Anguillara Sabazia

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Anguillara Sabazia
comune
Anguillara Sabazia – Stemma Anguillara Sabazia – Bandiera
Anguillara Sabazia – Veduta
Localizzazione
StatoItalia Italia
RegioneLazio Coat of Arms.svg Lazio
Città metropolitanaRoma
Amministrazione
SindacoSabrina Anselmo (Movimento 5 stelle) dal 20-6-2016
Data di istituzione1790
Territorio
Coordinate42°05′18″N 12°16′39″E / 42.088333°N 12.2775°E42.088333; 12.2775 (Anguillara Sabazia)Coordinate: 42°05′18″N 12°16′39″E / 42.088333°N 12.2775°E42.088333; 12.2775 (Anguillara Sabazia)
Altitudine195 m s.l.m.
Superficie74,93 km²
Acque interne23,12 km² (30,86%)
Abitanti19 483[1] (31-5-2019)
Densità260,02 ab./km²
FrazioniFonte Claudia, Stazione, Ponton dell'Elce
Comuni confinantiBracciano, Campagnano di Roma, Cerveteri, Fiumicino, Roma, Trevignano Romano
Altre informazioni
Cod. postale00061
Prefisso06
Fuso orarioUTC+1
Codice ISTAT058005
Cod. catastaleA297
TargaRM
Cl. sismicazona 3B (sismicità bassa)
Cl. climaticazona D, 1 642 GG[2]
Nome abitantiAnguillarini
Patronosan Biagio
Giorno festivo3 febbraio
Cartografia
Mappa di localizzazione: Italia
Anguillara Sabazia
Anguillara Sabazia
Anguillara Sabazia – Mappa
Posizione del comune di Anguillara Sabazia nella città metropolitana di Roma Capitale
Sito istituzionale

Anguillara Sabazia è un comune italiano di 19 483 abitanti della città metropolitana di Roma Capitale nel Lazio.

Sito a 32,7 km a nord-ovest della capitale, il comune si affaccia sul lago di Bracciano; nel 2001 è stato insignito del titolo di città.

Geografia fisica[modifica | modifica wikitesto]

Territorio[modifica | modifica wikitesto]

Anguillara, posta sui rilievi Sabatini, si estende su un promontorio sulla sponda sud-orientale del Lago di Bracciano, il terzo per estensione fra i laghi dell'Italia centrale, dopo il Lago Trasimeno e il Lago di Bolsena. Ciò ne fa un importante centro turistico e balneare. Nel territorio comunale, ricadono anche le sponde del lago di Martignano, condivise con i comuni di Roma e Campagnano di Roma.

Clima[modifica | modifica wikitesto]

A causa della vicinanza del paese al lago Sabatino, il clima è mite con frequenti piogge in inverno ed estati calde e afose.

Storia[modifica | modifica wikitesto]

Per quanto riguarda i primi insediamenti, gli storici concordano sul periodo Repubblicano dell'antica Roma, primo o secondo secolo a.C.[senza fonte]

Il lago, prima di chiamarsi "di Bracciano" si chiamava "di Anguillara" e, prima ancora, "di Tarquinia".[3]

Una ricca patrizia romana, Rutilia Polla, possedeva una villa sulle sponde del lago, proprio sotto la Collegiata, ed allevava pesce di lago per rifornire il mercato di Roma. La villa era a forma di angolo, e perciò detta Angularia; da qui deriverebbe il nome Anguillara.[4][5]

Di Anguillara si ha poi notizia certa da un documento che assegnava i diritti di pesca nel lago al figlio del conte Bellisone, per il quale si sa che nel 1019 esisteva un borgo fortificato (castrum), citato anche in una bolla di Papa Innocenzo III del 1205, e in un documento del 1320 che riporta le pretese del notaio Pietro di Amadeo sul castrum Anguillariae.[4]

Divenuta contea (Contea di Anguillara) con la famiglia degli Orsini nel XV secolo[4], Angullara fu incorporta nel 1560 nel Ducato di Bracciano, retto sempre dagli Orsini, fino a che questi la vendettero al marchese Francesco Grillo nel 1693.[6]

Divenne comune autonomo nel 1790, per distacco da Roma.

Il suffisso Sabazia, derivante dal nome della zona, serve a distinguerlo da un omonimo centro del padovano, Anguillara Veneta.

Monumenti e luoghi d'interesse[modifica | modifica wikitesto]

Architetture religiose[modifica | modifica wikitesto]

  • la collegiata di Santa Maria Assunta è situata sul punto più alto del promontorio ove riposa il paese vecchio, e la terrazza limitrofa. Il paese è stato rifatto completamente nel cinquecento; molte case conservano la struttura medievale ad ambienti sovrapposti, non tramezzati, grandi quanto tutto l'edificio e collegati fra loro da una scala centrale che sbocca nel pavimento dell'ambiente superiore.
  • la quattrocentesca chiesa di San Francesco e i suoi affreschi
  • la chiesa medioevale della Madonna delle Grazie sul lungolago, con l'affresco della Madonna con Bambino (poi diventato santuario a causa di un miracolo)
  • la chiesa di San Biagio, cinquecentesca, con le sue tele
  • la chiesetta della SS. Trinità, del 1689, nei pressi del cimitero, appena fuori dal centro storico

Architetture civili[modifica | modifica wikitesto]

  • la porta cinquecentesca, antico punto di ingresso alla città, sormontata da un orologio e unita da un bastione cinquecentesco al torrione medievale;
  • il torrione medievale, oggi sede del Museo della civiltà contadina e della cultura popolare;
  • il palazzo comunale con i suoi affreschi;

Altro[modifica | modifica wikitesto]

Fonte acqua Claudia

Ad Anguillara è presente la sorgente di acqua effervescente naturale Clavdia (Claudia). Lo stabilimento di imbottigliamento è gestito dalla Tione s.r.l., mentre la fonte è in gestione al comune. Dal marzo 2009 la fonte comunale è chiusa per la presenza di arsenico e manganese, mentre lo stabilimento funziona regolarmente grazie ad un appropriato depuratore

  • la fontana della Terra

Siti archeologici[modifica | modifica wikitesto]

  • Villaggio neolitico. In località "La Marmotta" è stato scoperto un villaggio neolitico risalente a circa 8.000 anni fa, ora sommerso dalle acque del lago. Nel corso degli scavi subacquei sono stati recuperati importanti reperti, tra cui cinque piroghe. Una di esse è visibile presso il Museo Nazionale Preistorico Etnografico Luigi Pigorini. Un'altra, lunga 9,50 metri e originariamente spezzata in due parti, rinvenuta il 31 luglio 2005 a 12 metri di profondità, è oggi conservata in una teca di 12 metri, contenente sostanze adatte al consolidamento, presso il Centro Espositivo del Neolitico di Anguillara Sabazia, dove dal 1º ottobre 2006 ne è possibile la visione. Il Centro è situato nei pressi della Stazione ferroviaria, in via Anguillarese.
  • il ponte romano che scavalca il fosso lungo via della Cannella;
  • i resti romani su vicolo Grondarella;
  • Villa romana delle Mura di Santo Stefano

Monumenti pubblici[modifica | modifica wikitesto]

  • Il Guerriero: realizzato dall'artista Mauro Martoriati, è collocato vicino all'incrocio di via Tolstoi con via Anguillarese.

Aree naturali[modifica | modifica wikitesto]

Società[modifica | modifica wikitesto]

Evoluzione demografica[modifica | modifica wikitesto]

Abitanti censiti[7]

Vicolo Grondarella

Etnie e minoranze straniere[modifica | modifica wikitesto]

Secondo i dati ISTAT[8] al 31 dicembre 2010 la popolazione straniera residente era di 1 868 persone. Le nazionalità maggiormente rappresentate in base alla loro percentuale sul totale della popolazione residente erano:

Tradizioni e folclore[modifica | modifica wikitesto]

  • Torneo dei rioni (luglio)
  • Festa di settembre in onore della Madonna delle Grazie
  • Sagra del pesce (fine giugno-inizio luglio)
  • Broccoletti in piazza (fine marzo)[9]
  • Festa dei fiori (luglio)
  • Sagra del fregnaccio

Cultura[modifica | modifica wikitesto]

"La bella che guarda il lago" in piazza del Pratuccio ad opera dell’artista internazionale Luis Gomez de Teran

Istruzione[modifica | modifica wikitesto]

Musei[modifica | modifica wikitesto]

  • Museo della civiltà contadina e della cultura popolare

Cinema[modifica | modifica wikitesto]

  • La scena del pranzo durante la scampagnata degli studenti con le loro fidanzate in Re di denari del 1936, di Enrico Guazzoni, con Angelo Musco, è stata girata nei giardini in cima ai bastioni del paese, alle spalle del palazzo del Comune.
  • Vi è stato girato, per gli esterni, il film Cani e gatti del 1952, diretto da Leonardo De Mitri.
  • Il film Il nostro campione (1955) è stato completamente girato ad Anguillara.
  • la serie di scene del blocco militare lungo la linea ferroviaria ne La Marcia su Roma di Dino Risi del 1963, con Vittorio Gassman e Ugo Tognazzi, è stata girata alla stazione di Anguillara e in particolare al passaggio a livello verso la fonte dell'Acqua Claudia.
  • Una piccola parte del film Ecco noi per esempio (1978) con Adriano Celentano e Renato Pozzetto è stato girato ad Anguillara.
  • Alcune scene del famoso Pinocchio di Carlo Collodi sono state girate sulle sponde del Lago di Martignano, piccolo lago ospitato sul territorio del comune di Anguillara, e sulle vie limitrofe allo stesso.
  • La scena del film Fantozzi in cui il ragionier Filini e Fantozzi giocano a tennis è girata ad Anguillara nella zona Poggio dei Pini. Le scene del campeggio dello stesso film sono state girate al Parco del Lago, a 4 km dal paese.
  • Alcune scene della prima serie TV de Il commissario Manara sono state girate alle spalle della piazza del molo.
  • Alcune scene de Il diavolo e l'acquasanta (1983) di Bruno Corbucci con Tomás Milián.
  • L'episodio Rachele della serie TV Il tredicesimo apostolo con Claudio Gioè e Claudia Pandolfi.
  • La scena dell'incidente del carro funebre nell'episodio "il Candido" di Grande, grosso e... Verdone è stata girata in via della Cannella, dopo la prima curva scendendo da via di Santo Stefano verso il lago.
  • Alcune scene del film Nine (2009) la cui parte vede come protagonisti Daniel Day-Lewis e Judi Dench passeggiare sulla banchina del lungolago.
  • Il film Gli ultimi saranno ultimi (2015) di Massimiliano Bruno, è stato girato ad Anguillara.

Eventi[modifica | modifica wikitesto]

  • Broccoletti in piazza (1ª domenica di febbraio)
  • Sagra del pesce (luglio)
  • Sagra dei funghi (2ª domenica di ottobre)
  • Sagra dei fiori (luglio)
Municipio

Economia[modifica | modifica wikitesto]

Artigianato[modifica | modifica wikitesto]

Tra le attività economiche più tradizionali, diffuse e rinomate vi sono quelle artigianali, come la lavorazione e l'arte del ferro.[10]

Infrastrutture e trasporti[modifica | modifica wikitesto]

Ferrovie[modifica | modifica wikitesto]

Magnifying glass icon mgx2.svgLo stesso argomento in dettaglio: Stazione di Anguillara.

Anguillara Sabazia è servita dall'omonima stazione ferroviaria che dista circa 3,5 km dal centro cittadino, nella quale fermano i treni della ferrovia Roma-Capranica-Viterbo. Il collegamento con il centro cittadino è garantito da un servizio bus-navetta a pagamento, la cui frequenza si aggira intorno alla mezz'ora; l'acquisto del biglietto è possibile a bordo del mezzo.

Ferrovia regionale laziale FL3.svg
 È raggiungibile dalla stazione di: Anguillara.

Porti[modifica | modifica wikitesto]

Anguillara Sabazia è inoltre collegata a Bracciano e Trevignano Romano, ad eccezione del periodo invernale, per mezzo della motonave Sabazia II, gestita dal Consorzio Lago di Bracciano.

Amministrazione[modifica | modifica wikitesto]

Nel 1872 cambia denominazione da Anguillara ad Anguillara Sabazia.

Periodo Primo cittadino Partito Carica Note
23 aprile 1995 12 giugno 1999 Paolo Bianchini FI-AN-Liste civiche Sindaco [11]
13 giugno 1999 12 giugno 2004 Antonio Pizzigallo Lista civica di Centro-destra Sindaco [12]
13 giugno 2004 23 dicembre 2008 Emiliano Minnucci Lista civica di Centro-sinistra Sindaco [13]
12 giugno 2009 1º gennaio 2011 Antonio Pizzigallo Movimento per le Autonomie (MPA) Sindaco [14]
18 maggio 2011 21 giugno 2016 Francesco Pizzorno Lista civica di Centro-sinistra Pizzorno sindaco Sindaco [15]
21 giugno 2016 18 febbraio 2020 Sabrina Anselmo Movimento Cinque Stelle Sindaco [16]

Sport[modifica | modifica wikitesto]

Calcio[modifica | modifica wikitesto]

  • A.S.D. Anguillara Calcio (gir. B di Prima Categoria)
  • P.D. Sabazia Calcio (Settore Giovanile e Scolastico)

Pallavolo[modifica | modifica wikitesto]

  • Volley Anguillara Asd che nel 2019-2020 milita nel campionato maschile di Serie B.[17]
  • Volley Anguillara Asd femminile

Pattinaggio Artistico[modifica | modifica wikitesto]

Pallanuoto[modifica | modifica wikitesto]

  • A.S.D. Anguillara Nuoto (Serie C per la Pallanuoto Maschile e Serie B per la Femminile)

Scherma[modifica | modifica wikitesto]

  • Club Scherma Anguillara (ex Club Scherma Gymnasium Sabatia) www.clubschermaanguillara.it
Lungolago

Galleria d'immagini[modifica | modifica wikitesto]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Dato Istat - Popolazione residente al 31 maggio 2019.
  2. ^ Tabella dei gradi/giorno dei Comuni italiani raggruppati per Regione e Provincia (PDF), in Legge 26 agosto 1993, n. 412, allegato A, Agenzia nazionale per le nuove tecnologie, l'energia e lo sviluppo economico sostenibile, 1º marzo 2011, p. 151. URL consultato il 25 aprile 2012 (archiviato dall'url originale il 1º gennaio 2017).
  3. ^ Biondo, Flavio Roma ristaurata, et Italia illustrataIn Venetia : [per Michele Tramezzino] 1543, f. 93..
  4. ^ a b c Antonio Nibby,Analisi storico-topografico-antiquaria della carta de' Dintorni di Roma.
  5. ^ Il Nibby annota che della villa romana rimarrebero le fondamenta in opera reticolata di selce, sopra la quale, all'epoca della sua ricognizione, si trovava un'osteria.
  6. ^ Sito ufficiale Comune di Anguillara
  7. ^ Statistiche I.Stat ISTAT  URL consultato in data 28-12-2012.
  8. ^ Statistiche demografiche ISTAT, su demo.istat.it. URL consultato il 20 gennaio 2012 (archiviato dall'url originale il 25 gennaio 2012).
  9. ^ Broccoletti in piazza, su visitbracciano.it.
  10. ^ Atlante cartografico dell'artigianato, vol. 2, Roma, A.C.I., 1985, p. 19.
  11. ^ Risultati delle elezioni amministrative del 23 aprile 1995, Ministero dell'Interno
  12. ^ Risultati delle elezioni amministrative del 13 giugno 1999, Ministero dell'Interno
  13. ^ Risultati delle elezioni amministrative del 13 giugno 2004, Ministero dell'Interno
  14. ^ Risultati delle elezioni amministrative del 7 giugno 2009, Ministero dell'Interno
  15. ^ Risultati delle elezioni amministrative del 15 maggio 2011, Ministero dell'Interno
  16. ^ ::: Ministero dell'Interno ::: Archivio Storico delle Elezioni
  17. ^ Il campionato sul sito Federvolley (pdf)

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autoritàVIAF (EN127105644 · LCCN (ENnr87000846 · GND (DE4357532-8 · BNF (FRcb11992214f (data) · WorldCat Identities (ENlccn-nr87000846
Lazio Portale Lazio: accedi alle voci di Wikipedia che parlano del Lazio