.
  3. ^ Jim Liu, El Al / THAI expands codeshare service from Oct 2017, in Routesonline, 4 ottobre 2017. URL consultato il 5 ottobre 2017.
  4. ^ idealo.de, Compagnia aerea: Royal Brunei Airlines, su idealo, ricerca voli. URL consultato l'11 febbraio 2019.
  5. ^ (EN) Thai Airways International Fleet Details and History, su www.planespotters.net. URL consultato l'11 febbraio 2019.
  6. ^ (EN) Thai Airways International Fleet Details and History, su www.planespotters.net. URL consultato l'11 febbraio 2019.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]


Controllo di autoritàVIAF (EN130220608