Sterling Airlines

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Sterling Airlines A/S
StatoDanimarca Danimarca
Forma societariaSocietà per azioni
Fondazione1962
Sede principaleCopenaghen
Persone chiaveAlmar Örn Hilmarsson (CEO)
SettoreTrasporto
Prodottitrasporti aerei
Sito web
Sterling Airlines
Compagnia aerea di bandiera
Codice IATANB
Codice ICAOSNB
Identificativo di chiamataSterling
Descrizione
HubAeroporto di Copenaghen
Flotta29
Destinazioni52
Azienda
Fondazione1962
Chiusura29 ottobre 2008
StatoDanimarca Danimarca
SedeCopenaghen
Sito web
Voci di compagnie aeree presenti su Wikipedia

La Sterling Airlines era una compagnia aerea low cost con sede a Copenaghen, in Danimarca, con hub presso l'aeroporto di Copenaghen e che operava su rotte nazionali ed internazionali.

Storia[modifica | modifica wikitesto]

La compagnia venne creata nel settembre 2005 attraverso la fusione di due compagnie aeree danesi preesistenti, la Sterling European Airlines e la Maersk Air A/S. entrambe acquistate alcuni mesi prima dalla società d'investimenti islandese Fons Eignarhaldsfelag.

Successivamente la società fu venduta all'FL Group che possiede anche Icelandair.

Fino al 29 ottobre 2008, giorno in cui ha dichiarato bancarotta, ha servito i collegamenti tra le maggiori città scandinave ed il resto dell'Europa continentale.

Il 3 dicembre 2008 parte delle quote societarie vengono acquistate dalla compagnia aerea Cimber Sterling.

In Italia i collegamenti più frequenti avvenivano con l'aeroporto di Roma Fiumicino.

Flotta[modifica | modifica wikitesto]

Il Boeing 737-7L9 marche OY-MRD in sosta presso l'aeroporto di Roma-Ciampino.

La flotta Sterling era composta dai seguenti aeromobili (a giugno 2007):

L'età media degli aerei Sterling è stata di 7,7 anni (a febbraio 2007).

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]