Bruce Matthews

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Bruce Matthews
Bruce-and-Clay-Matthews-80s.jpg
Bruce (sinistra) col fratello Clay nel 1984.
Nazionalità Stati Uniti Stati Uniti
Altezza 196 cm
Peso 138 kg
Football americano American football pictogram.svg
Ruolo Offensive lineman / Allenatore della linea offensiva
Ritirato 2001 (giocatore)
Hall of fame Pro Football Hall of Fame (2007)
Carriera
Giovanili
Stemma USC Trojans USC Trojans
Squadre di club
1983-2001 Navy blue Titans blue White Red Silver.svg Houston Oilers / Tennessee Oilers / Tennessee Titans
Carriera da allenatore
2009-2010 Stemma Houston Texans Houston Texans (assist. att.)
2011-2013 Stemma Tennessee Titans Tennessee Titans (all. OL)
Palmarès
Selezioni al Pro Bowl 14
All-Pro 10
Per maggiori dettagli vedi qui
Statistiche aggiornate al 27 aprile 2014

Bruce Rankin Matthews (Raleigh, 8 agosto 1961) è un allenatore di football americano ed ex giocatore di football americano statunitense che ha giocato nel ruolo di offensive lineman nella National Football League (NFL) per 19 stagioni tra il 1983 e il 2001. Matthews al college giocò a football per la University of Southern California, dove fu premiato come All-American. Scelto nel primo giro del Draft NFL 1983, giocò per tutta la carriera con gli Houston Oilers, poi diventati Tennessee Titans. È stato convocato per 14 Pro Bowl il massimo della storia insieme a Merlin Olsen e Tony Gonzalez.

Carriera da giocatore[modifica | modifica wikitesto]

Gli Houston Oilers selezionarono Matthews come non assoluto nel Draft 1983[1]. A Houston, egli bloccò per il leggendario Earl Campbell e finì per giocare in tutte le posizioni della linea offensiva (guardia, centro e tackle), venendo selezionato per il Pro Bowl come guardia e come centro. Matthews trascorse tutta la sua carriera con la franchigia degli Oilers, che nel mezzo della sua carriera si trasferì e divenne i Tennessee Titans. Un giocatore estremamente longevo, Matthews si ritirò dopo la stagione 2001 avendo giocato più gare di qualsiasi altro giocatore nella NFL (296), esclusi i placekicker e i punter (in seguito fu superato da Brett Favre; Matthews detiene ancora il record per un uomo della linea offensiva), e giocò più stagioni (19) di qualsiasi altro uomo della linea offensiva. Non saltò mai una gara per infortunio (la stagione 1987 fu accorciata per uno sciopero dei giocatori) e partì come titolare in 229 gare consecutive. Nel 1999, i Titans arrivarono a disputare il Super Bowl XXXIV in cui Matthews partì come titolare, ma la squadra venne sconfitta dai St. Louis Rams guidati da Kurt Warner. Matthews è l'unico giocatore ad aver giocato contro i Baltimore Colts nella loro ultima gara al Memorial Stadium e contro i Baltimore Ravens nella loro ultima gara al Memorial Stadium.

Nel suo primo anno di eleggibilità, Matthews fu indotto nella Pro Football Hall of Fame nella classe del 2007[2]. È l'unico giocatore dei Tennessee Titans ad aver ricevuto questo onore dal loro trasferimento da Houston. Fu il quinto giocatore del Draft 1983 ad essere indotto, unendosi a Dan Marino, Eric Dickerson, John Elway e Jim Kelly; Darrell Green in seguito divenne il sesto.

Carriera da allenatore[modifica | modifica wikitesto]

Il 27 febbraio 2009, Matthews firmò con gli Houston Texans come assistente dell'attacco, ruolo che ricoprì fino al 2010. Il 9 febbraio 2011 passò ai Tennessee Titans come allenatore della linea offensiva.

Palmarès[modifica | modifica wikitesto]

Franchigia[modifica | modifica wikitesto]

Tennessee Titans: 1999

Individuale[modifica | modifica wikitesto]

1988, 1989, 1990, 1991, 1992, 1993, 1994, 1995, 1996, 1997, 1998, 1999, 2000, 2001
1988, 1989, 1990, 1991, 1992, 1993, 1996, 1998, 1999, 2000
  • Offensive Lineman dell'anno: 1
2000

Statistiche[modifica | modifica wikitesto]

Partite totali 296
Partite totali da titolare 292
Fumble recuperati 10

Vita privata[modifica | modifica wikitesto]

Bruce è il fratello di Clay, Pro Bowler negli anni ottanta con i Cleveland Browns. I figli di Matthews, Kevin, Jake e Mike hanno tutti giocato come offensive lineman alla Texas A&M University. Jake era considerato uno dei migliori offensive tackle selezionabili nel Draft NFL 2014, dove fu scelto come sesto assoluto dagli Atlanta Falcons.

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ (EN) 1983 National Football League Draft, Pro Football Hall of Fame. URL consultato il 19 ottobre 2012.
  2. ^ (EN) Hall of Famers by Year of Enshrinement, Pro Football Hall of Fame. URL consultato l'11 novembre 2012.

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]