Torre Gaia

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Z. XVII Torre Gaia
Station of Line C Metro in Rome Grotte Celoni.jpg
La stazione ferroviaria di Grotte Celoni a Torre Gaia
Stato Italia Italia
Regione Lazio Lazio
Provincia Roma Roma
Città Roma-Stemma.png Roma Capitale
Circoscrizione Municipio Roma VI e Municipio Roma VII
Data istituzione 13 settembre 1961[1]
Codice 417
Superficie 11,3754 km²
Abitanti 23 195 ab.[2] (2015)
Densità 2 039,05 ab./km²
Mappa dei quartieri di

Coordinate: 41°51′00.36″N 12°38′36.24″E / 41.8501°N 12.6434°E41.8501; 12.6434

Torre Gaia è la diciassettesima zona di Roma nell'Agro Romano, indicata con Z. XVII.

Geografia fisica[modifica | modifica wikitesto]

Territorio[modifica | modifica wikitesto]

Si trova nell'area est del comune, a ridosso ed esternamente al Grande Raccordo Anulare, fra la via Casilina a nord e la via Tuscolana a sud.

La zona confina:

Monumenti e luoghi d'interesse[modifica | modifica wikitesto]

Architetture religiose[modifica | modifica wikitesto]

Progetto dell'architetto Italo Rota. Parrocchia eretta il 6 giugno 1978 con il decreto del cardinale vicario Ugo Poletti "In considerazione".
Progetto dell'architetto Vittorio De Feo. Luogo sussidiario di culto della parrocchia di Santa Margherita Maria Alacoque.

Siti archeologici[modifica | modifica wikitesto]

Altro[modifica | modifica wikitesto]

Croce, alta 39 metri, dell'architetto Marco Petreschi, innalzata in occasione del Giubileo del 2000. Nel 2008 la croce viene monumentalizzata dallo scultore Gino Giannetti[8], che la riveste di bronzo martellato e aggiungendovi otto pannelli figurati in bronzo. La base è stata ampliata e su di essa scolpita l'iscrizione "NOVO INEUNTE MILLENNIO APUD TURRIM VIRGATAM" con al centro lo stemma della Università degli Studi di Roma "Tor Vergata".

Società[modifica | modifica wikitesto]

Istituzioni, enti e associazioni[modifica | modifica wikitesto]

Cultura[modifica | modifica wikitesto]

Università[modifica | modifica wikitesto]

Progetto dell'architetto Marco Tamino.

Geografia antropica[modifica | modifica wikitesto]

Urbanistica[modifica | modifica wikitesto]

Nel territorio di Torre Gaia si estendono le zone urbanistiche 8C Giardinetti-Tor Vergata, 8F Torre Angela e 10G Romanina.

Suddivisioni storiche[modifica | modifica wikitesto]

Del territorio di Torre Gaia fanno parte il consorzio omonimo e le frazioni di Vermicino, Villa Verde e Villaggio Breda.

Mobilità urbana[modifica | modifica wikitesto]

Metropolitana di Roma C.svg È raggiungibile dalle stazioni Torre Gaia, Due Leoni-Fontana Candida e Grotte Celoni.

Sport[modifica | modifica wikitesto]

Impianti sportivi[modifica | modifica wikitesto]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Delibera del Commissario Straordinario n. 2453 del 13 settembre 1961.
  2. ^ Roma Capitale - Roma Statistica. Popolazione iscritta in anagrafe al 31 dicembre 2015 per suddivisione toponomastica.
  3. ^ Separata dalla via Casilina, nel tratto da via di Tor Vergata al fosso di Tor Sapienza.
  4. ^ Separata dal fosso di Tor Sapienza, nel tratto da via Casilina a via di Vermicino.
  5. ^ Separata da via Tuscolana, dall'altezza della ferrovia FL4 a via di Tor Vergata.
  6. ^ Separata dalla intera via di Tor Vergata, da via Tuscolana a via Casilina.
  7. ^ Marina De Franceschini, cap. 76. Villa di Fosso Lombardo, pp. 214.
  8. ^ RomaNotizie, Inaugurazione.

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

  • Marina De Franceschini, Ville dell'Agro romano, Roma, L'Erma di Bretschneider, 2005, ISBN 978-88-8265-311-8.
  • Rita Pomponio, Torrenova felix. La campagna romana da agro Pupinio a proprietà Borghese (sec. VII a.C.XX), Roma, Gangemi, 2000, ISBN 978-88-492-0036-2.
  • Rita Pomponio, Roma Municipio VIII. Storia Antichità Monumenti, Tivoli, Publi Dragon, 2006, ISBN 978-88-902336-0-9.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Roma Portale Roma: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di Roma