Roccagiovine

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Roccagiovine
comune
Roccagiovine – Stemma
Roccagiovine – Veduta
Piazza Vacuna
Localizzazione
Stato Italia Italia
Regione Lazio Coat of Arms.svg Lazio
Città metropolitana Città metropolitana di Roma Capitale - Stemma.png Roma
Amministrazione
Sindaco Marco Bernardi (Proviamoci Insieme) dal 27-5-2013
Territorio
Coordinate 42°03′N 12°54′E / 42.05°N 12.9°E42.05; 12.9 (Roccagiovine)Coordinate: 42°03′N 12°54′E / 42.05°N 12.9°E42.05; 12.9 (Roccagiovine)
Altitudine 520 m s.l.m.
Superficie 8,41 km²
Abitanti 269[1] (31-12-2014)
Densità 31,99 ab./km²
Comuni confinanti Licenza, Mandela, San Polo dei Cavalieri, Vicovaro
Altre informazioni
Cod. postale 00020
Prefisso 0774
Fuso orario UTC+1
Codice ISTAT 058087
Cod. catastale H411
Targa RM
Cl. sismica zona 2B (sismicità media)
Nome abitanti roccatani
Patrono San Nicola di Bari
Cartografia
Mappa di localizzazione: Italia
Roccagiovine
Roccagiovine
Roccagiovine – Mappa
Posizione del comune di Roccagiovine nella città metropolitana di Roma Capitale
Sito istituzionale

Roccagiovine (Ròcca in dialetto locale[2]) è un comune italiano di 269 abitanti della città metropolitana di Roma Capitale nel Lazio.

Geografia fisica[modifica | modifica wikitesto]

Territorio[modifica | modifica wikitesto]

Roccagiovine sorge a 520 metri di altezza sul livello del mare, sulle propaggini orientali dei monti Lucretili, all'interno del parco regionale naturale dei Monti Lucretili.

Clima[modifica | modifica wikitesto]

Storia[modifica | modifica wikitesto]

In epoca romana è legato al poeta romano Orazio ed alla dea Vacuna.

Nel 1052 faceva parte del feudo dell'Abbazia di Subiaco.

Nel 1280 fu costruito il castello.

Nel XIV secolo esisteva un feudo unico per Roccagiovine e Licenza di cui i primi signori furono gli Orsini.

Nel 1819 entrando in vigore il nuovo Catasto venne chiesto a Roccagiovine un dazio di 62,50 scudi.

Nel 1821 Francesco Nunez vendette di Roccagiovine.

Un'iscrizione in latino indica che il castello, tuttora proprietà dei Del Gallo, è stato edificato sui resti di un tempio romano a suo tempo restaurato a sue spese dall'imperatore Vespasiano, come riportato da una lapide inserita nelle mura dello stesso castello.

Monumenti e luoghi d'interesse[modifica | modifica wikitesto]

Architetture religiose[modifica | modifica wikitesto]

Siti archeologici[modifica | modifica wikitesto]

  • Ninfeo degli Orsini
  • I ruderi della villa di Orazio.
  • I resti del tempio della dea Vacuna.

Aree naturali[modifica | modifica wikitesto]

Società[modifica | modifica wikitesto]

Evoluzione demografica[modifica | modifica wikitesto]

Abitanti censiti[3]
<timeline> Colors=

id:lightgrey value:gray(0.9)
id:darkgrey  value:gray(0.7)
id:sfondo value:rgb(1,1,1)
id:barra value:rgb(0.6,0.7,0.8)

ImageSize = width:488 height:373 PlotArea = left:50 bottom:50 top:30 right:30 DateFormat = x.y Period = from:0 till:550 TimeAxis = orientation:vertical AlignBars = justify ScaleMajor = gridcolor:darkgrey increment:50 start:0 ScaleMinor = gridcolor:lightgrey increment:10 start:0 BackgroundColors = canvas:sfondo

BarData=

bar:1861 text:1861
bar:1871 text:1871
bar:1881 text:1881
bar:1901 text:1901
bar:1911 text:1911
bar:1921 text:1921
bar:1931 text:1931
bar:1936 text:1936
bar:1951 text:1951
bar:1961 text:1961
bar:1971 text:1971
bar:1981 text:1981
bar:1991 text:1991
bar:2001 text:2001
bar:2011 text:2011





PlotData=

color:barra width:20 align:left
bar:1861 from:0 till: 0
bar:1871 from:0 till: 499
bar:1881 from:0 till: 439
bar:1901 from:0 till: 504
bar:1911 from:0 till: 506
bar:1921 from:0 till: 443
bar:1931 from:0 till: 450
bar:1936 from:0 till: 419
bar:1951 from:0 till: 393
bar:1961 from:0 till: 310
bar:1971 from:0 till: 253
bar:1981 from:0 till: 230
bar:1991 from:0 till: 272
bar:2001 from:0 till: 297
bar:2011 from:0 till: 280





PlotData=

bar:1861 at: 0 fontsize:S text: n.d. shift:(-8,5)
bar:1871 at: 499 fontsize:S text: 499 shift:(-10,5)
bar:1881 at: 439 fontsize:S text: 439 shift:(-10,5)
bar:1901 at: 504 fontsize:S text: 504 shift:(-10,5)
bar:1911 at: 506 fontsize:S text: 506 shift:(-10,5)
bar:1921 at: 443 fontsize:S text: 443 shift:(-10,5)
bar:1931 at: 450 fontsize:S text: 450 shift:(-10,5)
bar:1936 at: 419 fontsize:S text: 419 shift:(-10,5)
bar:1951 at: 393 fontsize:S text: 393 shift:(-10,5)
bar:1961 at: 310 fontsize:S text: 310 shift:(-10,5)
bar:1971 at: 253 fontsize:S text: 253 shift:(-10,5)
bar:1981 at: 230 fontsize:S text: 230 shift:(-10,5)
bar:1991 at: 272 fontsize:S text: 272 shift:(-10,5)
bar:2001 at: 297 fontsize:S text: 297 shift:(-10,5)
bar:2011 at: 280 fontsize:S text: 280 shift:(-10,5)






</timeline>

Tradizioni e folclore[modifica | modifica wikitesto]

Cultura[modifica | modifica wikitesto]

Eventi[modifica | modifica wikitesto]

Amministrazione[modifica | modifica wikitesto]

Gemellaggi[modifica | modifica wikitesto]

Francia Dampierre-lès-Conflans

Altre informazioni amministrative[modifica | modifica wikitesto]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Dato Istat - Popolazione residente al 31 dicembre 2014.
  2. ^ AA. VV., Dizionario di toponomastica. Storia e significato dei nomi geografici italiani, Milano, GARZANTI, 1996, p. 545.
  3. ^ Statistiche I.Stat - ISTAT;  URL consultato in data 28-12-2012.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autorità VIAF: (EN246151593