Fran Tarkenton

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Fran Tarkenton
Fran Tarkenton January 2010.jpg
Dati biografici
Nazionalità Stati Uniti Stati Uniti
Altezza 183 cm
Peso 86 kg
Football americano American football pictogram.svg
Dati agonistici
Ruolo Quarterback
Ritirato 1978
Hall of Fame Pro Football Hall of Fame (1986)
Carriera
Giovanili
Stemma Georgia Bulldogs Georgia Bulldogs
Squadre di club
1961-1966 Stemma Minnesota Vikings Minnesota Vikings
1967-1971 Stemma New York Giants New York Giants
1972-1978 Stemma Minnesota Vikings Minnesota Vikings
Palmarès
MVP della NFL 1
Giocatore offensivo dell'anno 1
Selezioni al Pro Bowl 9
All-Pro 3
Per maggiori dettagli vedi qui
Statistiche aggiornate al 26 novembre 2013

Francis Asbury "Fran" Tarkenton (Richmond, 3 febbraio 1940) è un ex giocatore di football americano e imprenditore statunitense, famoso per i suoi anni trascorsi nei Minnesota Vikings e nei New York Giants, oltre ad essere stato un commentatore del Monday Night Football e co-conduttore del programma That's Incredible! All'epoca del suo ritiro, Tarkenton deteneva quasi tutti i maggiori record per un quarterback. Nel 1986 è stato indotto nella Pro Football Hall of Fame[1].

Fran giocò la prima volta coi Vikings tra il 1961 ed il 1966, prima di essere venduto ai Giants per cinque stagioni, salvo fare ritorno nel Minnesota per gli ultimi sette anni della carriera. Tarkenton guidò i Vikings a tre Super Bowl nel corso degli anni settanta, perdendoli tutti. Nel 1975 fu nominato miglior giocatore della stagione dell'NFL.

Tarkenton fondò anche la Tarkenton Software, una compagnia sviluppatrice di programmi per computer e viaggiò per gli Stati Uniti promuovendo CASE (computer-aided software engineering) con Albert F. Case, Jr. della Nastec Corporation. La Tarkenton Software in seguito si fuse con KnowledgeWare (con Tarkenton come presidente), fino alla vendita della compagnia alla Sterling Software nel 1994.

Carriera[modifica | modifica sorgente]

Tarkenton coi Vikings nel 1965.

I Minnesota Vikings scelsero Tarkenton nel terzo giro del Draft NFL 1961[2] mentre fu scelto nel quinto giro del Draft AFL 1961 dai Boston Patriots. Il giocatore optò per firmare con i Vikings. Tarkenton, ventunenne, giocò la sua prima gara nella National Football League game (che fu anche la prima della storia per i Vikings) il 17 settembre contro i Chicago Bears, entrando dalla panchina e guidando la sua squadra alla vittoria in rimonta, passando 250 yard, quattro touchdown e segnandone un quinto su corsa[3]. Tarkenton rimane l'unico giocatore della storia ad avere passato quattro touchdown nella sua gara di debutto.

Giocò con i Vikings fino 1966, scontrandosi spesso con l'allenatore Norm Van Brocklin, mai stato entusiasta di avere un quarterback così mobile, uno stile di gioco che fu proprio Tarkenton a rendere famoso nella NFL. A Tarkenton furono dati i soprannomi di "The Mad Scrambler," "Frantic Fran" e "Scramblin' Fran" perché spesso correva per il campo nel tentativo di evitare i sack degli avversari.

Tarkenton fu scambiato coi New York Giants nel 1967 (per due scelte del primo giro e due scelte del secondo giro), dove giocò per cinque stagioni. I suoi sforzi aiutarono i Giants a ridestarsi dai bassifondi della NFL (avevano terminato con un record di 1-12-1 nel 1966) migliorando sensibilmente. Nella prima gara della stagione 1969, i Giants di Tarkenton affrontarono i Vikings. Dopo essersi trovati in svantaggio per 23-10 nel quarto periodo, Tarkenton lanciò due passaggi da touchdown, andando a vincere in rimonta per 24-23 contro la sua ex squadra. I 24 punti concessi da Minnesota quell'anno furono il massimo subito in una stagione che li vide terminare con la miglior difesa della lega[4].

Tarkenton mentre tenta di recuperare un fumble nel Super Bowl IX.

Tarkenton fu a sua volta scambiato con Minnesota nel 1972, per tre giocatori più una scelta del primo e del secondo giro[5]. Guidò i Vikings a raggiungere tre Super Bowl negli anni settanta, perdendoli tutti. Nel primo, Minnesota fu sconfitta dai Miami Dolphins 24–7 a Houston. Nel secondo dai Pittsburgh Steelers in una battaglia difensiva persa per 16-6 a New Orleans e nell'ultimo i Vikings furono spazzati via dagli Oakland Raiders 32-14 al Rose Bowl di Pasadena.

Tarkenton fu premiato come MVP della NFL nel 1975, venendo inserito anche nel First-team All-Pro. Fu invece inserito nel Second-team All-Pro nel 1973 e nella formazione ideale della NFC nel 1972 e 1976. In carriera fu convocato per nove Pro Bowl.

Palmarès[modifica | modifica sorgente]

Franchigia[modifica | modifica sorgente]

Minnesota Vikings: 1973, 1974, 1976

Individuale[modifica | modifica sorgente]

1975
1964
1975
1964, 1966, 1967, 1968, 1969, 1970, 1974, 1975, 1976
1973, 1975
1970

Statistiche[modifica | modifica sorgente]

Yard lanciate 47.003
Touchdown 342
Intercetti subiti 266
Passer rating 80,4

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ (EN) Hall of Famers: Fran Tarkenton, Pro Football Hall of Fame. URL consultato il 6 ottobre 2012.
  2. ^ (EN) Pro Football Draft History: 1961, Pro Football Hall of Fame. URL consultato il 10 maggio 2013.
  3. ^ (EN) Countdown to the 2013 NFL Draft, NFL.com, 2013. URL consultato il 25 aprile 2014.
  4. ^ (EN) 1969 Minnesota Vikings, Pro Football Reference. URL consultato il 26 aprile 2014.
  5. ^ (EN) Scramble Back To The Deep Purple, Sports Illustrated, 7 febbraio 1972. URL consultato il 26 aprile 2014.

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]

Controllo di autorità VIAF: 75237005 LCCN: n83211833