Flixbus

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
FlixBus
Logo
StatoGermania Germania
Fondazione2011 a Monaco di Baviera
Fondata daDaniel Krauss, Jochen Engert, André Schwämmlein
Sede principaleMonaco di Baviera
Persone chiaveJens Sakelsek, CEO
SettoreTrasporto
Prodottitrasporti di persone via autobus
Sito webwww.flixbus.it
Compagnia aerea
Alleanzabaltour/canali bus/polski bus
Flottavdl/scania/setra/mercedes
Destinazioni500000

Flixbus, reso graficamente come FLiXBUS, è una società tedesca di autobus extra-urbani che effettua servizi di trasporto a basso costo in tutta Europa e, da maggio 2018, anche nel sud-ovest degli Stati Uniti.

La rete comprende più di 400.000 collegamenti giornalieri per un totale di circa 2500 destinazioni in 36 stati.

Modello di business[modifica | modifica wikitesto]

FlixBus opera su una piattaforma di mobilità internazionale, collaborando con compagnie di autobus regionali provenienti da tutta Europa. Questi partner locali sono responsabili per l'esecuzione dei percorsi, mentre FlixBus è responsabile delle autorizzazioni ufficiali necessarie per il funzionamento della rete a lunga distanza. Il team FlixBus organizza la pianificazione della rete, il marketing, la politica dei prezzi, la gestione della qualità ed il servizio al cliente. Questo unico modello di business porta ad una elevata scalabilità, ed ha permesso un'ottima velocità di crescita sul mercato internazionale.[1]

Storia[modifica | modifica wikitesto]

Flixbus

FlixBus è stata fondata nel 2011 a Monaco di Baviera da Daniel Krauss, Jochen Engert e André Schwämmlein e ha lanciato il suo primo percorso a febbraio 2013 in Germania. Un anno dopo, nel 2014, FlixBus già operava su tutta la rete nazionale. Dopo la fusione con MeinFernbus, la società ha annunciato l'internazionalizzazione del proprio modello di business. Nell'estate 2015 FlixBus ha lanciato la sua sede distaccata a Milano ed è entrato nel mercato francese con "FlixBus France". Nel novembre 2015 FlixBus ha annunciato la sua nuova società FlixBus BV in Olanda e con questa la primissima rete nazionale olandese di autobus interurbani. Dopo la Germania, la Francia e l'Italia, questo è il quarto mercato nazionale della società, mentre le linee internazionali della società collegano le città di Austria, Svizzera, Belgio, Lussemburgo, Svezia e Danimarca.

Nel gennaio 2016 FlixBus ha annunciato il suo ingresso sui mercati di Europa centrale e orientale con il nuovo ramo FlixBus CEE, con nuove linee verso sette paesi (Repubblica Ceca, Slovacchia, Ungheria, Romania, Polonia, Slovenia e Croazia). Nel mese di marzo 2016, l'azienda ha lanciato le sue prime linee verso il Regno Unito e la Spagna. In autunno è la volta della Scandinavia.

Nel mese di giugno 2016 viene acquistata la compagnia MegaBus del gruppo Stagecoach.[2] Nel maggio 2017 è stato annunciato che Flixbus avrebbe rilevato la rete di pullman Hellö austriaca dalle ferrovie federali austriache (ÖBB) nell'agosto dello stesso anno.[3]

Nell'agosto 2017, Flixbus annuncia la collaborazione con la compagnia ferroviaria ceca LEO Express per rilevare l'operazione del servizio ferroviario Locomore tra Stoccarda e Berlino (via Hannover e Francoforte) in Germania.[4] Il servizio, rinominato Flixtrain, è attivo dal 2018.[5]

Il 23 Luglio FlixBus annuncia la collaborazione con Impresa Autolinee Scura e Romano Autolinee per connettere la Calabria al network di FlixBus con collegamenti attivi dal successivo 3 Settembre 2018.[6]

Il 15 maggio 2018 Flixbus annuncia l'espansione negli Stati Uniti con collegamenti verso 28 città.[7] Il piano prevede di offrire 180 connessioni nel sudovest del paese con un hub principale a Los Angeles.[8] Tra le principali città servite: Las Vegas, San Diego, Tucson e Phoenix. Nel 2021 la società allarga ulteriormente la propria presenza nel mercato statunitense acquistando la locale compagnia di bus a lunga percorrenza Greyhound[9].

Nuovi mercati[modifica | modifica wikitesto]

Nel 2018 Flixbus in Germania ha dato vita a Flixtrain,[10] impresa ferroviaria di trasporto passeggeri privata. A dicembre 2019 ha lanciato in Francia il proprio servizio di carpooling di nome FlixCar in diretta concorrenza con Blablacar. Inoltre ha annunciato l'avvio delle attività in America Latina e in Asia previsto per il 2020.[11]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ “Concorrenza sleale”, bus economici a rischio, su LaStampa.it. URL consultato il 18 febbraio 2017.
  2. ^ Flixbus acquisisce le attività di Megabus in Europa continentale, su webitmag.it.
  3. ^ Muoversi. Game over per i bus di Hellö, su touringmagazine.it, 24 maggio 2017.
  4. ^ (DE) Kooperation zwischen Fernbusanbieter und Fernzug-Startup Locomore, su flixbus.de, 16 aprile 2017. URL consultato il 6 marzo 2018.
  5. ^ (EN) Keith Fender, Flixtrain expands Hamburg - Cologne services. URL consultato il 2 agosto 2018.
  6. ^ Cresce il numero di fermate disponibili in Puglia | FlixBus, su www.flixbus.it. URL consultato il 28 febbraio 2020.
  7. ^ Flixbus avvia primi collegamenti verso 28 città degli Stati Uniti, su webitmag.it.
  8. ^ (EN) Germany’s data-driven FlixBus launches in the U.S. to make bus travel cool again, in VentureBeat, 15 maggio 2018. URL consultato il 16 maggio 2018.
  9. ^ Flixbus ha acquistato Greyhound, la più importante società di autobus degli Stati Uniti, in Il Post, 21 ottobre 2021. URL consultato il 1º novembre 2021.
  10. ^ Rivista Autobus Dalla gomma al ferro, dal ferro alla gomma luglio 2019, su autobusweb.com. URL consultato il 19 luglio 2019 (archiviato dall'url originale il 19 luglio 2019).
  11. ^ Flixbus, 10 milioni di passeggeri trasportati in Italia nel 2019, su corriere.it.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autoritàVIAF (EN23151246620744131588

n