Fiumicino

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Nota disambigua.svg Disambiguazione – Se stai cercando altri significati, vedi Fiumicino (disambigua).
Fiumicino
comune
Fiumicino – Stemma Fiumicino – Bandiera
Fiumicino – Veduta
Localizzazione
StatoItalia Italia
RegioneLazio Coat of Arms.svg Lazio
Città metropolitanaProvincia di Roma-Stemma.png Roma
Amministrazione
SindacoEsterino Montino (PD) dall'11-6-2013 (2º mandato dal 25-6-2018)
Data di istituzione6 marzo 1992
Territorio
Coordinate41°46′N 12°14′E / 41.766667°N 12.233333°E41.766667; 12.233333 (Fiumicino)Coordinate: 41°46′N 12°14′E / 41.766667°N 12.233333°E41.766667; 12.233333 (Fiumicino)
Altitudinem s.l.m.
Superficie213,89 km²
Abitanti81 144[2] (31-8-2019)
Densità379,37 ab./km²
FrazioniAranova, Casale del Castellaccio, Focene, Fregene, Isola Sacra, Le Vignole, Maccarese, Palidoro, Passoscuro, Testa di Lepre, Torrimpietra, Tragliata, Tragliatella, Castel Campanile, Porto, Parco Leonardo
Comuni confinantiAnguillara Sabazia, Cerveteri, Ladispoli, Roma
Altre informazioni
Cod. postale00054[1]
Prefisso06
Fuso orarioUTC+1
Codice ISTAT058120
Cod. catastaleM297
TargaRM
Cl. sismicazona 3B (sismicità bassa)
Nome abitantiFiumicinesi
Patronosant'Ippolito
Giorno festivo5 ottobre
Cartografia
Mappa di localizzazione: Italia
Fiumicino
Fiumicino
Fiumicino – Mappa
Posizione del comune di Fiumicino nella città metropolitana di Roma Capitale
Sito istituzionale

Fiumicino è un comune italiano di 81 144 abitanti[2] della città metropolitana di Roma Capitale nel Lazio. È il quarto[3] comune della regione per popolazione e il quinto[4] per superficie.

Geografia fisica[modifica | modifica wikitesto]

Territorio[modifica | modifica wikitesto]

Si trova sul litorale tirrenico a settentrione del delta del Tevere. Al termine della via Portuense, sorge l'abitato di Fiumicino; la parte vecchia dell'abitato si dispone lungo la via Torre Clementina secondo una sistemazione ideata da Giuseppe Valadier.

A qualche chilometro a nord di Maccarese si trova la foce del fiume Arrone.

Clima[modifica | modifica wikitesto]

Magnifying glass icon mgx2.svgLo stesso argomento in dettaglio: Stazione meteorologica di Roma Fiumicino.
  • Classificazione climatica: zona C, 1240 GR/G

Storia[modifica | modifica wikitesto]

Affresco nella Galleria vaticana delle carte geografiche: ricostruzione ideale di Portus nell'antichità
Affresco nella Galleria vaticana delle carte geografiche: le rovine di Portus come apparivano nel 1582. Si noti la dicitura Fiumicino
La nascita del comune di Fiumicino in rapporto alle zone interessate dell'Agro romano

Antichità e medioevo[modifica | modifica wikitesto]

Magnifying glass icon mgx2.svgLo stesso argomento in dettaglio: Porto (città antica).

Il territorio dell'attuale comune di Fiumicino è stato frequentato sin dall'antichità. Qui infatti sorgeva l'insediamento di Porto (Portus), sviluppatosi come scalo marittimo della città di Roma cui era collegata tramite la via Portuense, e voluto dagli imperatori Claudio e poi Traiano: il bacino esagonale voluto da quest'ultimo è tuttora esistente. Presso l'Isola Sacra è stata rinvenuta l'omonima necropoli, che ha restituito circa 150 sepolture di età imperiale, con mosaici molto ben conservati e decorazioni pittoriche musive o in stucco. Altra testimonianza di questo periodo è offerta dai resti della basilica paleocristiana dedicata a sant'Ippolito, che secondo la tradizione qui avrebbe ricevuto il martirio ed è oggi venerato come patrono di Fiumicino.

In seguito all'avanzamento della linea di costa e al progressivo impaludamento dei due bacini portuali, la città di Portus finì per spopolarsi a vantaggio di vicini insediamenti minori come l'episcopio di Porto.

Età moderna[modifica | modifica wikitesto]

Nel corso dei secoli, i papi ordinarono la costruzione di torri costiere lungo questo tratto del litorale tirrenico, quali la Torre Nicolina, fatta costruire da Niccolò V nel 1450 e restaurata da Pio V nel 1567. Attorno a quest'ultima, sotto il pontificato del suo successore Gregorio XIII (1572-82), iniziò a svilupparsi un villaggio di pescatori: così è raffigurata Fiumicino nel 1582 in un coevo affresco nella Galleria vaticana delle carte geografiche.

Tra il 1823 e il 1828, sotto Leone XIII, l'incarico di creare un autentico centro urbano, adeguato alle necessità della popolazione, fu affidato ad uno dei maggiori architetti dell'epoca, Giuseppe Valadier, il cui progetto autografo si trova tuttora presso la sede dell'accademia di San Luca a Roma. Dal Borgo Valadier originò il moderno centro abitato di Fiumicino.

Dal 1880 in poi, con l'apertura della ferrovia di collegamento con Roma, Fiumicino conobbe un rapido sviluppo economico e demografico.

Età contemporanea[modifica | modifica wikitesto]

Fiumicino fu gravemente danneggiata dai bombardamenti avvenuti durante la seconda guerra mondiale. Il 15 gennaio 1961, al termine dei lavori durati 21 mesi, fu inaugurato l'aeroporto di Roma-Fiumicino, il primo aeroporto italiano per numero di passeggeri.

Dal 1972 costituì la circoscrizione XIV del comune di Roma. A seguito del parere positivo ottenuto in un'apposita consultazione referendaria popolare, nel 1992 la circoscrizione divenne il comune autonomo di Fiumicino, come poi sancito dalla legge regionale n. 25 del 6 marzo 1992. Il territorio del nuovo comune fu ricavato da sei zone dell'Agro romano complete (Z. XXXVI Isola Sacra, Z. XXXVII Fiumicino, Z. XXXVIII Fregene, Z. XLII Maccarese Sud, Z. XLVI Torrimpietra, Z. XLVII Palidoro) e parte di altre tre (Z. XLI Ponte Galeria, Z. XLV Castel di Guido, e la quasi totalità della Z. XLIII Maccarese Nord).

Monumenti e luoghi d'interesse[modifica | modifica wikitesto]

Architetture civili[modifica | modifica wikitesto]

L'episcopio di Porto

Architetture religiose[modifica | modifica wikitesto]

Santa Maria della Salute

Architetture militari[modifica | modifica wikitesto]

Aree naturali e parchi urbani[modifica | modifica wikitesto]

Il comune di Fiumicino si trova all'interno della riserva naturale statale Litorale Romano, che gestisce con Roma Capitale per la sua porzione di territorio.

Tra l'abitato di Focene e quello di Fregene è situata un'importante area protetta gestita dal WWF denominata Oasi di Macchiagrande. Altre oasi sono le Vasche di Maccarese e il Bosco Foce dell'Arrone.

Risalendo lungo il Canale di Fiumicino e poi lungo il percorso principale del Tevere è possibile incontrare diverse specie di uccelli acquatici tra cui si segnalano l'airone cenerino, la garzetta e il martin pescatore.

Altri punti di interesse sono:

  • Oasi di Porto
  • Pineta monumentale di Fregene, monumento nazionale dal 1920.
  • Dune costiere di Passoscuro.

Memoriali[modifica | modifica wikitesto]

Torre di Palidoro. Luogo della fucilazione di Salvo D'Acquisto

Siti archeologici[modifica | modifica wikitesto]

Costruito dal praefectus annonae Sempronio Fausto intorno al 376
Costruita sotto il pontificato di papa Damaso I (366-384) ad opera del vescovo Heraclida.[6] Sede del vescovo di Porto dall'XI secolo, cadde in rovina nel XV e non fu più restaurata.

Cultura[modifica | modifica wikitesto]

Media[modifica | modifica wikitesto]

Radio[modifica | modifica wikitesto]

Ha sede nel comune l'emittente privata Radio Dimensione Musica, che trasmette in modulazione di frequenza[7].

Cinema[modifica | modifica wikitesto]

Vi è anche sede il Parco Leonardo, con il cinema appartenente alla catena United Cinemas International, situato in uno dei centri commerciali più grandi d'Italia.

Geografia antropica[modifica | modifica wikitesto]

Appartengono al comune di Fiumicino, oltre che la città di Fiumicino, altri centri abitati tra cui quello di Isola Sacra sull'omonima isola, delimitata dal Mar Tirreno e dai due rami in cui si divide il Tevere alla foce: questi sono detti Canale di Traiano e Fiumara Grande.

Il territorio del comune (in particolare Isola Sacra) è stato sino alla fine del secolo scorso una delle zone dell'area romana maggiormente colpite dall'abusivismo edilizio.[8]

Quartieri[modifica | modifica wikitesto]

Aree più popolose[modifica | modifica wikitesto]

Economia[modifica | modifica wikitesto]

Fiumicino è centro peschereccio tra i maggiori del Tirreno. L'indotto della ristorazione è abbastanza forte.

È meta affollata dei bagnanti residenti della zona in estate, nonostante il sito sia stato dichiarato non balneabile per l'eccessiva vicinanza con la foce del Tevere.

Pesca[modifica | modifica wikitesto]

Numerose aziende sul territorio operano nel settore, costituendone uno dei più grandi mercati in Italia.

Infrastrutture e trasporti[modifica | modifica wikitesto]

Ferrovie[modifica | modifica wikitesto]

All'interno della vasta area comunale è presente la stazione FS di Fiumicino Aeroporto che collega l'Aeroporto internazionale con la stazione di Roma Termini, tramite un servizio senza soste intermedie tra Roma Termini e la stazione dell'Aeroporto denominato Leonardo Express.

La stazione di Fiumicino Aeroporto è servita anche dalla Ferrovia regionale FL1 che effettua un servizio con fermate intermedie e collega l'aeroporto alla stazione di Parco Leonardo (situata a ridosso del medesimo centro commerciale) e alle stazioni nell'area urbana di Roma Ostiense, Roma Tiburtina, Fara Sabina e Orte.

Sulla linea ferroviaria FL5 (Roma-Ladispoli-Civitavecchia), che non transita per la stazione di Fiumicino Aeroporto, sono presenti due stazioni nel comune di Fiumicino: Maccarese-Fregene e Torrimpietra-Palidoro.

Dal punto di vista del trasporto su ferro, il fulcro della mobilità è la stazione situata all'interno dell'area aeroportuale. Il 30 gennaio 2000 il collegamento Bivio Porto-Fiumicino Città venne soppresso: dopo alcuni anni di abbandono, a partire dal 2007 gli impianti ferroviari furono rimossi e demoliti, nell'ambito di un piano di riqualificazione mirato alla costruzione di un nuovo quartiere, con annessa la nuova sede del comune di Fiumicino.

Porti[modifica | modifica wikitesto]

Il porto di Fiumicino, importante scalo per i pescherecci d'altura è oggetto di importanti progetti dal profilo turistico.

Aeroporto[modifica | modifica wikitesto]

Il comune è sede dell'aeroporto internazionale Leonardo da Vinci, aperto ufficialmente nel 1961.

Mobilità urbana[modifica | modifica wikitesto]

Il trasporto pubblico su gomma nel comune è gestito dal consorzio di imprese Seatour S.p.A., Schiaffini Travel S.p.A. e Rossi Bus. Tuttavia la frazione Testa di Lepre è collegata con Roma (Casalotti) dalla linea Roma TPL 025, e una parte di Aranova è servita dalla linea ATAC 246P, che la collega con la stazione Cornelia (MA).

Le linee extraurbane della Cotral collegano Fiumicino con le stazioni Cornelia (MA), EUR Magliana (MB) e Lido Centro (RL) nel territorio di Roma.

Progetto riqualificazione ingresso Fiumicino[modifica | modifica wikitesto]

Nel 2019 è stato approvato il progetto per la riqualificazione del centro di Fiumicino. Per prima cosa è stata modificata la viabilità del Ponte 2 giugno e poi è inizia la costruzione di una struttura di 9 piani dedicata alle attività commerciali, agli uffici e alle abitazioni

Amministrazione[modifica | modifica wikitesto]

Periodo Primo cittadino Partito Carica Note
16 febbraio 1993 29 aprile 1994 Romeo Esuperanzi Indipendente Sindaco
29 aprile 1994 5 dicembre 1994 Giuseppe Procaccini Commissario prefettizio
5 dicembre 1994 27 maggio 2003 Giancarlo Bozzetto Partito Democratico della Sinistra
Democratici di Sinistra
Sindaco
27 maggio 2003 11 giugno 2013 Mario Canapini Forza Italia
Il Popolo della Libertà
Sindaco
11 giugno 2013 in carica Esterino Montino Partito Democratico Sindaco

Linea temporale[modifica | modifica wikitesto]

Sport[modifica | modifica wikitesto]

Atletica leggera[modifica | modifica wikitesto]

  • ASD Atletica Villa Guglielmi.[9]
  • Isola Sacra ASCD.[9]
  • Team Camelot ASD .[9]

Calcio[modifica | modifica wikitesto]

  • A.S.D. Fiumicino 1926 che, nel campionato 2019-20, milita nel campionato maschile di Promozione.[10]

Calcio a 5[modifica | modifica wikitesto]

  • Real Fiumicino che, nel campionato 2019-20, milita nel campionato maschile di serie C1.[11]
  • Fiumicino 1926 che, nel campionato 2019-20, milita nel campionato maschile di serie D[12] e in quello femminile di serie D.[13]

Pallacanestro[modifica | modifica wikitesto]

  • Stella Azzurra Fiumicino, serie B Dilettanti maschile
  • A.S.D. MB Sporting Club che nel 2019-2020 milita nel campionato maschile di Serie D.[14]

Pallavolo[modifica | modifica wikitesto]

  • Isola Sacra Volley che nel 2019-2020 milita nel campionato maschile di Serie B[15] e nella serie d femminile[senza fonte].
  • Volley Fiumicino, serie C maschile e prima divisione femminile
  • Pallavolo San Giorgio, serie D maschile e serie d femminile

Pattinaggio[modifica | modifica wikitesto]

  • Accademia di pattinaggio artistico su rotelle, pattinaggio Fiumicino, con partecipazioni a campionati regionali, italiani e nazionali
  • Debby Roller Team, Squadra agonistica di pattinaggio velocità, in line di livello nazionale ed internazionale.

Rugby[modifica | modifica wikitesto]

  • Rugby Fiumicino, serie C

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ 00054 o 00050 (Fiumicino paese, Focene, Isola Sacra, Parco Leonardo), 00050 (Ara Nova, Fiumicino aeroporto, Fregene, Palidoro, Passo Oscuro, Testa di Lepre di Sopra, Torrimpietra), 00057 (Castel di Guido, Maccarese, Malagrotta, Pantano di Grano)
  2. ^ a b Dato Istat - Popolazione residente al 31 agosto 2019.
  3. ^ Comuni laziali per popolazione
  4. ^ Comuni laziali per superficie
  5. ^ Pensabene, Isola Sacra - Terme di Matidia, p. 540.
  6. ^ Pensabene, Isola Sacra - Basilica di S. Ippolito, p. 541.
  7. ^ Radio Dimensione Musica
  8. ^ dossier Fiumicino (PDF) [collegamento interrotto], su legambientelazio.it. URL consultato il 24 luglio 2012. (PDF)
  9. ^ a b c La società sul sito della Fidal (funzione cerca sulla mappa)
  10. ^ La squadra sul sito Tuttocampo
  11. ^ La squadra sul sito Tuttocampo
  12. ^ La squadra sul sito Tuttocampo
  13. ^ La squadra sul sito Tuttocampo
  14. ^ Il campionato regionale sul sito della FIP
  15. ^ Il campionato sul sito Federvolley (pdf)

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autoritàVIAF (EN243000535 · BNF (FRcb11979769c (data) · WorldCat Identities (ENviaf-243000535