Libia (metropolitana di Roma)

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Logo Metropolitane Italia.svg
Libia
2012-06-27 Roma Metro B1 stazione Libia.jpg
Entrata principale della stazione su viale Libia
Stazione dellametropolitana di Roma
GestoreATAC
Inaugurazione2012
StatoIn uso
LineaLinea B (diramazione B1)
LocalizzazioneViale Libia
TipologiaFermata sotterranea con due binari in canne sovrapposte
InterscambioAutolinee urbane
Mappa di localizzazione: Roma
Libia
Libia
Metropolitane del mondo
Coordinate: 41°55′59.22″N 12°31′14.98″E / 41.933116°N 12.520828°E41.933116; 12.520828

Libia è una fermata della linea B1 della metropolitana di Roma.

Si trova nel quartiere Trieste, lungo viale Libia in corrispondenza di piazza Palombara Sabina; gli accessi alla stazione metropolitana si trovano in viale Libia, piazza Palombara Sabina e via Tigrè. Poco distante dalla fermata della metropolitana si trova la fermata Nomentana della FL1.

Il nome originario di progetto era Libia-Gondar[1], poi ridotto a Libia.

Storia[modifica | modifica wikitesto]

I cantieri sono stati aperti nel novembre 2005. I lavori sono terminati verso la fine del 2011[2] e la stazione è stata aperta al servizio il 13 giugno 2012. Nel 2013 la stazione è stata dedicata a Chiara Lubich, fondatrice del movimento dei Focolari, e nell'atrio è presente una targa a lei dedicata[3].

Servizi[modifica | modifica wikitesto]

La stazione dispone di:

  • Biglietteria Biglietteria automatica
  • Servizi igienici Servizi igienici

Interscambi[modifica | modifica wikitesto]

Dintorni[modifica | modifica wikitesto]

Lo scalo, sito nel quartiere Trieste, è situato nei pressi di numerosi monumenti ed edifici.

La cosiddetta Sedia del Diavolo, più propriamente la tomba di Elio Callistio, è un'architettura funebre di Roma antica che sorgeva su una collinetta della via Nomentana facilmente raggiungibile grazie alla fermata.

Facilmente raggiungibili utilizzando la stazione sono anche i due edifici religiosi di Santa Emerenziana e Santa Maria Goretti, costruiti entrambi nel XX secolo.

Infine grazie allo scalo si possono visitare più facilmente anche il parco Virgiliano (meglio noto anche come parco Nemorense o parco di Via Nemorense) e l'area commerciale di viale Libia.

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Cecilia Gentile, Metro B, la talpa alla Libia-Gondar, in la Repubblica, 4 dicembre 2009. URL consultato il 4 dicembre 2009.
  2. ^ Linea B1 – Caratteristiche principali
  3. ^ Stazione metro dedicata a Chiara Lubich fondatrice del movimento dei Focolari - Roma - Repubblica.it, su Roma - La Repubblica. URL consultato il 30 agosto 2020.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Capolinea Fermata precedente Linea B1 Fermata successiva Capolinea
Jonio TriangleArrow-Left.svg Conca d'Oro Pfeil links.svg Libia Pfeil rechts.svg Sant'Agnese/Annibaliano TriangleArrow-Right.svg Laurentina