Aeroporto di Lecce-San Cataldo

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Nota disambigua.svg Disambiguazione – Se stai cercando l'aeroporto militare, vedi Aeroporto di Lecce-Galatina.
Aeroporto di Lecce-San Cataldo
aeroporto
Codice IATAnessuno
Codice ICAOLINL
Nome commercialeAeroporto "Lepore" di Lecce-San Cataldo
Descrizione
TipoCivile
GestoreFly Mediterraneo s.r.l.
StatoItalia Italia
RegionePuglia Puglia
Posizione9 km dalla città di Lecce
Costruzione1970
Classe ICAO1A
Cat. antincendioICAO
Altitudine18 m s.l.m.
Coordinate40°21′27″N 18°17′38″E / 40.3575°N 18.293889°E40.3575; 18.293889Coordinate: 40°21′27″N 18°17′38″E / 40.3575°N 18.293889°E40.3575; 18.293889
Mappa di localizzazione
Mappa di localizzazione: Italia
LINL
LINL
Sito webwww.aeroportolecce.it
Piste
Orientamento (QFU)LunghezzaSuperficie
18/36927

L'Aeroporto di Lecce-San Cataldo è un aeroporto civile di "terzo livello" situato nei pressi della città di Lecce, in Italia.

Costruito nel 1970, sorge 9 km a est della città di Lecce e 3,5 km a sud-ovest di San Cataldo, frazione dei comuni di Lecce e Vernole.

Storia[modifica | modifica wikitesto]

L'aeroporto è stato costruito nel 1970 dall'Aeroclub Lecce, che lo ha destinato ad attività amatoriali e alla scuola di volo. Nel 1990, a causa della mancanza di risorse, l'aeroporto fu chiuso, per poi essere riaperto nel 2000, quando venne riavviata la scuola di pilotaggio e furono offerti servizi di elisoccorso, aerotaxi, avvistamento incendi e ricognizione del territorio.

Nel 2002 la società Fly Mediterraneo, che da allora si occupa della gestione dell'impianto, ha investito cospicue risorse nel recupero e l'ampliamento della struttura. Lo scalo è stato chiuso nuovamente nel 2014. Dopo cinque anni di chiusura, l'aeroporto ha riaperto ufficialmente il 14 giugno 2019[1][2].

Attualmente l'infrastruttura è aperta al traffico aereo di aviazione generale non commerciale con limitazione di 5700 kg di MTOW e passeggeri inferiori a 10. Ha una pista di 614×30 m con il codice di riferimento infrastrutturale 1A e il servizio antincendio classificato come presidio. Il nuovo canale assegnato per le esigenze di aviazione generale è 118.880 con spaziatura a 8.33 kHz[1].

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ a b Riapre l'aeroporto di Lecce-Lepore, Desk Aeronautico, 15 giugno 2019.
  2. ^ Lecce-Lepore, l'aeroporto di San Cataldo riapre, La Gazzetta del Mezzogiorno, 24 novembre 2018.

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

  • Sito dell'aeroporto, su aeroportolecce.it. URL consultato il 25 novembre 2007 (archiviato dall'url originale l'11 ottobre 2007).