Blue Air

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Blue Air
Blueair.png
YR-BMB BCN (24440032401).jpg
Compagnia aerea a basso costo
Codice IATA 0B
Codice ICAO BMS
Identificativo di chiamata BLUE MESSENGER
Inizio operazioni di volo 2004
Descrizione
Hub
Basi
Programma frequent flyer My Blue Corporate (per le aziende)
Flotta 17
Destinazioni 38
Azienda
Fondazione 2004
Stato Romania Romania
Sede Bucarest
Persone chiave
  • Gheorghe Răcaru (Presidente)
Slogan Smart flying
Sito web blueairweb.com
Voci di compagnie aeree presenti su Wikipedia

Blue Air è una compagnia aerea a basso costo rumena nata nel 2004. I suoi hub sono l'Aeroporto Internazionale di Bucarest Otopeni (OTP) e l'Aeroporto Internazionale di Torino Caselle (TRN).

Nata il 13 dicembre 2004, Blue Air è la prima compagnia rumena costituita al 100% da capitale privato[1] ed il 19 gennaio 2016 è diventata membro ufficiale della IATA (International Air Transport Association), la più grande organizzazione internazionale di compagnie aeree.[2]

Destinazioni[modifica | modifica wikitesto]

Hub della compagnia:

Destinazioni:

Stato di Provenienza Aeroporto di Provenienza Stato di Arrivo Aeroporto d'Arrivo
Romania Bucarest (Aeroporto Otopeni) Belgio Bruxelles
Cipro Larnaca
Francia Nizza

Parigi (Beuvais)

Germania Colonia

Bonn

Stoccarda

Grecia Atene

Salonicco

United Kingdom Londra (Luton)
Irlanda Dublino
Italia Torino (Hub)

Bari

Bergamo

Bologna

Catania

Firenze

Lamezia Terme

Milano (Linate)

Napoli

Palermo

Roma (Fiumicino)

Romania Bacau

Iasi

Sibiu

Spagna Barcellona

Ibiza

Madrid

Malaga

Valenica

Boeing 737-400 con la livrea mantenuta fino al 2009.
Boeing 737-400 con la livrea mantenuta fino al 2014.
Boeing 737-400 all'Aeroporto di Londra-Luton con la livrea attuale.
Boeing 737-500 durante un atterraggio all'Aeroporto di Roma-Fiumicino.
Boeing 737-800.

In Italia Blue Air opera i seguenti collegamenti domestici ed internazionali:

Stato di Provenienza Aeroporto di Provenienza Stato di arrivo Aeroporto d'arrivo
Italia Torino (Hub)

dal 9 gennaio 2016 dall'Aeroporto, per la prima volta,

la compagnia inizia a vendere voli con transito a Torino

per molte delle sue destinazioni.

Italia Alghero

Catania

Lamezia Terme

Roma (Fiumicino)

Bari

Pescara (dal 1 ottobre 2016)

Romania Bacau

Bucarest

Iasi

Spagna Ibiza

Madrid

Minorca

Palma di Maiorca

Grecia Atene
Germania Berlino-Tegel
United Kingdom Londra (Luton)
Alghero Italia Torino
Bari Italia Torino
Bologna Romania Bacau

Bucarest

Bergamo Bacau

Bucarest

Costanza

Catania Bacau

Bucarest

Italia Torino
Lamezia Terme Torino
Firenze Romania Bucarest

Iasi

Milano (Linate) Bucarest
Napoli Bucarest
Palermo Bucarest
Roma (Fiumicino) Bacau

Bucarest

Iasi

Italia Torino

Flotta[modifica | modifica wikitesto]

A maggio 2016 la flotta Blu Air conta 20 aeromobili e risulta composta come segue:[3]

A maggio 2016 secondo airfleets.net l'età media della flotta di Boeing 737 Classic della Blue Air è di 24 anni, l'età media della flotta di Boeing 737 Next Generation della Blue Aie è di 15 anni.

Aeromobile In flotta Note
Boeing 737-300 3 YR-BAC, YR-BAF e YR-???
Boeing 737-400 9 YR-BAQ, YR-BAE, YR-BAS, YR-BAK, YR-BAJ, YR-BAR, YR-BAO, YR-BAU e YR-BAZ
Boeing 737-500 3 YR-AME, YR-BAG e YR-???
Boeing 737-700 1 YR-BMA
Boeing 737-800 4 YR-BMB, YR-BMC, YR-BMD e YR-BME
Totale 20

La flotta Blue Air verrà ampliata di una decina di Boeing 737 nell'arco del 2016[4].

Basi e future espansioni[modifica | modifica wikitesto]

Le basi operative della compagnia aerea sono: Bacau, Bucarest-Otopeni, Larnaca, Iasi e Torino-Caselle. La base dell'aeroporto di Bacau conta 10 destinazioni, la base dell'aeroporto di Bucarest conta 21 destinazioni, la base dell'aeroporto di Larnaca conta 3 destinazioni e quella di Torino conta 15 destinazioni ed è in continua espansione.

In totale, nel 2015, Blue Air ha operato su 38 destinazioni che aumenteranno a 66 entro il 2016.[5] Nel 2015 la compagnia ha trasportato per la prima volta 2 milioni di passeggeri durante l'anno[6] e prevede di arrivare a 3 milioni nel 2016. Tra gli obiettivi futuri, quello di creare tre diverse tariffe di viaggioː basic, standard e premium.[7] Durante una conferenza stampa a Torino, il 16 marzo 2016, la compagnia annuncia oltre 100 assunzioni tra piloti ed assistenti di volo all'aeroporto di Torino-Caselle.[8]

Check-In e Luggage Policy[modifica | modifica wikitesto]

Per tutti i voli è sempre possibile fare il check-in gratuitamente in aeroporto prima della partenza.

La compagnia da la possibilità al momento del check-in on line di scegliere a pagamento il posto a sedere, viene altrimenti assegnato gratuitamente in modo casuale (Il servizio di check-in on line non è ancora disponibile per i voli in partenza da Bologna, Constanza, Dublino, Firenze, Lamezia Terme, Napoli e Stoccarda). A causa delle misure di sicurezza addizionali, il servizio di check-in online non è però disponibile per i voli da e per il Regno Unito.[9]

È permesso portare a bordo un solo ed unico bagaglio a mano da 10 kg e di dimensioni massime di 55 cm x 40 cm x 20 cm che può essere controllato al gate tramite un baggage gauge.[10] Su diverse tratte servite della compagnia la tariffa include snack e drink a bordo.

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Blue Air festeggia il Torino-Catania.
  2. ^ IATA-Current Airline Members.
  3. ^ Planespotters.net - Blue Air.
  4. ^ Blue Air, inca 13 avioane pana la vara?.
  5. ^ Blue Air: 23 de rute noi in orarul de vara 2016, zboruri din Cluj, noutati flota.
  6. ^ Blue Air ha superato i 2 mln di passeggeri nel 2015.
  7. ^ Blue Air pensa ad una base nel Sud Italia.
  8. ^ Blue Air, le nuove rotte su Caselle portano cento posti di lavoro in più, su Repubblica.it. URL consultato il 16 marzo 2016.
  9. ^ open.maxitours.be.
  10. ^ bagaglioamano.org.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]