Roma TPL

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Roma TPL
StatoItalia Italia
Forma societariaSocietà consortile
Fondazione1990 a Roma
Sede principaleRoma
Persone chiaveAntonio Pompili (presidente)
SettoreTrasporto
Prodottitrasporto pubblico
Dipendenti2 000 (2015)

La Roma TPL Scarl, Trasporto Pubblico Locale, è una società per azioni, del trasporto pubblico di Roma.

Storia[modifica | modifica wikitesto]

Nato come consorzio nel 1990, fondato dal comune di Roma, col nome di Tevere TPL. Nel 2011 estese le sue linee assorbendone alcune in precedenza coperte dall'ATAC, e cambiò nome in Roma TPL. Nello stesso anno intraprese il percorso di privatizzazione, che nel 2015 ha visto ottenere la maggioranza la società Umbria Mobilità.

Roma TPL esercisce in totale 103 linee autobus; insieme all'ATAC è la principale azienda di trasporti della capitale.

Ad oggi gestisce circa il 20% del trasporto pubblico del comune di Roma.[1]

Roma TPL ha un capitale sociale di 30 milioni di Euro e annovera tre Soci paritetici:

  • Umbria Mobilità - 33,33 % (gruppo regionale umbro di Trasporto Pubblico Locale)
  • COTRI - 33,33 % (Consorzio fra Società di Trasporto Pubblico Locale storicamente consolidate nel Lazio)
  • VT Marozzi - 33,33 % (Società di Trasporto Pubblico del Gruppo Vinella).

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Rete Roma TPL, su romatpl.com.