Aeroporto di Cagliari-Elmas

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Aeroporto di Cagliari-Elmas
Esterno Area Partenze.JPG
Area partenze dell'Aeroporto di Cagliari-Elmas
IATA CAG
ICAO LIEE
WMO 16560
Nome commerciale Aeroporto "Mario Mameli" di Cagliari
Descrizione
Tipo Civile
Gestore So.G.Aer. S.p.A.
Gestore torre di controllo ENAV
Stato Italia Italia
Regione Sardegna Sardegna
Posizione 6 km a nord ovest di Cagliari, nel comune di Elmas
Costruzione 1937
Classe ICAO 4D
Cat. antincendio ICAO
Altitudine AMSL m
Coordinate 39°15′N 9°03′E / 39.25°N 9.05°E39.25; 9.05Coordinate: 39°15′N 9°03′E / 39.25°N 9.05°E39.25; 9.05
Mappa di localizzazione
Mappa di localizzazione: Italia
LIEE
LIEE
Sito web www.cagliariairport.it
Piste
Orientamento (QFU) Lunghezza Superficie
14/32 2 805
Interamente ricostruita e riaperta il 7 aprile 2009, è dotata di un nuovo tecnologico sistema per decolli e atterraggi strumentali studiato dalle Università di Cagliari e dell'Illinois.
14L/32R 2 400
Uso taxiway.
Statistiche (2014)
Passeggeri in transito 3.639.631 Green Arrow Up.svg +1,4
Movimenti aeromobili 34.099 Red Arrow Down.svg -0,2
Cargo (tonnellate) 2.999 Red Arrow Down.svg -10,8

Assaeroporti

L'Aeroporto di Cagliari-Elmas (IATA: CAGICAO: LIEE) è un aeroporto italiano situato a circa 6 km a nord-ovest della città di Cagliari, lungo la strada statale 130 in direzione del comune di Elmas a cui appartiene. Si affaccia allo Stagno di Cagliari, conurbato con l'area metropolitana del capoluogo sardo.

La struttura, intitolata alla memoria del tenente Mario Mameli, è dotata di una pista in asfalto lunga 2804 m e larga 45 m, l'atitudine è di 3 m dal livello del mare, l'orientamento è RWY 14-32, la frequenza radio 120.600 o 120.100 MHz per la torre, 125.425 MHz al suolo, circuito normale[1]. Si affianca una taxiway di 2400 m e di orientamento 14L/32R.

L'aeroporto, gestito da SOGAER S.p.a, ha un'operatività di 24 ore al giorno con traffico di Aviazione Generale e Commerciale. Quest'ultima detiene il numero maggiore di passeggeri in transito e di movimenti dell'intera isola[2].

Storia[modifica | modifica wikitesto]

Origini[modifica | modifica wikitesto]

Il primo nucleo dell'aeroporto civile di Cagliari fu inaugurato nel 1937 nelle vicinanze delle infrastrutture militari, a ridosso del molo dell'idroscalo su progetto di Giorgio Gandini. L'aeroporto fu intitolato nello stesso anno al sottotenente pilota Mario Mameli, caduto sopra il cielo di Tembien durante la battaglia di Abissinia. Nel 1937 la linea Cagliari-Roma ebbe 9.748 passeggeri, che misero la tratta al primo posto assoluto in Italia per numero di passeggeri, seguiva la Roma-Milano con 8.958 passeggeri.

Sono poi occorsi oltre vent'anni prima che un nuovo terminal venisse progettato per servire i veicoli "terrestri": il 26 marzo 1958 è stata così inaugurata la seconda aerostazione, progettata da Tullio Ibba ed edificata dal Genio aeronautico. Con il passare degli anni e con l'aumento dei passeggeri, è stata progettata da Giovanni Marras una terza aerostazione, poi inaugurata nel 1980. Tale aerostazione è stata tuttavia ben presto ritenuta insufficiente per la gestione del sempre maggiore traffico che l'aeroporto si è trovato a gestire.

La nuova aerostazione[modifica | modifica wikitesto]

Per questa ragione la società di gestione ha deciso la costruzione di una nuova aerostazione in grado di sostenere un traffico sino a 7 milioni di passeggeri/anno. Il progetto è stato predisposto all'interno dell'ufficio tecnico della società negli anni dal 1997 al 1999.

L'ingresso all'ala partenze

Nel 2009 l'aeroporto ha registrato un incremento del 13,77% rispetto all'anno passato, con 3.333.000 transiti contro i 2.929.000 del 2008. Al termine del 2008 ha registrato un aumento percentuale del 9,7%, rispetto al 2007 quando nell'intero arco dell'anno erano transitati 2.671.000 passeggeri. Il dato più importante riguarda i voli internazionali quando nel 2007 erano transitati 403 000 passeggeri nel 2008 si è passati a 487 000 con un aumento del 21%, invece per le tratte nazionali si è registrato un incremento dell'8,5% passando dai 2.242.000 passeggeri ai 2.434.000.

Nel febbraio 2004 il Presidente della Repubblica Carlo Azeglio Ciampi ha inaugurato il nuovo terminal, capace di gestire un traffico di 4 milioni di passeggeri l'anno.

Low cost[modifica | modifica wikitesto]

La zona check-in

Pur essendo relativamente recente l'introduzione di rotte operate da compagnie aeree low cost, ultimamente Cagliari sta ampliando sempre di più il ventaglio di possibilità di volare a poco prezzo. La prima fu EasyJet, aprendo un volo giornaliero per Londra Luton nel 2004 (dal 2010 per Londra-Stansted). In seguito è arrivata la HLX, poi trasformata in TUIfly, per effettuare collegamenti tutto l'anno con tre città tedesche, Monaco, Stoccarda e Colonia, ceduti nel novembre 2009 alla Air Berlin, la quale un anno dopo ha deciso di chiudere tutte e tre le rotte. Ultima per ordine di tempo è stata Ryanair, con due rotte di cui una nazionale, Pisa, e l'altra europea, Girona; in seguito alla risposta positiva da parte dei passeggeri alle nuove rotte man mano attivate, nel 2009 la compagnia ha deciso di aprire una propria base nell'aeroporto e avviare numerosi collegamenti verso l'Italia e l'Europa.

Compagnie aeree e destinazioni[modifica | modifica wikitesto]

Voli di linea[modifica | modifica wikitesto]

Aeromobile Meridiana in arrivo all'aeroporto di Cagliari Elmas
Compagnia aerea Destinazioni
Air Berlin Stagionale: Monaco di Baviera
Alitalia Milano-Linate, Roma-Fiumicino
Austrian Airlines Stagionale: Innsbruck, Vienna
British Airways Stagionale: Londra-Gatwick
EasyJet Londra-Stansted, Milano-Malpensa
Stagionale: Berlino-Schönefeld, Napoli (dal 29 giugno 2016), Nizza (dal 01 luglio 2016), Parigi-Orly
EasyJet Switzerland Stagionale: Basilea, Ginevra
Edelweiss Air Stagionale: Zurigo
Etihad Regional
operato da Darwin Airline
Stagionale: Ginevra, Lugano
Eurowings Stagionale: Amburgo (dal 07 maggio 2016), Colonia/Bonn, Düsseldorf, Stoccarda
Lufthansa Stagionale: Monaco di Baviera, Francoforte sul Meno
Luxair Stagionale: Lussemburgo
Meridiana Bologna, Napoli, Torino, Verona
Stagionale: Parigi-Charles de Gaulle
Ryanair Bari, Beauvais, Bergamo, Bologna, Charleroi, Cuneo, Girona, Hahn, Parma, Pisa, Roma-Ciampino, Trapani, Treviso
Stagionale: Cracovia, Weeze
Scandinavian Airlines Stagionale: Stoccolma-Arlanda
SkyWork Airlines Stagionale: Berna
SmartWings Stagionale: Praga
Swiss Stagionale: Zurigo
Volotea Napoli (dal 23 marzo 2016),Torino (dal 18 dicembre 2015), Venezia, Verona (dal 18 dicembre 2015)
Stagionale: Ancona, Catania, Genova(dal 29 maggio 2016)
Vueling Barcellona
Stagionale: Firenze

Voli charter[modifica | modifica wikitesto]

Voli business/air taxy[modifica | modifica wikitesto]

L'aeroporto è base operativa dal 12 dicembre 2011 della compagnia Sardinian Sky Service unico operatore sardo di voli business ed air taxy con velivolo Piaggio P180 Avanti II.

Il terminal[modifica | modifica wikitesto]

Il terminal è disposto su tre livelli.

Primo livello "Area Arrivi":

  • 4 nastri per i voli nazionali
  • 2 nastri per i voli internazionali
  • Un bar
  • Banca di Cagliari
  • Pronto soccorso
  • Internet point
  • Vari Rent a Car
  • Box per l'autonoleggio

Secondo livello "area check-in":

  • 41 banchi check-in
  • Due sale vip
  • Una cappella
  • Una galleria commerciale con 5 negozi
  • Due bar
  • Un ristorante self service
  • Una paninoteca
  • Una libreria/edicola
  • Una para-farmacia

Secondo livello "ala imbarchi":

  • 6 Gates con finger
  • 4 gates remoti al piano inferiore
  • Due bar
  • Diversi negozi

Terzo livello "area Uffici":

  • Uffici della So.G.Aer.
  • Uffici degli enti pubblici
  • Un business Centre con uffici a tempo

All'esterno dell'aerostazione:

  • Un multipiano collegato con il terminal a pagamento per lunghe e brevi soste
  • Un parcheggio libero
  • Un parcheggio a pagamento per breve sosta
  • Il collegamento (tramite tapis roulant) con la stazione ferroviaria dell'aeroporto, posta sulla linea Cagliari-Golfo Aranci

Andamento del traffico passeggeri[modifica | modifica wikitesto]

  2009 2010 2011 2012 2013 2014 2015 2016 Δ%
Gennaio 170.403 196.847 202.281 197.821 181.549 192.183 189.536 -1,4
Febbraio 160.219 185.543 182.228 172.745 166.936 169.324 172.831 +2,1
Marzo 189.290 230.707 231.363 223.501 213.540 205.256 208.300 +1,5
Aprile 283.851 259.174 299.611 303.954 280.935 277.811 284.327 +2,3
Maggio 315.808 313.701 336.326 322.369 318.465 301.203 327.621 +8,8
Giugno 336.350 341.462 389.492 377.237 391.785 391.837 401.237 +2,4
Luglio 384.841 389.078 452.829 438.502 455.992 466.920 466.545 -0,1
Agosto 415.169 416.126 468.213 467.885 474.338 515.103 499.922 -2,9
Settembre 349.991 354.306 388.352 381.963 389.601 397.381 414.619 +4,3
Ottobre 286.185 312.598 311.177 287.644 291.873 295.693 313.899 +6,2
Novembre 211.390 221.927 209.257 204.940 206.741 203.663 212.088 +4,1
Dicembre 229.924 221.758 227.853 213.459 216.152 223.257 228.373 +2,3
TOTALE 3.333.421 3.443.227 3.698.982 3.592.020 3.587.907 3.639.631 3.719.298 +2,18
Fonte: Assaeroporti


Servizi[modifica | modifica wikitesto]

Terminal[modifica | modifica wikitesto]

  • Auto Autonoleggio
  • Biglietteria Biglietteria aerea
  • Punto informazioni Ufficio Informazioni e Promozione Turistica
  • Internet Wi-Fi Internet point e Wifi gratuito
  • Farmacia Farmacia
  • Croce bianca e rossa.svg Pronto soccorso
  • Accessibile (Passeggeri a ridotta mobilità)
  • Sale riunioni Sale riunioni
  • Banca Bancomat
  • Bar Ristorante - Fast food Bar e fast food
  • Ristorante Ristorante
  • Posta Ufficio postale
  • Shopping Duty free Shopping e duty free
  • Feature suburban buses.svg Autobus
  • Parcheggio di scambio Parcheggio
  • Stazione Ferroviaria Stazione ferroviaria esterna

Collegamenti con le città[modifica | modifica wikitesto]

Collegamento alla rete ferroviaria[modifica | modifica wikitesto]

Dal 9 giugno 2013[3], l'aeroporto dispone di una propria stazione ferroviaria, servita da Trenitalia, facilmente raggiungibile dal terminal tramite due tapis roulant o a piedi.

I treni collegano l'aeroporto con le principali città sarde: Cagliari (con tempo di percorrenza di 5 minuti e frequenza elevata a € 1,25), Iglesias (40 minuti), Carbonia (55 minuti), Oristano (60 minuti), Sassari (190 minuti).

Collegamenti automobilistici di linea[modifica | modifica wikitesto]

L'autobus navetta ARST collegava l'aeroporto con la stazione ferroviaria di Cagliari, con una frequenza fino a 30 minuti[4][5] in entrambe le direzioni.

Dal 1º febbraio 2015[6] non vengono più effettuate le corse Cagliari - Aeroporto di Elmas e viceversa (inserite nel programma di esercizio dell'autolinea Q 160)[7]

Collegamento alla rete stradale[modifica | modifica wikitesto]

L'aeroporto è altresì collegato alla Strada statale 391 di Elmas ed alla Strada statale 130 Iglesiente.

Curiosità[modifica | modifica wikitesto]

Nella mattinata dell'11 ottobre 2002 la pista è stata chiusa per due ore a causa di un'invasione di lumache e chiocciole. Tutti i voli sono stati dirottati su altri aeroporti. Per liberare la pista sono dovuti intervenire i Vigili del Fuoco con gli idranti, rimuovendo circa cinque quintali di molluschi.[8]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ ENAV, LIEE, CAGLIARI/Elmas (PDF), enav.it.
  2. ^ ASSAEROPORTI Dati di Traffico, assaeroporti.it. URL consultato il 12 settembre 2012.
  3. ^ Elmas Aeroporto: la nuova stazione diventa realtà, su FSNews.it, 5 giugno 2013. URL consultato l'8 giugno 2013.
  4. ^ 160.xls
  5. ^ http://www.arst.sardegna.it/orari_e_autolinee/FAQ/request1.html
  6. ^ nel rispetto di quanto disposto dall'Assessorato dei Trasporti della RAS con nota n° 674 del 22/01/2015
  7. ^ arst.sardegna.it, http://www.arst.sardegna.it/dettaglioNews.html?idNews=272 .
  8. ^ Aeroporto bloccato dalle lumache La pista liberata con gli idranti, su archiviostorico.corriere.it. URL consultato il 16 giugno 2015 (archiviato dall'url originale il ).

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]