Cam Newton

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Cam Newton
Cam Newton - Carolina Panthers.jpg
Dati biografici
Nazionalità Stati Uniti Stati Uniti
Altezza 196 cm
Peso 112 kg
Football americano American football pictogram.svg
Dati agonistici
Ruolo Quarterback
Squadra Stemma Carolina Panthers Carolina Panthers
Carriera
Giovanili
2007-2008
2009
2010
Stemma Florida Gators Florida Gators
Blu Striato Bianco.svg Blinn Buccaneers
Stemma Auburn Tigers Auburn Tigers
Squadre di club
2011- Stemma Carolina Panthers Carolina Panthers
Palmarès
Selezioni al Pro Bowl 2
Per maggiori dettagli vedi qui
Statistiche aggiornate al 21 luglio 2014

Cameron Jerrell "Cam" Newton (Atlanta, 11 maggio 1989) è un giocatore di football americano statunitense che gioca nel ruolo di quarterback per i Carolina Panthers nella National Football League. Newton è stato selezionato come prima scelta assoluta dai Panthers nel Draft NFL 2011[1].

Nel 2010 guidò gli Auburn Tigers alla vittoria del campionato NCAA e conquistò l'Heisman Trophy, il massimo riconoscimento individuale per un giocatore a livello universitario[2]. Newton è il terzo giocatore nella storia del football a vincere il campionato NCAA, l'Heisman Trophy ed essere selezionato come prima scelta assoluta nello stesso anno.

Nella tredicesima giornata della sua prima stagione da professionista, Newton ha battuto il record di maggior numero di touchdown su corsa segnati da un quarterback con 13 realizzazioni.

Carriera universitaria[modifica | modifica wikitesto]

Università della Florida[modifica | modifica wikitesto]

Newton, primo a sinistra, con Dan Mullen, John Brantley, Tim Tebow e Bryan Waggener nel 2007 con Florida.

Newton inizialmente frequentò la University of Florida, dove fu membro della squadra di football dei Florida Gators nel 2007 e 2008. Nella sua stagione da freshman nel 2007, Newton fu la riserva del futuro vincitore dell'Heisman Trophy Tim Tebow. Disputò cinque partite, passando 40 yard e correndo 103 yard con touchdown. Nel 2008, Newton disputò la prima gara della stagione contro Hawaii ma si infortunò alla caviglia, decidendo di rimanere fuori per tutto il resto della stagione.

Il 21 novembre 2008, Newton fu arrestato per il furto di un computer portatile ai danni di un altro studente della University of Florida e sospeso dalla squadra dopo che questo fu trovato in suo possesso. Le accuse contro Newton furono fatte cadere quando si impegnò a frequentare un programma di recupero approvato dalla corte. Cam annunciò trasferirsi in una altro istituto tre giorni prima che i Gators vincessero il titolo nazionale contro Oklahoma.

Blinn College[modifica | modifica wikitesto]

Nel gennaio 2009, Newton si trasferì al Blinn College di Brenham, Texas per giocare per il capo-allenatore Brad Franchione. Quell'autunno guidò la squadra al titolo nazionale degli junior college, passando 2.833 yard e 22 touchdown e correndo 655 yard. Fu nominato junior college All-America e divenne il quarterback reclutabile dagli junior college più ambito della nazionale. Durante il reclutamento di Newton, Oklahoma, Mississippi State e Auburn furono le sue finaliste. Alla fine firmò coi Tigers[3].

Università di Auburn[modifica | modifica wikitesto]

Newton partì come titolare nella prima gara della stagione 2010, una vittoria casalinga contro Arkansas State, il 4 settembre 2010, in cui segnò 5 touchdown tra passati e corsi, venendo premiato come giocatore offensivo della SEC della settimana. Altri 5 touchdown complessivi li segnò tre settimane dopo contro i South Carolina Gamecocks.

Il 2 ottobre 2010, Newton guidò Auburn a una vittoria 52–3 su Louisiana-Monroe, in cui completò tre passaggi da touchdown, di cui uno da 94 yard, la giocata offensiva più lunga della storia dei Tigers. La settimana successiva vinse 37–34 su Kentucky, passando 210 yard e correndo 198 yard e 4 touchdown su corsa. Il 16 ottobre contro Arkansas game, Newton corse altri tre touchdown, oltre a uno su passaggio. Dopo questa prestazione iniziò ad essere considerato dai media uno dei favoriti per l'Heisman Trophy[4].

Newton (in alto) prima dell'Iron Bowl 2010.

Il 23 ottobre, Newton e Auburn vinsero 24-14 contro gli LSU Tigers. Corse 217 yard in quella partita, arrivando a quota 1.077 in stagione, stabilendo un nuovo record della SEC per yard corse in una stagione da un quarteback, detenuto dall'altro ex Tiger, Jimmy Sidle, che resisteva da oltre 40 anni. Superò inoltre il primato scolastico di Pat Sullivan per touchdown segnati in una stagione che durava dal 1971, con 27. Dopo la gara, Auburn salì al numero 1 nel ranking BCS mentre Newton divenne il principale favorito per l'Heisman[5].

Newton mentre guida i Tigers a rimontare 24 punti contro Alabama.

Alla fine del primo tempo della gara contro Georgia, Newton il primo giocatore della storia della SEC a lanciare più di 2.000 yard e correre più di 1.000 yard nella stagione. Con la vittoria, Auburn salì a un record di 11–0 e assicuro il titolo della SEC West, garantendosi la possibilità di giocare la finale del SEC. Newton portò la sua squadra alla vittoria per 28–27 su Alabama nell'Iron Bowl dopo essere stata in svantaggi per 24–0. La rimonta di 24 punti fu la più larga della storia dei Tigers in 117 anni di storia. La sua prestazione terminò con 216 yard e 3 touchdown passati, più un quarto segnato su corsa.

Il 4 dicembre 2010 Newton vinse il titolo della SEC, il primo della squadra dal 2004, sconfiggendo South Carolina 56–17, stabilendo un record della finale della SEC per punti segnati e per il miglior margine di vitoria. Newton fu premiato come miglior giocatore dell'incontro, che terminò con quattro touchdown passati e due corsi. In quella gara, Newton divenne solamente il terzo giocatore della storia della NCAA FBS a lanciare e correre touchdown da più di 20 venti yard in una stagione (assieme all'ex compagno a Florida Tim Tebow e Colin Kaepernick, che vi riuscì poco prima nello stesso giorno). Cam fu premiato come giocatore offensivo dell'anno della SEC e come giocatore di college dell'anno dall'Associated Press. Vinse l'Heisman Trophy con un ampio margine, divenendo il terzo giocatore della storia dell'istituto dopo Pat Sullivan e Bo Jackson.

Dopo il titolo della SEC, Auburn fu invitata a partecipare alla finale nazionale, che si svolse il 10 gennaio a Glendale contro gli Oregon Ducks. Auburn batté Oregon 22–19 laurendosi così campione NCAA per la seconda volta nella sua storia. Newton passò 262 yard, 2 touchdown e subì un intercetto. Tre giorni dopo, Newton si dichiarò eleggibile per il Draft NFL 2011, saltando l'ultimo anno di college.

Finalisti dell'Heisman Trophy 2010[6]
Finalista Voti 1º posto
(3 pt. ognuno)
Voti 2º posto
(2 pt. ognuno)
Voti 3º posto
(1 pt. ognuno)
Punti totali
Cam Newton 729 24 28 2.263
Andrew Luck 78 309 227 1.079
LaMichael James 22 313 224 916

Premi e riconoscimenti

Carriera professionistica[modifica | modifica wikitesto]

Carolina Panthers[modifica | modifica wikitesto]

2011: Stagione da rookie[modifica | modifica wikitesto]

Il 29 luglio 2011, Newton firmò un contratto quadriennale del valore di 22 milioni di dollari, tutti garantiti[7]. Un mese dopo, il 1º settembre 2011, fu scelto come il quarterback titolare della sua nuova squadra, davanti a Jimmy Clausen e Derek Anderson.

Newton, alla prima giocata in carriera, mentre consegna il pallone a DeAngelo Williams

Nella sua gara di debutto, l'11 settembre 2011, Newton completò 24 passaggi su 37 per 422 yard, 2 touchdown ed 1 intercetto, in una sconfitta in trasferta 28–21 contro gli Arizona Cardinals. Con un rating di 110,4, corse anche per un altro touchdown, divenendo il primo rookie a lanciare per più di 400 yard alla sua prima partita in carriera. Le sue 422 yard superarono il record di Peyton Manning per il maggior numero di yard passate in una giornata di apertura[8].

Nella sua seconda gara in carriera, una sconfitta casalinga per 30–23 contro i campioni in carica dei Green Bay Packers, Newton superò il suo stesso record di yard passate in una partita da una rookie, stabilito la settimana precedente con 432 yard (superate poi la stagione successiva da Andrew Luck con 433), passando un touchdown e correndone un altro[9]. Le sue 854 yard passate nelle prime due giornate della stagione, il massimo nella storia per un rookie[10], superarono il record di 827 detenuto da Kurt Warner stagione 2000 e furono il massimo per qualsiasi quarterback nelle due settimane della stagione prima che Tom Brady di New England ne facesse segnare 940 il giorno successivo. Egli divenne anche l'unico giocatore ad iniziare la sua carriera con 2 partite consecutive da almeno 400 yard[11] e distrusse il record di franchigia dei Carolina Panthers di 547 yard detenuto da Steve Beuerlein. Dopo la seconda gara in carriera di Newton, il quarterback dei Packers Aaron Rodgers commentò "Penso qualcuno nello spogliatoio abbia detto che io sia abbastanza felice di averlo incontrato ad inizio stagione perché quando verrà fuori completamente, sarà molto più difficile da fermare"[12]. I tre intercetti di Newton con i Packers lo portarono alla pari in cima alla classifica della lega. Le sue yard totali passate nelle prime 3 giornate furono 1.012 yard.

Newton nel 2011.

I Panthers ottennero la prima vittoria della stagione con un 16–10 sui Jacksonville Jaguars. Newton lanciò per 158 yard ed 1 touchdown. I Panthers poi sfidarono gli Atlanta Falcons, perdendo 31–17 con Cam che passò per 237 yard senza TD.

Newton portò il record della sua squadra a 2-5 con la vittoria nella settimana 7 sui Washington Redskins 33-20. Eglì lanciò per 256 yard ed 1 touchdown, completando 18 passaggi su 23. Corse inoltre per 59 yard ed un altro touchdown, compresa una corsa da 25 yard. Questa prestazione fruttò a Cam un passer rating di 127,5, il più alto registrato fino a quel momento.

Con la vittoria sugli Indianapolis Colts, Newton divenne il quarto quarterback rookie a passare più di 3.000 yards nella sua prima stagione, insieme a Peyton Manning, Matt Ryan e Sam Bradford.

Cam Newton stabilì il record NFL di touchdown su corsa per un quarterback il 4 dicembre 2011, correndo il suo 13esimo touchdown della stagione nell'ultimo quarto contro Tampa Bay. Esso fu il suo terzo della partita che si concluse con una vittoria 38-19. In quella partita, egli catturò anche un passaggio da 27 yard.

Cam contro i Buccaneers il 24 dicembre 2011

Il 24 dicembre 2011 in una vittoria 48-16 sui Tampa Bay Buccaneers, Newton passò per 171 yard e 3 TD e correndo per altre 65 yard più un altro TD. Quella giornata, eglì batté il record di Peyton Manning di 3.739 yard passate per un rookie.

L1 gennaio 2012 contro i New Orleans Saints, Newton passò per 158 yard diventando il primo quarterback al debutto a passare almeno 4.000 yard. La sua stagione terminò con 4.051 yard, un record per un rookie battuto l'anno successivo ancora da Andrew Luck. Nel corso della stagione, quando Newton ebbe dei palloni persi, la squadra fu 0-10; quando non ne ebbe, il record fu di 6-0.

Il 22 gennaio 2012 Newton fu convocato per il Pro Bowl dopo che i New York Giants ebbero battuto i San Francisco 49ers nella finale della NFC. Essendo Eli Manning uno dei tre quarterback selezionati per la NFC ma dovendo Manning giocare il Super Bowl, Newton fu scelto al suo posto. Il 5 febbraio 2012, Newton vinse il premio di rookie offensivo della stagione dato dall'Associated Press[13]. A fine stagione, Cam fu votato al 40º posto nella NFL Top 100, l'annuale classifica dei migliori cento giocatori della stagione, il rookie più in alto in assoluto[14]

2012[modifica | modifica wikitesto]

Il 9 settembre, Cam e i Panthers iniziarono con una sconfitta per 16-10 in casa dei Tampa Bay Buccaneers. Newton completò 23 passaggi su 33 tentativi per 330 yard e un passaggio da touchdown per Brandon LaFell, subendo due intercetti[15]. Nel turno successivo, Carolina vinse la prima gara stagione per 35 sui New Orleans Saints: Cam completò 14 passaggi su 20 per 253 yard e un passaggio da touchdown, oltre a correre 71 yard e segnare il primo TD su corsa della stagione[16][17]. Nel Thursday Night Football della settimana 3 perso contro i New York Giants, Newton faticò per tutta la gara lanciando 242 yard e ben tre intercetti, oltre a segnare un touchdown su corsa[18][19].

Nella settimana 4, Panthers misero in seria difficoltà gli imbattuti Atlanta Falcons, perdendo solo con un field nei secondi finali della partita: Newton si rifece della prestazione deludente della settimana precedente passando 214 yard e 2 touchdown, oltre a correre 86 yard e segnare un altro touchdown su corsa, ma commettendo anche un fumble decisivo a un minuto dal termine che spianò la strada alla rimonta dei Falcons[20][21].

Nella settimana 5 i Panthers precipitarono a un record di 1-4 perdendo in casa contro i Seattle Seahawks: Newton continuò il suo difficoltoso inizio di stagione completando solamente 12 passaggi su 29 per 141 yard senza touchdown e intercetti[22]. Dopo il turno di pausa i Panthers persero la quinta gara stagionale: il quarteback passò 233 yard con un touchdown e subì un intercetto[23][24]. Nella settimana 8 i Panthers sprofondarono a un record di 1-6 perdendo all'ultimo secondo contro i Bears: Newton passò 314 yard senza touchdown e subì due intercetti[25][26].

I Panthers conclusero una striscia negativa di 5 sconfitte consecutive battendo nella settimana 9 i Washington Redskins di Robert Griffin III: Cam passò 201 yard con un touchdown e un'altra marcatura segnata su corsa[27].

Carolina venne sconfitta nuovamente nella settimana 10 dai Denver Broncos con Newton che fu pressato tutto il giorno da Von Miller e concluse con 241 yard passate, 2 touchdown, 2 intercetti e ben 7 sack subiti di cui uno che causò una safety[28]. Nel turno successivo i Panthers sprecarono un vantaggio di 11 punti a cinque minuti dallo scadere, perdendo ai supplementari contro i Tampa Bay Buccaneers. Newton passò 252 yard con 1 touchdown[29].

Nel Monday Night Football della settimana 12, Newton tornò a giocare una partita degna della fama acquisita nella sua stagione da rookie lanciando 306 yard e segnando 4 touchdown totali (2 passati e 2 su corsa) nella vittoria sui Philadelphia Eagles[30], venendo premiato come miglior giocatore offensivo della NFC della settimana[31]. A quella partita ne fece seguire un'altra di ottimo livello passando 232 yard e 3 touchdown (più 78 yard corse) che non furono però sufficienti a battere i Kansas City Chiefs, la squadra col peggior record della lega[32].

Nel turno successivo, Cam disputò forse la sua miglior partita dell'anno battendo i Falcons, in possesso del miglior record della NFL. I Panthers dominarono la prima metà di gara portandosi in vantaggio per 23-0, sufficiente a impedire la tardiva rimonta degli avversari. Newton terminò la partita con 287 yard passate, 2 passaggi da touchdown e un record in carriera di 116 yard corse, compresa una spettacolare corsa da 72 yard che siglò il terzo touchdown personale di giornata[33].

Newton continuò a tentare di raddrizzare la stagione dei Panthers anche nella settimana successiva vincendo contro i San Diego Chargers grazie a 231 yard passate e 2 touchdown[34].

Carolina vinse la quarta gara nelle ultime 5 contro gli Oakland Raiders nella settimana 16. Newton continuò il suo periodo positivo con 170 yard passate, un touchdown, 60 yard corse e un altro TD segnato su corsa[35]. Nell'ultimo turno di campionato, Carolina migliorò il suo record dell'anno precedente centrando la settimana vittoria del 2012 contro i Saints, gara in cui Newton passò 205 yard[36]. Il giocatore terminò con 3.869 yard passate, 19 passaggi da touchdown e 12 intercetti oltre a correre 741 yard e segnare 8 touchdown su corsa. A fine anno fu posizionato al numero 46 nella classifica dei migliori cento giocatori della stagione[37].

Malgrado questa stagione possa essere vista da alcuni come un passo indietro rispetto al suo spettacolare debutto, Cam migliorò in diverse categorie statistiche, migliorando la sua efficienza nei passaggi e diminuendo il numero di palloni persi. La diminuzione di Newton nei touchdown segnati su corsa (14 a 8) fu causata anche dalla firma dai parte dei Panthers di Mike Tolbert prima dell'inizio della stagione. Tolbert, un versatile fullback, segnò diversi touchdown nelle situazioni di vicinanza alla goal line, una specialità in cui Newton eccelse l'anno precedente.

2013[modifica | modifica wikitesto]

Nella prima gara della stagione 2013, persa contro i Seahawks futuri vincitori del Super Bowl XLVIII, Newton fu limitato a 125 yard passate dalla difesa di Seattle, con un passaggio da touchdown[38]. Dopo una sconfitta all'ultimo secondo coi Bills, Cam guidò la squadra alla prima vittoria stagionale battendo per 38-0 i New York Giants, la vittoria col più ampio margine della storia della franchigia[39]. La sua gara terminò con 223 yard passate, 3 touchdown e un altro segnato su corsa (un intercetto subito).

Cam Newton nel Pro Bowl 2014.

Dopo la settimana di pausa, i Panthers tornarono a subire una brutta sconfitta contro gli Arizona Cardinals, col quarterback che giocò male subendo tre intercetti senza lanciare alcun touchdown[40]. Cam si rifece la domenica successiva disputando una gara degna della fama ottenuta nella sua prima stagione, passando 242 yard e 3 touchdown, oltre a un quarto segnato su corsa, nella netta vittoria in trasferta sui Minnesota Vikings[41]. Nella settimana 7 il quarterback disputò una gara di grandissima precisione completando 15 passaggi su 17 tentativi per 204 yard e un touchdown, coi Panthers che ebbero facilmente ragione dei St. Louis Rams[42]. Con la vittoria del giovedì successivo sui Buccaneers, i Panthers salirono per la prima volta a un record superiore al 50% dal 2008. Il quarterback proseguì nel suo periodo di alto livello passando 221 yard con 2 touchdown e segnandone un terzo su corsa[43][44].

Nella settimana 9 contro i Falcons, Newton ebbe una partenza lenta subendo due intercetti ma si rifece nel prosieguo della gara guidando Carolina alla netta vittoria sulla squadra per cui faceva il tifo da bambino con 249 yard lanciate, un touchdown passato e uno segnato su corsa[45]. La settimana successiva Carolina vinse in casa dei quotati San Francisco 49ers e anche se il quarterback non fece registrare statistiche di alto livello (169 yard passate, 1 intercetto) convertì comunque dei cruciali terzi down in quella che fu una battaglia difensiva[46][47]. La sesta vittoria consecutiva giunse nel Monday Night Football ai danni dei New England Patriots grazie al passaggio da touchdown decisivo di Newton per Ted Ginn Jr. a 59 secondi dal termine[48]. La sua prestazione terminò con 209 yard passate, 3 touchdown e guidando la squadra con 62 yard corse[49]. La domenica seguente, Newton faticò per tutto il primo tempo contro i Dolphins, subendo anche un intercetto, con Carolina che concluse in svantaggio per 6-16. Nel secondo tempo invece uscì trasformato dal tunnel degli spogliatoi, segnando un touchdown su corsa nella prima azione e concludendo con il passaggio da touchdown della vittoria in rimonta per Greg Olsen a meno di un minuto dal termine[50][51]. La striscia positiva proseguì con la ottava vittoria consecutiva, un record di franchigia, il 1º dicembre sui Buccaneers in cui Newton passò 263 yard, 2 touchdown e subì due intercetti, oltre a segnare un altro touchdown su corsa[52].

La notevole serie di vittorie di Carolina si interruppe nella settimana 14 in casa dei Saints in cui Newton terminò con 160 yard passate e un touchdowon[53][54]. I Panthers si rifecero la settimana successiva battendo i Jets in una gara in cui Cam passò 273 yard e 1 touchdown[55]. Nella settimana 16 ebbe luogo la rivincita contro New Orleans in cui, dopo aver faticato per larghi tratti, Newton si dimostrò decisivo passando il touchdown del sorpasso a 23 secondi dal termine per Domenik Hixon[56][57]. Con la vittoria, i Panthers si qualificarono per la prima volta ai playoff dalla stagione 2008. Il 27 dicembre fu premiato con la seconda convocazione al Pro Bowl in carriera[58]. Nell'ultima gara dell'anno Cam passò 149 yard e 2 touchdown e i Panthers batterono i Falcons in trasferta, terminando con un record di 12 vittorie e 4 quattro sconfitte, il secondo migliore della NFC, guadagnandosi la possibilità di accedere direttamente al secondo turno di playoff[59].

Newton nel 2014 contro i Ravens.

Nella prima gara di playoff in carriera contro i San Francisco 49ers, Newton e i Panthers si comportarono bene nel primo tempo ma si spensero nel secondo, non riuscendo più a segnare alcun punto e venendo eliminati con un punteggio di 23-10. Cam terminò quella gara con 267 yard passate e un touchdown, subendo 2 intercetti e 5 sack dalla agguerrita difesa avversaria[60][61]. A fine anno fu votato al 24º posto nella NFL Top 100 dai suoi colleghi[62].

2014[modifica | modifica wikitesto]

A causa di un infortunio alla costole, Newton fu costretto a saltare la prima gara della carriera nel debutto stagionale contro i Buccaneers. Tornò in campo la domenica successiva conducendo i suoi alla vittoria sui Lions con 281 yard passate e un touchdown[63]. Seguirono due nette sconfitte in cui Newton fu costretto a rimanere fuori dal campo nel finale di gara a risultato compromesso per colpa del precedente infortunio[64]. La vittoria tornò nella settimana 5 in cui riuscì a giocare una gara completa contro i Bears, passando 255 yard e 2 touchdown, con un intercetto[65].

Palmarès[modifica | modifica wikitesto]

2011, 2013
13ª del 2011, 12ª del 2012
4ª, 15ª e 16ª del 2011
11ª del 2013
  • Record NFL per touchdown segnati da un quarterback su corsa in stagione (14 nel 2011)

Statistiche[modifica | modifica wikitesto]

Statistiche della stagiore regolare Passaggi Corse Fumble
Anno Squadra GP GS Comp Att Pct Yds TD INT Rate Att Yds Avg Lng TD FUM Lost
2011 Carolina Panthers 16 16 310 517 60,0 4,051 21 17 84,5 126 706 5,6 49T 14 5 2
2012 Carolina Panthers 16 16 280 485 57,7 3,869 19 12 86,2 127 741 5,8 72T 8 10 3
2013 Carolina Panthers 16 16 292 473 61,7 3.379 24 13 88,8 111 585 5,3 56 6 3 1
Totale 48 48 882 1.475 59,8 11.229 64 42 86,4 364 2.032 5,6 72 28 18 6

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ (EN) 2011 National Football League Draft, Pro Football Hall of Fame, 2 maggio 2011. URL consultato il 28 settembre 2012.
  2. ^ (EN) Heisman Winners, heisman.com. URL consultato il 2 luglio 2014.
  3. ^ (EN) Oklahoma coach Bob Stoops on recruiting Cam Newton: 'Didn't notice anything, USA Today, 11 settembre 2010. URL consultato il 21 luglio 2014.
  4. ^ (EN) Heisman Pundit, 12 ottobre 2010. URL consultato il 21 luglio 2014.
  5. ^ (EN) Heisman: Auburn's Cam Newton stays atop SHNS Heisman Poll, E. W. Scripps Company. URL consultato il 21 luglio 2014.
  6. ^ Cam Newton Wins Auburn's Third Heisman Trophy.
  7. ^ (EN) "Cam Newton agrees to contract".
  8. ^ (EN) Carolina Panthers vs. Arizona Cardinals – Box Score – September 11, 2011 – ESPN.
  9. ^ (EN) Newton sets more records, Packers get win..
  10. ^ (EN) Newton throws for NFL rookie record 432 yards.
  11. ^ (EN) Cam Newton Shows Them Al.
  12. ^ (EN) Aaron Rodgers helps Packers overcome Cam Newton's 2nd straight 400-yard day.
  13. ^ (EN) Panthers' Newton voted AP Offensive Rookie of the Year.
  14. ^ (EN) NFL.com - Top 100 Players of 2012.
  15. ^ (EN) Game center: Carolina 10 Tampa Bay 16, NFL.com, 9 settembre 2012. URL consultato il 10 settembre 2012.
  16. ^ (EN) Gamecenter: New Orleans 27 Carolina 35, NFL.com, 16 settembre. URL consultato il 17 settembre 2012.
  17. ^ NFL 2012 Week 2 - Risultati e Commenti, NFL Italia Blog, 17 settembre 2012. URL consultato il 17 settembre 2012.
  18. ^ (EN) Game center: New York 36 Carolina 7, NFL.com, 20 settembre 2012. URL consultato il 21 settembre 2012.
  19. ^ NFL 2012 Week 3 - Risultati e Commenti, NFL Italia Blog, 24 settembre 2012. URL consultato il 24 settembre 2012.
  20. ^ (EN) Game Center: Carolina 28 Atlanta 30, NFL.com, 30 settembre 2012. URL consultato il 1º ottobre 2012.
  21. ^ NFL 2012 Week 4 - Risultati e Commenti, NFL Italia Blog, 4 ottobre 20012. URL consultato il 4 ottobre 2012.
  22. ^ (EN) Game Center: Seattle 16 Carolina 12, NFL.com, 7 ottobre 2012. URL consultato l'8 ottobre 2012.
  23. ^ (EN) Game Center: Dallas 19 Carolina 14, NFL.com, 21 ottobre 2012. URL consultato il 22 ottobre 2012.
  24. ^ NFL – Rodgers fa il fenomeno e annienta i Rams, Chris Johnson trascina i Titans contro Buffalo, Eat Sport, 22 ottobre 2012. URL consultato il 26 ottobre 2012.
  25. ^ Game Center: Carolina 23 Chicago 23, NFL.com, 28 ottobre 2012. URL consultato il 29 ottobre 2012.
  26. ^ (EN) NFL – Giants in volata sui Cowboys, dominio di Patriots e Broncos, Eat Sport, 29 ottobre 2012. URL consultato il 29 ottobre 2012.
  27. ^ (EN) Game Center: Carolina 21 Washington 13, NFL.com, 4 novembre 2012. URL consultato il 6 novembre 2012.
  28. ^ (EN) Denver 36 Carolina 14, NFL.com, 11 novembre 2012. URL consultato il 12 novembre 2012.
  29. ^ (EN) Game Center: Tampa Bay 27 Carolina 21, NFL.com, 18 novembre 2012. URL consultato il 19 novembre 2012.
  30. ^ (EN) Game Center: Carolina 30 Philadelphia 22, NFL.com, 26 novembre 2012. URL consultato il 28 novembre 2012.
  31. ^ (EN) Cam Newton named NFC Offensive Player of the Week, Charlotte.com, 28 novembre 2012. URL consultato il 26 dicembre 2012.
  32. ^ (EN) Game Center: Carolina 21 Kansas City 27, NFL.com, 2 dicembre 2012. URL consultato il 4 dicembre 2012.
  33. ^ (EN) Game Center: Atlanta 20 Carolina 30, NFL.com, 9 dicembre 2012. URL consultato l'11 dicembre 2012.
  34. ^ (EN) Game Center: Carolina 31 San Diego 7, NFL.com, 16 dicembre 2012. URL consultato il 17 dicembre 2012.
  35. ^ (EN) Game Center: Oakland 6 Carolina 17, NFL.com, 23 dicembre 2012. URL consultato il 23 dicembre 2012.
  36. ^ (EN) Game Center: Carolina 44 New Orleans 38, NFL.com, 30 dicembre 2012. URL consultato il 1º gennaio 2013.
  37. ^ (EN) Top 100 Players of 2013, NFL.com, 31 maggio 2013. URL consultato il 31 maggio 2013.
  38. ^ (EN) Game Center: Seattle 12 Carolina 7, NFL.com, 8 settembre 2013. URL consultato l'8 settembre 2013.
  39. ^ (EN) Game Center: New York 0 Carolina 38, NFL.com, 22 settembre 2013. URL consultato il 24 settembre 2013.
  40. ^ (EN) Game Center: Carolina 6 Arizona 22, NFL.com, 6 ottobre 2013. URL consultato il 7 ottobre 2013.
  41. ^ (EN) Game Center: Carolina 35 Minnesota 10, NFL.com, 13 ottobre 2013. URL consultato il 14 ottobre 2013.
  42. ^ (EN) Game Center: St. Louis 15 Carolina 30, NFL.com, 20 ottobre 2013. URL consultato il 21 ottobre 2013.
  43. ^ (EN) Game Center: Carolina 31 Tampa Bay, NFL.com, 24 ottobre 2013. URL consultato il 25 ottobre 2013.
  44. ^ Nfl, Tampa Bay non si solleva: per Carolina è tutto facile, La Gazzetta dello Sport, 25 ottobre 2013. URL consultato il 25 ottobre 2013.
  45. ^ (EN) Game Center: Atlanta 10 Carolina 34, NFL.com, 3 novembre 2013. URL consultato il 5 novembre 2013.
  46. ^ (EN) Game Center: Carolina 10 San Francisco 9, NFL.com, 10 novembre 2013. URL consultato l'11 novembre 2013.
  47. ^ Nfl, successo Panthers con i 49ers. Brees umilia Dallas, Denver ok, La Gazzetta dello Sport, 11 novembre 2013. URL consultato l'11 novembre 2013.
  48. ^ Panthers sempre più ruggenti. Patriots furiosi con gli arbitri, La Gazzetta dello Sport, 19 novembre 2013. URL consultato il 19 novembre 2013.
  49. ^ (EN) Game Center: New England 20 Carolina 24, NFL.com, 18 novembre 2013. URL consultato il 19 novembre 2013.
  50. ^ (EN) Game Center: Carolina 20 Miami 16, NFL.com, 24 novembre 2013. URL consultato il 24 novembre 2013.
  51. ^ Nfl, Brady firma la rimonta Patriots. San Diego ringrazia Philip Rivers, La Gazzetta dello Sport, 25 novembre 2013. URL consultato il 25 novembre 2013.
  52. ^ (EN) Game Center: Tampa Bay 26 Carolina 27, NFL.com, 1º dicembre 2013. URL consultato il 1º dicembre 2013.
  53. ^ (EN) Game Center: Carolina 13 New Orleans 31, NFL.com, 8 dicembre 2013. URL consultato il 10 dicembre 2013.
  54. ^ Nfl, i Saints bloccano i Panthers. Vittoria thrilling per i Patriots, La Gazzetta dello Sport, 9 dicembre 2013. URL consultato l'11 dicembre 2013.
  55. ^ (EN) Game Center: New York 20 Carolina 30, NFL.com, 15 dicembre 2013. URL consultato il 16 dicembre 2013.
  56. ^ (EN) Game Center: New Orleans 13 Carolina 17, NFL.com, 22 dicembre 2013. URL consultato il 23 dicembre 2013.
  57. ^ Nfl, Manning record: a Denver l'Afc West. Hixon all'ultimo respiro, Carolina ride, La Gazzetta dello Sport, 23 dicembre 2013. URL consultato il 23 dicembre 2013.
  58. ^ (EN) 2014 Pro Bowl: Complete rosters, NFL.com, 27 dicembre 2013. URL consultato il 28 dicembre 2013.
  59. ^ (EN) Game Center: Carolina 21 Atlanta 20, NFL.com, 29 dicembre 2013. URL consultato il 30 dicembre 2013.
  60. ^ (EN) Niners beat up Panthers, advance to NFC title game, NFL.com, 12 gennaio 2014. URL consultato il 13 gennaio 2014.
  61. ^ (EN) Nfl, colpo 49ers a casa dei Panthers, La Gazzetta dello Sport, 13 gennaio 2014. URL consultato il 13 gennaio 2014.
  62. ^ (EN) The Top 100 Players of 2014, NFL.com, 25 giugno 2014. URL consultato il 26 giugno 2014.
  63. ^ (EN) Game Center: Detroit 7 Carolina 24, NFL.com, 14 settembre 2014. URL consultato il 14 settembre 2014.
  64. ^ (EN) Game Center: Carolina 10 Baltimore 38, NFL.com, 28 settembre 2014. URL consultato il 29 settembre 2014.
  65. ^ (EN) Game Center: Chicago 24 Carolina 31, NFL.com, 5 ottobre 2014. URL consultato il 6 ottobre 2014.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autorità VIAF: 232222388