Shaun Alexander

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Shaun Alexander
Shaun Alexander crop-SeahawksTC-EWU.jpg
Dati biografici
Nazionalità Stati Uniti Stati Uniti
Altezza 180 cm
Peso 102 kg
Football americano American football pictogram.svg
Dati agonistici
Ruolo Running back
Ritirato 2008
Carriera
Giovanili
1996-1999 Stemma Alabama Crimson Tide Alabama Crimson Tide
Squadre di club
2000-2007 Stemma Seattle Seahawks Seattle Seahawks
2008 Stemma Washington Redskins Wash. Redskins
Palmarès
MVP della NFL 1
Giocatore offensivo dell'anno 1
Selezioni al Pro Bowl 3
All-Pro 2
Per maggiori dettagli vedi qui
Statistiche aggiornate al 9 febbraio 2014

Shaun Edward Alexander (Florence, 30 agosto 1977) è un ex giocatore di football americano statunitense che ha giocato nel ruolo di running back per la maggior parte della carriera con i Seattle Seahawks della National Football League (NFL) chiudendo la carriera con i Washington Redskins nel 2008. Fu scelto dai Seahawks nel corso del primo giro (19° assoluto) del Draft NFL 2000. Al college ha giocato a football all'Università dell'Alabama.

Carriera universitaria[modifica | modifica sorgente]

Alexander giocò con gli Alabama Crimson Tide, squadra rappresentativa dell'Università dell'Alabama. Nel 1996, come redshirt freshman, Alexander corse il record scolastico di 291 yards[1] e 4 touchdown nella vittoria per 26–0 sui rivali di LSU al Tiger Stadium[2]. Shaun terminò l'annata con 589 yard corse e 6 touchdowns, portando la squadra a un record di 10-3.

Carriera professionistica[modifica | modifica sorgente]

Seattle Seahawks[modifica | modifica sorgente]

Stagioni 2000-2004[modifica | modifica sorgente]

Alexander fu scelto dai Seattle Seahawks Draft NFL 2000 come 19° scelta assoluta[3]. I Seahawks acquisirono tale scelta nel draft mandando il wide receiver Joey Galloway ai Dallas Cowboys[4]. Nella sua stagione da, Alexander giocò raramente dietro il titolare Ricky Watters, correndo per sole 313 yard e 2 touchdown.

Nella seconda stagione di Alexander nella NFL, egli divenne il primo running back dei Seahawks, dopo diversi infortuni e il ritiro di Watters. Alexander corse per 1.318 yard e 14 touchdown, secondo solo a Marshall Faulk per touchdown totali[5]. La linea offensiva era guidata dal Pro Bowler Walter Jones e dal rookie Steve Hutchinson. Nel Sunday Night Football, l'11 novembre 2001, contro i rivali della AFC West, gli Oakland Raiders, all'Husky Stadium a Seattle, Alexander corse il record di franchigia di 266 yard in 35 portate, compresa una corsa da 88 yard fino alla end zone[6][7]. Alexander fu nominato AFC Player of the week per questa sua prestazione contro i Raiders. Dopo la stagione, Fox Sports Net lo assunse per condurre uno spettacolo di varietà chiamato "Shaun Alexander Live", con l'intento di portare Alexander al riconoscimento generale, ancora basso malgrado le sue imprese sul campo, ma lo show ebbe vita breve.

Nel 2002 giocò da titolare tutte le 16 partite, guidando la NFC (e stabilendo il record di franchigia) con 16 touchdown su corda, quattro dei quali vennero nel primo della gara di Seattle del 29 settembre 2002 contro i Minnesota Vikings nella seconda partita di sempre giocata al Seahawks Stadium (poi rinominato Qwest Field) a Seattle. Egli inoltre ricevette un passaggio da touchdown da 80 yard sempre nel primo tempo. I 5 touchdown in metà partita sono un record NFL. Questa era un'altra partita del Sunday Night Football su ESPN, rinforzando la reputazione di Alexander di giocare partite fenomenali in gare di alto profilo e trasmesse in prima serata in diretta nazionale.

Il 2003 fu un altro anno produttivo per Alexander. Egli corse il record in carriera di 1435 e corse 16 touchdown. Seattle inoltre fece la prima apparizione ai playoff dal 2000. Il successo di Alexander nella stagione 2003 gli fece guadagnare il primo viaggio ad Honolulu per l'annuale Pro Bowl.

Nel 2004, Alexander rimase uno dei componenti chiave dell'attacco di Seattle. Egli terminò al secondo posto nella NFL per yard corse (con 1.696) dietro a Curtis Martin dei Jets per una sola yard. Dopo aver tentato una corsa nel finale dell'ultima gara vinta sugli Atlanta Falcons ed essere stato messo in panchina, Alexander accusò il suo allenatore Mike Holmgren di "averlo pugnalato alle spalle" negandogli l'opportunità di vincere il titolo di miglior corridore. Alexander ritrattò questi commenti il giorno seguente, esprimendo supporto al suo allenatore.

Stagione 2005[modifica | modifica sorgente]

Alexander ebbe una stagione stratosferica nel 2005. Nella prima gara contro i Jacksonville Jaguars, Shaun corse per 73 yard. Altri momenti da ricordare un touchdown su una corsa da 88 yard contro gli Arizona Cardinals il 6 novembre 2005, e le 165 yard corse contro i St. Louis Rams il 13 novembre 2005. Inoltre disputò due gare in cui segnò 4 touchdown, contro Arizona il 25 settembre 2005 e contro gli Houston Texans il 16 ottobre 2005. A fine stagione guidò la NFL in yard corse, touchdown su corsa, voti per il Pro Bowl e punti segnati.

Durante la stagione 2005, Shuan superò il record di franchigia per il maggior numero di yard corse nella storia dei Seattle Seahawks. Il 13 novembre, 2005 segnando 3 touchdown, Alexander diventò il primo running back nella storia della NFL a segnare 15 o più touchdown in 5 stagioni consecutive. Il 20 novembre 2005, a San Francisco, Alexander divenne il primo giocatore della storia della NFL a segnare 19 TD su corsa o ricevuti in sole 10 gare (Steve Van Buren si fermò a 18 nel 1945). Questo in seguito lo portò a battere il record di Priest Holmes di 27 touchdown totali stabilito nel 2003, mentre i suoi 27 touchdown su corsa pareggiarono anche il record dello stesso Holmes per il maggior numero in una singola stagione (i record fu superato nuovamente da LaDainian Tomlinson la stagione seguente).

L'11 dicembre 2005, nella vittoria che assicurò a Seattle il primo posto nella NFC West sui San Francisco 49ers, Alexander ebbe la sua nona partita da 100 yard corse in stagione, battendo il record di franchigia di Chris Warren, fermatosi a 8. In quella partita superò anche un altro record NFL, correndo per 100 yard contro avversari di division per nove gare consecutive, un record precedentemente detenuto dal leggendario Walter Payton. Il 18 dicembre 2005, in una partita contro i Tennessee Titans, Alexander superò le 1.600 yard per il secondo anno consecutivo, portò il record dei Seahawks a 10 gare da 100 yard consecutive e segnò il suo 24° touchdown su corsa dell'anno (l'86° della sua carriera, raggiungendo Priest Holmes al 12º posto nella classifica di tutti i tempi)[8]. Ancora, il suo 96esimo touchdown in carriera lo portò al 18º posto con Randy Moss ed Eric Dickerson nella classifica dei touchdown totali di tutti i tempi, superando Priest Holmes (con 94 TD) al 21º posto. Alexander divenne il primo giocatore dei Seahawks ad apparire sulla copertina di Sports Illustrated.

Il 1º gennaio 2006, in una sfida contro i Green Bay Packers, Alexander stabilì il record NFL per touchdown segnati in una singola stagione con 28 e pareggiò quello di Priest Holmes di 27 touchdown su corsa in una stagione. Alexander finì per la prima volta in testa nella classifica delle yard corse con 1.880 yard. Nel 2005, egli raggiunse Emmitt Smith, Priest Holmes e Marshall Faulk come unici running back ad aver registrato stagioni consecutive da 20 o più touchdown.

Quattro giorni dopo, il 5 gennaio, il giocatore vinse il premio di MVP della NFL, divenendo il primo Seahawk a ricevere tale onore nella storia della franchigia. Egli superò il running back dei New York Giants Tiki Barber ed il quarterback degli Indianapolis Colts Peyton Manning che aveva vinto il premio nei due anni precedenti. Alexander ottenne 19 voti sui 50 disponibili. Il giorno dopo aver ricevuto il premio di MVP, Alexander fu nominato anche giocatore offensivo dell'anno. Egli ricevette 34 voti su 50 in una giuria composta da giornalisti sportivi della carta stampata e della televisione. Fu inoltre premiato come FedEx Ground NFL Player of the Year. Agli ESPY Awards Alexander ricevette due voti: Miglior prestazione per aver battuto un record e Miglior giocatore NFL.

Nei Divisional playoff del 2006 contro i Washington Redskins Alexander subì una commozione cerebrale all'inizio della gara e dovette passare il resto della partita, vinta da Seattle, in panchina. Nella finale della NFC contro i Carolina Panthers corse 34 volte per 132 yard e 2 touchdown, in quella che diventò facilmente la sua miglior prestazione nei playoff in carriera.

Shaun Alexander ed i Seahawks persero contro i Pittsburgh Steelers per delle controverse decisioni arbitrali il Super Bowl XL il 5 febbraio 2006[9]. Alexander comunque guidò la partita correndo 95 yard. Alla fine della stagione, fu scelto per essere l'atleta nella copertina del videogioco Madden NFL 07. Alexander fu il primo giocatore ad essere nelle copertine sia di Madden NFL che della serie NCAA Football. L'unico che ci riuscì dopo di lui fu Larry Fitzgerald, scelto per apparire su Madden NFL 10[10].

Stagione 2006[modifica | modifica sorgente]

Nel marzo 2006, Alexander firmò un contratto di 8 anni del valore di 62 milioni di dollari (15,1 milioni garantiti e 15 milioni da pagare nel primo anni di contratto) con i Seattle Seahawks[11] facendone il più pagato running della storia della NFL all'epoca[12]. Purtroppo per Alexander, la guardia della linea offensiva dei Seahawks, l'All-Pro Steve Hutchinson se ne andò ai Minnesota Vikings come free agent[13], indebolendo la linea offensiva che aveva giocato un grande ruolo nella produttività del giocatore nel 2005[14].

Alexandersi ruppe il piede sinistro nella terza settimana della stagione, continuando la "Malediziome di Madden"[15]. Comunque, Alexander nella stessa partita segnò il 102° touchdown della carriera, battendo il record di franchigia di Steve Largent[16]. Egli ritornò in azione il 19 novembre contro i San Francisco 49ers, correndo 17 volte per 37 yard[17]. Il 27 novembre, nel Monday Night Football contro i Packers, Alexander stabilì il record di franchigia con 40 portate per 201 yard, nella prima gara innevata della storia del Qwest Field. Fu un ritorno nella forma da MVP ed un'altra vetrina in prima serata per Alexander, che stava ancora giocando con un piede rotto. Nella sconfitta del 10 dicembre contro gli Arizona Cardinals, Alexander superò il record di Barry Sanders per il maggior numero di gare consecutive con più di 10 yard corse[18].

Stagione 2007[modifica | modifica sorgente]

Durante la gara della prima settimana contro Tampa Bay, Alexander si fratturò il polso sinistro. Egli dichiarò che l'infortunio non fosse grave e continuò a giocare ma la sua prestazione ne risentì molto. Durante la settimana 5, il bloccatore principale di Alexander, Mack Strong, si infortunò con un'ernia al collo, costringendolo al ritiro; questi fu rimpiazzato da Leonard Weaver. Questo lasciò Alexander ancora più esposto e, come risultato, gli infortuni continuarono a perseguitarlo. In week 9, si slogò sia una ginocchio che una caviglia. Malgrado ciò, nell'ultima gara della stagione regolare, Alexander diventò l'ottavo giocatore della storia della NFL a segnare 100 touchdown su corsa.

Le statistiche finali della stagione 2007 di Alexander furono 716 yard corse su 207 tentativi, 3,5 yard a portata, con 4 touchdowns in 10 partite. Egli aggiunse 14 ricezioni per 76 yard ed un touchdown. Dopo la sconfitta del 12 gennaio 2008 nei playoff contro i Green Bay Packers in cui Alexander registrò solo 20 yards in 9 possessi e segnò un solo touchdown, i Seahawks optarono per tagliare Alexander dalla squadra il 22 aprile 2008[19][20].

Washington Redskins[modifica | modifica sorgente]

Dopo il suo rilascio, Alexander visitò diverse squadra tra cui i Cincinnati Bengals, i New Orleans Saints e i Detroit Lions[21] ma non riuscì a concludere un accordo finché non visitò i Washington Redskins. Il 14 ottobre 2008, la squadra firmò Alexander[22] per coprire il buco apertosi quando il running back di riserva Ladell Betts si infortunò al ginocchio[23]. Alla fine, i Redskins rilasciarono Shaun il 25 novembre 2008 dopo che aveva messo insieme solo 11 portata in 4 partite con 2,2 yard per possesso[24][25].

Stato attuale[modifica | modifica sorgente]

Dopo esser rimasto fermo per il resto della stagione 2008, Alexander non riuscì a firmare nessun contratto sia per la 2009 che per l'annata successiva. Ufficialmente non si è ancora ritirato dalla NFL.

Palmarès[modifica | modifica sorgente]

Franchigia[modifica | modifica sorgente]

Seattle Seahawks: 2005

Individuale[modifica | modifica sorgente]

2005
16ª settimana della stagione 2004 e 10ª settimana della stagione 2005
2005

Statistiche[modifica | modifica sorgente]

Stagione regolare

Squadra Stagione Gare Corse Ricezioni Fumble
P PT Ten Yard Media Max TD Ric Yard Media Max TD Fum Persi
Seattle Seahawks 2000 16 1 64 313 4.9 50 2 5 41 8.2 18 0 2 2
2001 16 12 309 1,318 4.3 88 14 44 343 7.8 28 2 4 4
2002 16 16 295 1,175 4.0 58 16 59 460 7.8 80 2 3 1
2003 16 15 326 1,435 4.4 55 14 42 295 7.0 22 2 4 3
2004 16 16 353 1,696 4.8 44 16 23 170 7.4 24 4 5 3
2005 16 16 370 1,880 5.1 88 27 15 78 5.2 9 1 5 1
2006 10 10 252 896 3.6 33 7 12 48 4.0 14 0 6 3
2007 13 10 207 716 3.5 25 4 14 76 5.4 18 1 2 0
Washington Redskins 2008 4 0 11 24 2.2 8 0 1 9 9.0 9 0 0 0
Totale 2,187 9,453 4.3 88 100 215 1,520 7.1 80 12 31 17

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ (EN) Alexander gives Alabama something else to think about, Sport Illustrated, 30 settembre 1999. URL consultato il 6 ottobre 2012.
  2. ^ (EN) Alabama vs LSU (Nov. 9, 1996), LSU Athletics, 11 novembre 1996. URL consultato il 6 ottobre 2012.
  3. ^ (EN) 2000 National Football League Draft, Pro Football Hall of Fame, 2012. URL consultato il 6 ottobre 2012.
  4. ^ (EN) "Seahawks land 2 top picks for Galloway".
  5. ^ (EN) "NFL Stats: by Player Category"..
  6. ^ (EN) "Alexander's 266 yards sets Seattle single-game record".
  7. ^ (EN) Biography Today.
  8. ^ (EN) ESPN - NFL All-Time Leaders - National Football League.
  9. ^ (EN) Super Bowl XL Game Recap, NFL.com. URL consultato il 2 gennaio 2013.
  10. ^ (EN) "Behind the scenes: Troy Polamalu and Larry Fitzgerald".
  11. ^ (EN) "Seahawks sign Shaun Alexander for $62 million.
  12. ^ (EN) "Record deal keeps Alexander in Seattle".
  13. ^ (EN) "Seahawks let Vikings take Hutchinson for $49M".
  14. ^ (EN) "Offensive line paves way for Alexander"..
  15. ^ (EN) "Seahawks' Alexander out indefinitely with foot fracture".
  16. ^ (EN) "Seahawks roar to 42-3 lead in easy win over Giants".
  17. ^ (EN) "Gore, Niners run circles around Alexander, Seahawks".
  18. ^ (EN) "The Fall of Shaun Alexander".
  19. ^ (EN) "Seahawks cut ties with all-time leading rusher Alexander".
  20. ^ (EN) "Seahawks release former league MVP Alexander".
  21. ^ (EN) "Alexander aims to show he can play".
  22. ^ (EN) "Redskins ink former MVP Alexander".
  23. ^ (EN) "Betts' Injury Not Serious".
  24. ^ (EN) "Skins Release S. Alexander, Expect to Sign Boschetti".
  25. ^ (EN) "Alexander cut by Redskins after four games".

Collegamenti[modifica | modifica sorgente]

Controllo di autorità VIAF: 41264843