Gerano

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Gerano
comune
Gerano – Stemma Gerano – Bandiera
Gerano – Veduta
Localizzazione
Stato Italia Italia
Regione Lazio Coat of Arms.svg Lazio
Città metropolitana Città metropolitana di Roma Capitale - Stemma.png Roma
Amministrazione
Sindaco Danilo Felici (lista civica) dal 14-6-2014
Territorio
Coordinate 41°56′00″N 12°59′37″E / 41.933333°N 12.993611°E41.933333; 12.993611 (Gerano)Coordinate: 41°56′00″N 12°59′37″E / 41.933333°N 12.993611°E41.933333; 12.993611 (Gerano)
Altitudine 502 m s.l.m.
Superficie 10,12 km²
Abitanti 1 257[1] (30-11-2016)
Densità 124,21 ab./km²
Frazioni Pisciarello
Comuni confinanti Bellegra, Canterano, Cerreto Laziale, Pisoniano, Rocca Canterano, Rocca Santo Stefano
Altre informazioni
Cod. postale 00025
Prefisso 0774
Fuso orario UTC+1
Codice ISTAT 058044
Cod. catastale D978
Targa RM
Cl. sismica zona 2B (sismicità media)
Nome abitanti geranesi
Patrono santa Anatolia
Cartografia
Mappa di localizzazione: Italia
Gerano
Gerano
Gerano – Mappa
Posizione del comune di Gerano nella città metropolitana di Roma Capitale
Sito istituzionale

Gerano è un comune italiano di 1 257 abitanti della città metropolitana di Roma Capitale nel Lazio.

Geografia fisica[modifica | modifica wikitesto]

Territorio[modifica | modifica wikitesto]

Il paese sorge nel territorio dei monti Ruffi a 502 metri sul livello del mare.

Clima[modifica | modifica wikitesto]

Storia[modifica | modifica wikitesto]

Monumenti e luoghi d'interesse[modifica | modifica wikitesto]

Architetture religiose[modifica | modifica wikitesto]

  • chiesa di Santa Maria Assunta
  • chiesa di San Lorenzo
  • chiesa di Sant'Anatolia

Architetture militari[modifica | modifica wikitesto]

  • Torre dell'Abate Giovanni V, dell'XI secolo.

Architetture civili[modifica | modifica wikitesto]

  • Palazzo di Corte, del XIV secolo.

Altro[modifica | modifica wikitesto]

  • Fontana di Ciocio, fontana del II secolo d.C. .

Società[modifica | modifica wikitesto]

Evoluzione demografica[modifica | modifica wikitesto]

Abitanti censiti[2]

Tradizioni e folclore[modifica | modifica wikitesto]

Festa della Madonna del Cuore e infiorata
La Madonna del Cuore venerata a Gerano

Gerano ed i geranesi in onore della Madonna del Cuore ogni prima domenica dopo San Marco (25 aprile), realizzano l'infiorata più antica d'Italia.[3] Si crede che l'infiorata sia legata al dipinto del 1727 di Sebastiano Conca di Gaeta, ritenuto miracoloso[4]. Per la realizzazione vengono utilizzati solamente petali di fiori e foglie di vario genere.

Fiera di S. Anatolia

È una delle più antiche fiere del Lazio[senza fonte] e si tiene ogni anno il 9 e il 10 luglio nel grande prato sottostante al paese vicino all'omonima chiesa, dove sono visibili resti di tombe romane del II secolo a.C.

Cultura[modifica | modifica wikitesto]

Istruzione[modifica | modifica wikitesto]

Musei[modifica | modifica wikitesto]

  • Museo dell'Infiorata
  • Museo delle Scatole di latta

Infrastrutture e trasporti[modifica | modifica wikitesto]

Strade[modifica | modifica wikitesto]

Amministrazione[modifica | modifica wikitesto]

Dal 1816 al 1870 all'interno della Comarca di Roma, struttura amministrativa dello Stato Pontificio, apparteneva al distretto di Subiaco.

Fa parte dell'Unione di comuni Unione Valle del Giovenzano.

Altre informazioni amministrative[modifica | modifica wikitesto]

Sport[modifica | modifica wikitesto]

Calcio[modifica | modifica wikitesto]

La principale squadra di calcio della città è A.S.D Gerano 1967 che milita nel campionato di 2ª Categoria. Nella stagione 2015/2016 ha vinto il campionato nel girone B romano di 3ª Categoria. Nelle stagioni 2014/2015 e 2015/2016 si aggiudica anche la Coppa Provinciale di categoria.

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Dato Istat - Popolazione residente al 30 novembre 2016.
  2. ^ Statistiche I.Stat - ISTAT;  URL consultato in data 28-12-2012.
  3. ^ Infiorata 2015 su Il Messagero
  4. ^ Tutto il Lazio è Paese, marzo - aprile 2009, a cura della Regione Lazio e di AT Lazio.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autorità VIAF: (EN234359763
Lazio Portale Lazio: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di Lazio