Il carabiniere a cavallo

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Il carabiniere a cavallo
Titolo originale Il carabiniere a cavallo
Lingua originale italiano
Paese di produzione Italia
Anno 1961
Durata 95 min
Dati tecnici B/N
Genere commedia
Regia Carlo Lizzani
Soggetto Ruggero Maccari, Ettore Scola
Sceneggiatura Ruggero Maccari, Ettore Scola
Produttore esecutivo Rodolfo Santovetti
Casa di produzione Maxima Filn Compagnia Cinematografica
Distribuzione (Italia) Dino De Laurentiis Cinematografica
Fotografia Gianni Di Venanzo
Montaggio Franco Fraticelli
Musiche Carlo Rustichelli
Scenografia Luigi Scaccianoce
Costumi Lucia Mirisola
Interpreti e personaggi
Doppiatori italiani

Il carabiniere a cavallo è un film del 1961 diretto da Carlo Lizzani e interpretato, tra gli altri, da Nino Manfredi e Peppino De Filippo.

Trama[modifica | modifica wikitesto]

Un carabiniere a cavallo si sposa, tenendo però nascosto il matrimonio dato che il regolamento dell'arma prevede l'immediato trasferimento di sede del milite. A peggiorare la situazione già intricata ci pensano alcuni zingari che gli rubano il cavallo. Tra varie peripezie l'uomo, assieme all'amico brigadiere Tarquinio, risolverà il tutto.

La critica[modifica | modifica wikitesto]

Nel Il Messaggero di Roma dell'8 settembre 1961 " Il carabiniere a cavallo, è naturalmente Nino Manfredi, un Manfredi apertamente paesano, cui hanno dato come spalla il più spontaneo e sicuro comico italiano Peppino De Filippo. Inutile dire che la giornata poliziesco-nuziale del terzetto sarà delle più movimentate e che alla fine ci si ritroverà, almeno per quanto riguarda le risate fatte, pienamente contenti."

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Cinema Portale Cinema: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di cinema