Labico

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Nota disambigua.svg Disambiguazione – Se stai cercando l'antica città latina di Labico, vedi Labicum.
Labico
comune
Labico – Stemma
Localizzazione
Stato Italia Italia
Regione Lazio Coat of Arms.svg Lazio
Città metropolitana Provincia di Roma-Stemma.png Roma
Amministrazione
Sindaco Danilo Giovannoli (Labico bene comune) dall'11-6-2017
Territorio
Coordinate 41°47′N 12°53′E / 41.783333°N 12.883333°E41.783333; 12.883333 (Labico)Coordinate: 41°47′N 12°53′E / 41.783333°N 12.883333°E41.783333; 12.883333 (Labico)
Altitudine 319 m s.l.m.
Superficie 11,75 km²
Abitanti 6 273[1] (31-12-2014)
Densità 533,87 ab./km²
Frazioni Colle Spina
Comuni confinanti Palestrina, Valmontone
Altre informazioni
Cod. postale 00030
Prefisso 06
Fuso orario UTC+1
Codice ISTAT 058049
Cod. catastale E392
Targa RM
Cl. sismica zona 2B (sismicità media)
Nome abitanti labicani
Patrono San Rocco
Giorno festivo 16 agosto
Cartografia
Mappa di localizzazione: Italia
Labico
Labico
Labico – Mappa
Posizione del comune di Labico nella città metropolitana di Roma Capitale
Sito istituzionale

Labìco è un comune italiano di 6 273 abitanti[1] della città metropolitana di Roma Capitale nel Lazio.

Geografia fisica[modifica | modifica wikitesto]

Territorio[modifica | modifica wikitesto]

Clima[modifica | modifica wikitesto]

Origini del nome[modifica | modifica wikitesto]

Il comune si è chiamato Lugnano fino al 1872, anno in cui venne chiamato Labicano, nome mutato nel 1880 nell'attuale "Labico". Il vecchio nome di "Lugnano" derivava da "Fundus Longianus", dal nome della famiglia dei "Longus" che vi possedeva delle proprietà terriere[2]. Il nuovo nome richiama l'antico Labicum, identificato con Lugnano dall'antiquario Francesco de' Ficoroni, nativo di Labico, nel XVIII secolo[3]. L'ipotesi del Ficoroni era stata tuttavia giudicata priva di fondamento già da studiosi come il Nibby[4] e il Tomassetti[5].

Storia[modifica | modifica wikitesto]

Antichità[modifica | modifica wikitesto]

Anche se la localizzazione di "Labicum" non è probabile, si ritiene che nel posto di Labico fosse localizzata l'antica Bola, la città latina conquistata successivamente dagli Equi e in lotta con Roma verso il V secolo a.C.

Società[modifica | modifica wikitesto]

Evoluzione demografica[modifica | modifica wikitesto]

Abitanti censiti[6]

Tradizioni e folclore[modifica | modifica wikitesto]

Cultura[modifica | modifica wikitesto]

Eventi[modifica | modifica wikitesto]

Persone legate a Labico[modifica | modifica wikitesto]

Infrastrutture e trasporti[modifica | modifica wikitesto]

Strade[modifica | modifica wikitesto]

Il comune è attraversato dalla ex Strada statale 6 Via Casilina (SR 6).

Ferrovie[modifica | modifica wikitesto]

La località è servita dalla Stazione di Labico posta sulla linea Roma – Napoli (via Cassino) (FL6) e servita da treni regionali Trenitalia svolti nell'ambito del contratto di servizio stipulato con la Regione Lazio.

Amministrazione[modifica | modifica wikitesto]

Nel 1872 Lugnano cambia denominazione in Lugnano Labicano, che nel 1880 cambia denominazione in Labico.

Periodo Primo cittadino Partito Carica Note
16 novembre 1997 26 maggio 2002 Alfredo Galli lista civica Rinnovare per Labico


Sindaco
27 maggio 2002 28 maggio 2007 Alfredo Galli lista civica Rinnovare per Labico


Sindaco
29 maggio 2007 6 maggio 2012 Andrea Giordani lista civica Rinnovare per Labico Sindaco
7 maggio 2012 in carica Alfredo Galli lista civica Rinnovare per Labico Sindaco

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ a b Dato Istat - Popolazione residente al 31 dicembre 2014.
  2. ^ Giuliano Gasca Queirazza et al. Dizionario di toponomastica: storia e significato dei nomi geografici italiani. Torino: UTET, 1997, p. 257, ISBN 88-02-05761-3
  3. ^ Francesco de Ficoroni, Le memorie ritrovate nel territorio della prima, e seconda città di Labico e i loro giusti siti, descritti brevemente da Francesco de Ficorioni socio della Reale Accademia di Parigi dedicate a Monsignor illustrissimo, e reverendissimo Giovanni Bottari. Roma: Nella stamperia di Girolamo Mainardi, 1745
  4. ^ Antonio Nibby, Analisi storico-topografico-antiquaria della carta de' dintorni di Roma, Tomo I, p. 295
  5. ^ Giuseppe Tomassetti, La Campagna romana antica, medioevale e moderna: antica, medioevale e moderna. E. Loescher & c., 1913, Vol. III, p. 443
  6. ^ Statistiche I.Stat - ISTAT;  URL consultato in data 28-12-2012.
  7. ^ Le nocciole di Labico sono un prodotto DOP. Fonte: www.laziofeste.it. URL consultato il 10 aprile 2010

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autorità VIAF: (EN304919353
Lazio Portale Lazio: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di Lazio