Wizz Air

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Wizz Air
Wizz Air Logo 2015.png
WZZ A320 HA-LYS 30jun15 LFBO-2.jpg
Compagnia aerea a basso costo
Codice IATA W6
Codice ICAO WZZ
Identificativo di chiamata WIZZ AIR
Descrizione
Hub Budapest
Hub secondari Katowice
Basi
Flotta 61 (+115 ordini)
Destinazioni 66
Controllate
Azienda
Fondazione 2003 a Budapest
Stato Ungheria Ungheria
Sede Budapest
Persone chiave
  • József Váradi (amministratore delegato)
  • Christopher Collins (direttore operativo)
Sito web wizzair.com
Voci di compagnie aeree presenti su Wikipedia

La Wizz Air (o W!zz Air) è una compagnia aerea a basso costo ungherese[1] con sede legale nel comune di Vecsés, nelle pertinenze dell'Aeroporto di Budapest-Ferihegy.

Storia[modifica | modifica wikitesto]

La compagnia nasce nel giugno del 2003 ed è attiva dal 19 maggio 2004, quando il primo volo è decollato da Katowice. L'hub principale è Budapest, in Ungheria, quello secondario è Katowice, in Polonia. Nel 2010, la Wizz Air ha 10 basi operative nell'Europa dell'est (Breslavia, Danzica, Poznań e Varsavia in Polonia; Sofia in Bulgaria; Bucarest-Otopeni, Cluj-Napoca e Timișoara in Romania; Praga nella Repubblica Ceca e Kiev in Ucraina) e 1 nell'Europa occidentale (Londra-Luton nel Regno Unito).[1]

Il gruppo Wizz Air comprende 2 compagnie aeree, Wizz Air Hungary (ICAO: WZZ, (IATA: W6) e Wizz Air Ukraine (ICAO: WAU, (IATA: WU), due divisioni, Wizz Air Serbia e Wizz Air Bulgaria, che volano con i codici di volo ungheresi.

Nel 2005 è stata la maggiore compagnia dell'Europa centro-orientale con 1 889 608 passeggeri ed un incremento rispetto al 2004 del 233%[2]. Nel 2008 ha trasportato quasi 6 000 000 di passeggeri, mentre nel 2009 ha raggiunto il record di 7 800 000, con una crescita del 33% rispetto all'anno precedente.

Airbus A320 Wizz Air

Wizz Air è stata concepita nel 2003 da sei professionisti del settore e il suo primo volo è decollato da Katowice il 19 maggio del 2004. In poco tempo essa ha visto una notevole crescita, tanto da diventare la prima compagnia aerea low cost che collega l'Europa orientale e Europa centrale con circa 70 destinazioni dell'Europa occidentale, raggiungendo la quota di più di 150 rotte servite. Alla nascita le basi erano due (Katowice e Budapest) e, dopo una crescita progressiva, nel 2013 diventano ben 16. Nel 2011 la compagnia aerea ha trasportato 11 milioni di persone.[1]

Nel maggio 2015 viene presentata la nuova livrea che verrà applicata sugli aeromobili in occasione dell'undicesimo anno di servizio. HA-LYQ e HA-LPW hanno già ricevuto la livrea.

Flotta[modifica | modifica wikitesto]

La flotta di Wizz Air comprende i seguenti velivoli, con un'età media di 4 anni (a maggio 2016):[3]

Flotta Wizz Air
Aereo Totale Ordini Passeggeri
Airbus A320-200 63 23 180
Airbus A321-200 5 21 230

Degli aeromobili attualmente operanti, due appartengono alla divisione ucraina. Entro il 2017, la compagnia ha intenzione di allargare la flotta fino a 132 aerei.

Incidente[modifica | modifica wikitesto]

  • 8 giugno 2013: il volo WZ 3141 (marche HA-LWM), effettuato con un Airbus A320, partito da Bucarest e diretto a Ciampino, a causa di un guasto al carrello viene deviato all'aeroporto di Fiumicino, dove in fase di atterraggio si adagia su un lato nella pista 34R. Sull'aeromobile erano presenti 165 passeggeri più 6 membri dell'equipaggio (comandante italiano, primo ufficiale cipriota e assistenti di volo romeni). Tre passeggeri hanno subito uno shock, ma non danni fisici quali abrasioni e/o contusioni.[4]

Destinazioni[modifica | modifica wikitesto]

Wizz Air – Airbus A320, cabina
Wizz Air – Airbus A320, cabina
Airbus A320 con la livrea mantenuta fino al 2015

Stagionali[modifica | modifica wikitesto]

Aeroporti base[modifica | modifica wikitesto]

Hub principale
Hub secondario
Basi

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ a b c Wizz Air - compagnia, book.wizzair.com. URL consultato il 7 novembre 2013.
  2. ^ frequentflyers.it.
  3. ^ Wizz Air Fleet.
  4. ^ tgcom24.mediaset.it, http://www.tgcom24.mediaset.it/cronaca/lazio/articoli/1099173/fiumicino-atterraggio-d-emergenza-wizz-air.shtml .
  5. ^ Anche Wizz Air trasloca a Bucarest Otopeni.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autorità VIAF: (EN168526675