Andrew Luck

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Andrew Luck
Andrew Luck at 2010 Stanford football open house.JPG
Dati biografici
Nazionalità Stati Uniti Stati Uniti
Altezza 193 cm
Peso 107 kg
Football americano American football pictogram.svg
Dati agonistici
Ruolo Quarterback
Squadra Stemma Indianapolis Colts Indianapolis Colts
Carriera
Giovanili
2008 - 2011 Stemma Stanford Cardinal Stanford Cardinal
Squadre di club
2012- Stemma Indianapolis Colts Indianapolis Colts
Palmarès
Selezioni al Pro Bowl 2
Per maggiori dettagli vedi qui
Statistiche aggiornate al 30 gennaio 2014

Andrew Austen Luck (Washington, 12 settembre 1989) è un giocatore di football americano statunitense che gioca nel ruolo di quarterback per gli Indianapolis Colts della National Football League. Fu scelto come primo assoluto nel Draft NFL 2012 dai Colts. Al college ha giocato a football per la Stanford University. Nel 2011 ha vinto il Maxwell Award e il Walter Camp Award come giocatore di football universitario della stagione. Nel 2011 è stato inoltre inserito nella prima formazione All-American. È stato finalista per l'Heisman Trophy sia nel 2010 che nel 2011.

L'analista di CBS Sports, Rob Rang, ha definito Luck il miglior prospetto che gli sia mai capitato[1], mentre il Kansas City Star l'ha messo al pari di LeBron James e Bryce Harper come "gli sportivi amatoriali più pubblicizzati della storia recente dello sport"[2].

Malgrado fosse largamente pronosticato come la prima scelta assoluta del Draft NFL 2011, Luck decise di tornare a Stanford per la sua ultima stagione nel football universitario.[3]

Carriera universitaria[modifica | modifica sorgente]

Stagione 2009[modifica | modifica sorgente]

Dopo passato come redshirt la sua stagione da freshman nel 2008, Luck si guadagnò il ruolo di quarterback titolare nel 2009 sull'ex titolare Tavita Pritchard, diventando il primo freshman a Stanford a diventare il quarterback titolare da Chad Hutchinson nel 1996[4]. Nella sua prima stagione, Luck a guidò i Cardinal a vittorie contro avversarie nella top ten come Oregon e USC guadagnandosi un posto nel Sun Bowl 2009[5]. Giocando in un attacco votato alle corse comprendente il finalista dell'Heisman Trophy Toby Gerhart, Luck lanciò per 2.575 yard. Luck in totale guadagnò 2.929 yard in attacco, il quinto risultato nella storia di Stanford. Egli guidò la Pac-10 nell'efficienza nei passaggi con un rating di 143,5.

Luck si infortunò a un dito della mano utilizzata per lanciare nell'ultima gara di stagione regolare dei Cardinal contro Notre Dame. L'operazione chirurgica svolta prima Sun Bowl non gli permise di giocare la partita.

Stagione 2010[modifica | modifica sorgente]

Andrew Luck in una partita del 2010 contro Cal

Nel 2010, Luck emerse come uno dei migliori giocatori della nazione. Fu nominato giocato offensivo dell'anno nella Pac-10 ed unanimente inserito nell'All Pac-10 First Team. Luck guidò Stanford a un record di 12–1 e alla vittoria nell'Orange Bowl. Fu nominato MVP dell'Orange Bowl dopo aver lanciato 4 passaggi da touchdown nella vittoria di Stanford per 40-12 su Virginia Tech. Luck guidò la Pac-10 guidò la Pac-10 nell'efficienza dei passaggi per il secondo anno consecutivo con un quarterback rating di 170.2. Egli inoltre guidò la conference in yard totali con 3.791 yard, in yard passate con 3.338 yards e in passaggi da touchdown con 32. Luck corse per 453 yard, un record per i QB di Stanford, con tre corse da oltre 50 yard. I 32 passaggi di Luck sono il nuovo record di Stanford, superando il vecchio record di 27 detenuto da John Elway e Steve Stenstrom. Anche le 3.791 yard totali di yard sono un record scolastico, superando il vecchio di 3.398 yard detenuto da Stenstrom. Luck stabilì anche un record stagionale per Stanford per percentuale di completi (70,7%) e rating (170,2). Vinse il premio di giocatore offensivo della settimana della Pac-10 per le sue prestazioni contro Arizona e California.

Luck terminò la stagione 2010 con altri due anni di college rimanenti. Egli sarebbe stato eleggibile per il Draft NFL 2011 ma annunciò il 6 gennaio 2011 che sarebbe rimasto a Stanford per laurearsi[6]. Egli era visto da molti opinionisti televisivi e da molti giornalisti di ESPN come il miglior prospetto tra quarterback nel college football. Nel dicembre 2010, Sporting News previde che Luck sarebbe stato scelto come numero 1 nel draft 2011 se avesse deciso di parteciparvi.

Stagione 2011[modifica | modifica sorgente]

Nel 2011, Luck guidò Stanford a un record di 11–2 e ad un posto nel BCS bowl (il Fiesta Bowl). Vinse il Maxwell Award e il Walter Camp Player of the Year Award. Fu finalista dell'Heisman Trophy per il secondo anno consecutivo, diventando il quarto giocatore della storia a finire secondo nella classifica del trofeo per due volte. Fu anche nominato nel First Team All-America (da AFCA, Walter Camp, ESPN.com, Pro Football Weekly). Vinse il titolo di giocatore offensivo dell'anno della Pac-12 diventando solo il quinto giocatore della storia a vincere per due volte tale premio (dopo John Elway, Charles White, Reggie Bush e Rueben Mayes). Fu anche votato nel First Team All Pac-12 per il secondo anno consecutivo. Luck stabilì un nuovo record per Stanford per passaggi da touchdown in carriera con 82, superando il record di John Elway di 77. Inoltre superò il suo stesso record di passaggi da TD in un anno, portandolo da 32 a 37, e stabilì il primato per yard totali guadagnate in carriera con 10.387, superando Steve Stenstrom e le sue 9.825 yard. Divenne poi il leader di tutti i tempi per vittorie come quarterback titolare, con 31 e per percentuale di vittorie con 81,6% (31–7) e superò i record della Pac-12 per passer rating in carriera (162,8) e percentuale di passaggi completati in carriera (67,0%). Infine superò il suo record della Pac-12 per percentuale di completi in stagione (71,3%). Fu nominato giocatore offensivo della settimana della Pac-12 per la sua prestazione contro Washington State.

Riconoscimenti vinti[modifica | modifica sorgente]

  • (2) All-America (2010, 2011)
  • (2) finalista dell'Heisman Trophy (2010, 2011)
  • Maxwell Award come giocatore dell'anno (2011)
  • Giocatore dell'anno Walter Camp Award (2011)
  • Johnny Unitas Golden Arm Award (2011)
  • (2) giocatore offensivo dell'anno Pac-10/12
  • (3) formazione ideale All Pac-10/12 (2009, 2010, 2011)
  • MVP dell'Orange Bowl (2011)

Statistiche

Stagione Passaggi Corse Ricezioni Totale attacco
Comp Ten Yard  % TD Int Rating Ten Yard Media Max TD Ric Yard Media Yard
2009 162 288 2.575 56,3% 13 4 143,5 61 354 5,8 31 2 1 11 11,0 2.929
2010 263 372 3,338 70,7% 32 8 170,2 55 453 8,2 58 3 0 0 0 3.791
2011 288 404 3,517 71,3% 37 10 169,7 47 150 3.2 17 2 1 13 13,0 3.667
Totale 713 1,064 9.430 67,0% 82 22 162,8 163 957 5,9 58 7 2 24 12,0 10.387

Carriera professionistica[modifica | modifica sorgente]

Andrew Luck, 2012.

Draft NFL 2012[modifica | modifica sorgente]

Luck era largamente prospettato per essere la prima scelta assoluta del Draft NFL 2011 ma decise di rimanere al college per disputare la sua stagione da junior. A maggio 2011, Luck era visto come il miglior prospetto per il Draft NFL 2012 da diversi analisti[7][8][9]. Alcuni tifosi consigliarono alle rispettive squadre di perdere appositamente per migliorare le proprie possibilità di scegliere Luck nel Draft (operazione chiamata "suck for Luck" cioè "fare schifo per (avere) Luck)[10]. Gli Indianapolis Colts vinsero la "Luck sweepstakes" (traduzione: Lotteria Luck ) con un record di 2-14[11].

Indianapolis Colts[modifica | modifica sorgente]

Il 19 aprile 2012, una settimana prima del draft, i Colts annunciarono ufficialmente che avrebbero selezionato Luck come primo assoluto[12][13][14]. Il 26 aprile, i Colts confermarono quanto annunciato e scelsero Luck come prima scelta assoluta[15][16]. Il 19 luglio, il giocatore firmò un contratto un contratto quadriennale del valore di 22,1 milioni di dollari, 14,5 milioni dei quali garantiti[17].

2012[modifica | modifica sorgente]

Il 9 settembre, nel debutto da professionista contro i Chicago Bears, Luck faticò molto lanciando 309 yard con 23 passaggi completati su 45 tentativi, con un passaggio da touchdown ma ben 3 intercetti, coi Colts che vennero sconfitti nettamente per 21-41[18]. Nel turno successivo, Indianapolis ottenne la prima vittoria stagionale contro i Minnesota Vikings: Luck giocò bene completando 20 passaggi su 31 per 224 yard e 2 touchdown[19][20]. Per questa prestazione fu uno dei candidati al premio di rookie della settimana vinto poi da Trent Richardson[21][22].

Nella settimana 3, Luck continuò a giocare bene ma i Colts vennero sconfitti dai Jacksonville Jaguars: Andrew passò per 313 yard con 2 touchdown e un intercetto subito[23][24]. Per questa prestazione vinse il premio di Rookie della settimana[25].

Dopo la settimana di pausa, nella settimana 5 Luck guidò i Colts a un'epica rimonta contro i Green Bay Packers. Sotto 21-3 alla fine del primo tempo, Indianapolis rimontò fino al 30-27 finale culminato da un passaggio da touchdown di Luck per Reggie Wayne con 35 secondi alla fine della partita. Andrew concluse la gara con 362 yard passate, 2 touchdown e un intercetto oltre a un altro touchdown segnato su corsa[26][27]. Per questa prestazione, il quarterback vinse per la seconda volta il premio di rookie della settimana[28].

La partita successiva non andò altrettanto bene ai Colts che persero nettamente contro i New York Jets con Luck che passò 280 yard e subì due intercetti[29][30]. La squadra tornò alla vittoria nella gara successiva contro i Cleveland Browns: Luck passò 186 yard segnando due touchdown su corsa[31][32].

I Colts salirono a un record di 4-3 battendo nei supplementari i Tennessee Titans nella settimana 8 con Luck che nell'overtime passò il touchdown decisivo per Vick Ballard, concludendo con 297 yard passate, un TD e un intercetto[33][34]. Per la terza volta, Andrew fu nominato miglior rookie della settimana[35].

La partita della settimana 9 contro l'altro ottimo quarterback Ryan Tannehill e i suoi Miami Dolphins vide Luck entrare nella storia battendo il record di yard passate in una partita da un rookie, stabilito da Cam Newton con 432 passate nella seconda settimana della stagione precedente. Andrew passò 433 yard con 2 touchdown e e nessun intercetto e i Colts vinsero 23-20, salendo a un sorprendente record di 5 vittorie a fronte di sole 3 sconfitte a metà stagione[36]. Per questa gara, Luck vinse per la prima volta il premio di miglior quarterback della settimana[37].

Luck con Peyton Manning nel Pro Bowl 2013.

Nella prima gara giocata in diretta nazionale, Luck guidò Indianapolis alla quarta vittoria consecutiva battendo facilmente i Jaguars nel Thursday Night Football. Il quarterback passò 227 yard con 2 touchdown segnati su corsa e subendo un intercetto[38][39][40]. Le sue 2.631 yard passate nelle prima 9 gare in carriera superarono il record di 2.605 di Cam Newton.

Nel turno successivo Indianapolis perse nettamente contro i New England Patriots di Tom Brady con Luck che non giocò una gara al livello delle precedenti passando 2 touchdown ma subendo tre intercetti[41][42][43]. Luck e i Colts si rifecero battendo i Buffalo Bills nella settimana successiva col rookie che passò 240 yard con un touchdown e un intercetto[44].

Nella settimana 13 Luck e i Colts vinsero una gara rocambolesca contro i Detroit Lions dopo essere stati in svantaggio per quasi tutta la gara. Andrew passò 4 touchdown e subì 3 intercetti ma soprattutto passò il touchdown della vittoria a Donnie Avery con il tempo sul cronometro esaurito[45][46].

Luck e i Colts rimontarono altri tredici punti la domenica successiva ai Titans, assicurandosi la nona vittoria stagionale. Il rookie passò 196 yard con un touchdown e 2 intercetti[47].

Contro gli Houston Texans nella settimana 15, i Colts uscirono sconfitti. Luck passò 186 yard e 2 touchdown[48].

La partita della settimana 16 fu memorabile per Luck che superò il record NFL dell'anno precedente di Cam Newton per yard passate da un rookie in una stagione e con la vittoria sui Chiefs ottenne la sua prima storica qualificazione ai playoff coi Colts, una squadra che nel disastroso anno precedente era stata la peggiore della lega. Andrew concluse quella partita con 205 yard passate e il passaggio da touchdown decisivo nel finale di gara per Reggie Wayne[49].

Nell'ultimo turno di campionato, i Colts si vendicarono della sconfitta subita precedentemente coi Texans, concludendo con un record di 11-5. Luck passò 191 yard e due touchdown[50].

Luck nei playoff 2012 contro i Baltimore Ravens.

Nella prima gara di playoff in carriera, Luck fu pressato per tutto il tempo dalla difesa dei Baltimore Ravens guidata da Ray Lewis, terminando con 28 passaggi completati su 54 tentativi per 288 yard e un intercetto, non riuscendo a condurre i Colts alla vittoria[51].

Il 21 gennaio 2013 Luck fu convocato per il suo primo Pro Bowl in sostituzione dell'infortunato Tom Brady[52] e a fine anno fu posizionato al numero 23 nella classifica dei migliori cento giocatori della stagione[53].

2013[modifica | modifica sorgente]

Nella gara di debutto della stagione 2013, Luck guidò l'ottava vittoria in rimonta nell'ultimo quarto in carriera, contro i Raiders grazie a un touchdown su corsa da 19 yard. La sua prestazione si concluse con 18 passaggi completati su 23 tentativi per 178 yard e altri due touchdown passati[54]. Dopo una sconfitta la settimana successiva contro i Miami Dolphins, Luck batté in trasferta i San Francisco 49ers del suo ex allenatore a Stanford Jim Harbaugh passando 164 yard e segnando un touchdown su corsa[55]. La settimana successiva, i Colts si sbarazzarono facilmente dei Jaguars, con Andrew che passò 260 yard, 2 TD e un intercetto[56].

Luck mentre firma autografi al Pro Bowl 2014.

Nella sfida contro Russell Wilson della settimana 5, Luck inflisse ai Seattle Seahawks la prima sconfitta stagionale con 229 yard passate e due touchdown per T.Y. Hilton[57]. Dopo una sconfitta in trasferta coi San Diego Chargers, ai Colts fecero visita gli imbattuti i Denver Broncos del suo predecessore Peyton Manning: con una grande prestazione fatta da 228 yard, 3 touchdown passati e uno segnato su corsa, Luck zittì gli ultimi critici che avrebbero preferito che i Colts avessero continuato ad avere Manning in cabina di regia e inflisse agli avversari la loro prima sconfitta dell'anno[58]. Per questa prestazione fu premiato come miglior giocatore offensivo della AFC della settimana[59].

Dopo la settimana di pausa, Luck guidò i Colts a rimontare uno svantaggio di ben 18 punti nel finale del terzo quarto contro gli Houston Texans passando tre touchdown a T.Y. Hilton, con la squadra che salì a un record di 6-2[60]. Senza più Reggie Wayne, infortunatosi per tutta la stagione, Luck e i Colts persero nettamente la settimana successiva in casa contro i St. Louis Rams col giocatore che passò 353 yard e un touchdown ma subì tre intercetti[61]. La vittoria tornò il giovedì successivo rimontando uno svantaggio di 14-0 alla fine del primo quarto in casa dei Titans. Luck passò 232 yard e segnò un touchdown su corsa[62][63]. Un'altra netta sconfitta per 40-11 giunse però nella settimana 12 contro gli Arizona Cardinals in cui passò solamente 163 yard, con un TD e un intercetto subito ritornato dagli avversari in touchdown[64].

I Colts tornarono al successo nella settimana 13 battendo in casa i Titans e avvicinandosi alla vittoria del titolo di division con Luck che passò 200 yard e subì un intercetto[65]. La settimana successiva 326 yard passate e 4 touchdown non riuscirono ad evitare la sconfitta contro i Bengals ma, grazie alle contemporanea sconfitta dei Titans contro i Broncos, i Colts poterono festeggiare la vittoria della AFC South division e la seconda qualificazione ai playoff consecutiva[66]. Nella settimana 15 Indianapolis batté agevolmente Houston per 25-3 con Luck che passò due TD e un intercetto[67] e nel penultimo turno di campionato superò in trasferta i Chiefs passando 241 yard e un touchdown[68]. Con 282 yard passate nella vittoria sui Jaguars nell'ultima gara della stagione, Luck divenne il primo quarterback della storia a passare ottomila yard complessive nelle sue prime due stagioni[69].

Luck nella prima gara della stagione 2014.

Il 4 gennaio 2014, nel primo turno di playoff i Colts ospitarono i Kansas City Chiefs. Trovatisi in svantaggio per 38-10 nel terzo quarto, Luck guidò una furiosa rimonta portando la sua squadra alla vittoria per 45-44[70][71]. I 28 punti recuperati pareggiarono la seconda più grande rimonta nei playoff della storia della NFL. Andrew terminò la sua partita con 29 passaggi completati su 45, 443 yard passate, 5 touchdown (4 passati e uno su un fumble recuperato) e 3 intercetti subiti. La domenica successiva le cose non andarono altrettanto bene, coi Colts che furono eliminati nettamente dai Patriots con Luck che passò 331 yard, 2 touchdown ma subì ben 4 intercetti[72][73].

Il 20 gennaio, Luck fu convocato per il suo secondo Pro Bowl in sostituzione di Russell Wilson, impegnato con i Seattle Seahawks nel Super Bowl XLVIII. Fu inoltre fu votato al 30º posto nella NFL Top 100 dai suoi colleghi[74].

2014[modifica | modifica sorgente]

Luck aprì la sua terza stagione da professionista passando 370 yard, passando due touchdown e segnandone un terzo su corsa ma fu intercettato anche due volte da Rahim Moore nella sconfitta in casa dei Broncos[75]. La domenica successiva, per la prima perse per due settimane consecutive dal suo debutto nella lega. I Colts erano in vantaggio nel quarto periodo ma un intercetto subito dal quarterback fu decisivo per la sconfitta della sua squadra, malgrado tre touchdown passati in precedenza[76].

Record NFL[modifica | modifica sorgente]

  • Maggior numero di yard passate in una partita da un rookie: 433[77].
  • Maggior numero di yard passate in stagione da un rookie: 4.374
  • Maggior numero di yard passate nelle prime due stagioni: 8.196
  • Maggior numero di passaggi tentati in stagione da un rookie: 627
  • Maggior numero di drive vincenti in una stagione da rookie : 7
  • Maggior numero di rimonte nel quarto periodo per un quarterback rookie: 7

Palmarès[modifica | modifica sorgente]

2012, 2013
9ª del 2012
  • Giocatore offensivo della AFC della settimana: 1
7ª del 2013
3ª, 5ª e 8ª del 2012

Statistiche[modifica | modifica sorgente]

Stagione regolare

Stagione Squadra Gare Passaggi Corse Fumble
P PT V Comp Ten  % Yard Media TD Int Sac YSck Rat Ten Yard Media TD FUM Persi
2012 Indianapolis Colts 16 16 11 339 627 54,1 4.374 7,0 23 18 41 246 76,5 62 255 4,1 5 10 5
2013 Indianapolis Colts 16 16 11 343 570 60,2 3.822 6,7 23 9 32 227 87,0 63 377 6,0 4 6 2
Totale 32 32 22 682 1.197 57.0 8.196 6,8 46 27 73 473 81,5 125 632 5,1 9 16 7

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ (EN) "Luck stock rises even higher; Ingram's sags".
  2. ^ (EN) "Luck may need luck to live up to hype".
  3. ^ (EN) "Andrew Luck skipping NFL draft, will return to Stanford Cardinal".
  4. ^ (EN) "Cardinal offense gets a little Luck this year".
  5. ^ (EN) Cardinal Home.
  6. ^ (EN) "Andrew Luck to Return to Stanford for 2011 Season".
  7. ^ (EN) "Stanford's Luck headlines early look at top 2012 draft prospects".
  8. ^ (EN) "Flash forward: Top 32 picks for the 2012 NFL Draft".
  9. ^ (EN) "2012 mock draft: First look with Luck and Heels".
  10. ^ (EN) "'Suck for Luck' could be best hope for NFL's worst".
  11. ^ (EN) "In the NFL, it's (almost) all about the quarterback".
  12. ^ (EN) Colts to draft Andrew Luck.
  13. ^ (EN) Andrew Luck's contract negotiations.
  14. ^ (EN) Andrew Luck will be first pick in NFL draft, to join Colts in June.
  15. ^ (EN) Andrew Luck selected by Indianapolis Colts No. 1 overall in draft.
  16. ^ Riflessioni post-Draft.
  17. ^ (EN) Andrew Luck signs $22.1M Indianapolis Colts contract.
  18. ^ (EN) Game Center: Indianapolis 21 Chicago 41, NFL.com, 9 settembre. URL consultato il 10 settembre 2012.
  19. ^ (EN) Gamecenter: Minnesota 20 Indianapolis 23, NFL.com, 16 settembre 2012. URL consultato il 17 settembre 2012.
  20. ^ (EN) Rookie quarterbacks rebound in Week 2, NFL.com, 17 settembre 2012. URL consultato il 17 settembre 2012.
  21. ^ (EN) Week 2: Pepsi Rookie of the Week nominees, NFL.com, 17 settembre 2012. URL consultato il 21 settembre 2012.
  22. ^ (EN) Pepsi NFL Rookie Week 2: Trent Richardson, NFL.com, 21 settembre. URL consultato il 22 settembre 2012.
  23. ^ Nfl – Tempo di primi verdetti: Deludono i Patriots, sorpresa Vikings, Eat Sport, 4 ottobre 2012. URL consultato il 4 ottobre 2012.
  24. ^ (EN) Game Center: Jacksonville 22 Indianapolis 17, NFL.com, 23 settembre 2012. URL consultato il 25 settembre 2012.
  25. ^ (EN) Pepsi Max Rookie of the week winner: Andrew Luck, NFL.com, 28 settembre 2012. URL consultato il 29 settembre 2012.
  26. ^ (EN) Game Center: Green Bay 27 Indianapolis 30, NFL.com, 7 ottobre 2012. URL consultato l'8 ottobre 2012.
  27. ^ (EN) What we learned from Sunday's NFL games, NFL.com, 8 ottobre 2012. URL consultato l'8 ottobre 2012.
  28. ^ (EN) Week 5: Pepsi Rookie of the Week winner, NFL.com, 12 ottobre 2012. URL consultato il 13 ottobre 2012.
  29. ^ (EN) Game Center: Indianapolis 9 New York 35, NFL.com, 14 ottobre 2012. URL consultato il 17 ottobre 2012.
  30. ^ (EN) NFL: Rodgers costringe alla resa i Texans, Falcons ancora imbattuti, Eat Sport, 15 ottobre 2012. URL consultato il 16 ottobre 2012.
  31. ^ (EN) Game Center: Cleveland 13 Indianapolis 17, NFL.com, 21 ottobre 2012. URL consultato il 22 ottobre 2012.
  32. ^ NFL – Rodgers fa il fenomeno e annienta i Rams, Chris Johnson trascina i Titans contro Buffalo, Eat Sport, 22 ottobre 2012. URL consultato il 26 ottobre 2012.
  33. ^ (EN) Game Center: Indianapolis 19 Tennessee 13, NFL.com, 28 ottobre 2012. URL consultato il 29 ottobre 2012.
  34. ^ NFL – Giants in volata sui Cowboys, dominio di Patriots e Broncos, Eat Sport, 29 ottobre 2012. URL consultato il 29 ottobre 2012.
  35. ^ (EN) Andrew Luck named Pepsi Max NFL Rookie of the Week, NFL.com, 2 novembre 2012. URL consultato il 5 novembre 2012.
  36. ^ (EN) Game Center: Miami 20 Indianapolis 23, NFL.com, 4 novembre 2012. URL consultato il 5 novembre 2012.
  37. ^ (EN) Andrew Luck and Doug Martin Selected Week 9 FedEx Air & Ground® NFL Players Of The Week, NFL.com, 9 novembre 2012. URL consultato l'11 novembre 2012.
  38. ^ (EN) Game Center: Indianapolis 27 Jacksonville 10, NFL.com, 8 novembre 2012. URL consultato il 9 novembre 2012.
  39. ^ NFL – Nell’anticipo Luck trascina i Colts alla vittoria contro i Jaguars, Eat Sport, 9 novembre 2012. URL consultato il 9 novembre 2012.
  40. ^ NFL 2012 Week 10 - Risultati e Commenti, NFL Italia Blog, 14 novembre 2012. URL consultato il 14 novembre 2012.
  41. ^ (EN) Game Center: Indianapolis 21 New England 59, NFL.com, 18 novembre 2012. URL consultato il 19 novembre 2012.
  42. ^ New England domina Indiana, Houston soffre ma vince, Steelers al tappeto contro i Ravens, Eat Sport, 19 novembre 2012. URL consultato il 19 novembre 2012.
  43. ^ NFL 2012 Week 11 - Risultati e Commenti, NFL Italia Blog, 20 novembre 2012. URL consultato il 21 novembre 2012.
  44. ^ (EN) Game Center: Buffalo 13 Indianapolis 20, NFL.com, 25 novembre 2012. URL consultato il 28 novembre 2012.
  45. ^ (EN) Game Center: Indianapolis 35 Detroit 33, NFL.com, 2 dicembre 2012. URL consultato il 3 dicembre 2012.
  46. ^ NFL - Chiefs, la vittoria del dolore. In 4 ai playoff, Yahoo Sport, 4 dicembre 2012. URL consultato il 5 dicembre 2012.
  47. ^ (EN) Game Center: Tennessee 23 Indianapolis 27, NFL.com, 9 dicembre 2012. URL consultato il 12 dicembre 2012.
  48. ^ (EN) Game Center: Indianapolis 17 Houston 29, NFL.com, 16 dicembre 2012. URL consultato il 17 dicembre 2012.
  49. ^ (EN) Game Center: Indianapolis 20 Kansas City 13, NFL.com, 23 dicembre 2012. URL consultato il 23 dicembre 2012.
  50. ^ (EN) Game Center: Houston 16 Indianapolis 28, NFL.com, 31 dicembre 2012. URL consultato il 31 dicembre 2012.
  51. ^ (EN) Game Center: Indianapolis 9 Baltimore 24, NFL.com, 6 gennaio 2013. URL consultato il 7 gennaio 2013.
  52. ^ (EN) Andrew Luck replaces Tom Brady on AFC Pro Bowl roster, NFL.com, 21 gennaio 2013. URL consultato il 22 gennaio 2013.
  53. ^ (EN) Top 100 Players of 2013, NFL.com, 13 giugno 2013. URL consultato il 14 giugno 2013.
  54. ^ (EN) Game Center: Oakland 17 Indianapolis 21, NFL.com, 8 settembre 2013. URL consultato il 9 settembre 2013.
  55. ^ (EN) Game Center: Indianapolis 27 San Francisco 7, NFL.com, 22 settembre 2013. URL consultato il 23 settembre 2013.
  56. ^ (EN) Game Center: Indianapolis 37 Jacksonville Jaguars, NFL.com, 29 settembre 2013. URL consultato il 30 settembre 2013.
  57. ^ (EN) Game Center: Seattle 28 Indianapolis 34, NFL.com, 6 ottobre 2013. URL consultato il 6 ottobre 2013.
  58. ^ (EN) Game Center: Denver 33 Indianapolis 39, NFL.com, 20 ottobre 2013. URL consultato il 21 ottobre 2013.
  59. ^ (EN) Andrew Luck, Matt Ryan among players of the week, NFL.com, 23 ottobre 2013. URL consultato il 23 ottobre 2013.
  60. ^ (EN) Game Center: Indianapolis 27 Houston 24, NFL.com, 3 novembre 2013. URL consultato il 5 novembre 2013.
  61. ^ (EN) Game Center: St. Louis 38 Indianapolis 8, NFL.com, 10 novembre 2013. URL consultato il 10 novembre 2013.
  62. ^ (EN) Game Center: Indianapolis 30 Tennessee 27, NFL.com, 14 novembre 2013. URL consultato il 15 novembre 2013.
  63. ^ Nfl, Tennessee illude, poi cede: Indianapolis si risolleva, La Gazzetta dello Sport, 15 novembre 2013. URL consultato il 15 novembre 2013.
  64. ^ (EN) Game Center: Indianapolis 11 Arizona 40, NFL.com, 24 novembre 2013. URL consultato il 25 novembre 2013.
  65. ^ (EN) Game Center: Tennessee 14 Indianapolis 22, NFL.com, 1º dicembre 2013. URL consultato il 2 dicembre 2013.
  66. ^ (EN) Game Center: Indianapolis 28 Cincinnati 42, NFL.com, 8 dicembre 2013. URL consultato il 9 dicembre 2013.
  67. ^ (EN) Game Center: Houston 3 Indianapolis 25, NFL.com, 15 dicembre 2013. URL consultato il 17 dicembre 2013.
  68. ^ (EN) Game Center: Indianapolis 23 Kansas City 7, NFL.com, 22 dicembre 2013. URL consultato il 23 dicembre 2013.
  69. ^ (EN) Game Center: Jacksonville 10 Indianapolis 30, NFL.com, 29 dicembre 2013. URL consultato il 30 dicembre 2013.
  70. ^ (EN) Andrew Luck, Indianapolis Colts rally to shock Chiefs, NFL.com, 4 gennaio 2013. URL consultato il 5 gennaio 2014.
  71. ^ Nfl, Indianapolis, rimonta da sogno; New Orleans espugna Philadelphia, La Gazzetta dello Sport, 5 gennaio 2014. URL consultato il 5 gennaio 2014.
  72. ^ (EN) Patriots trounce Colts, advance to AFC title game, NFL.com, 11 gennaio 2014. URL consultato il 12 gennaio 2014.
  73. ^ (EN) Nfl, Lynch e Blount inarrestabili: Seattle e New England ok, La Gazzetta dello Sport, 11 gennaio 2014. URL consultato il 12 gennaio 2014.
  74. ^ (EN) The Top 100 Players of 2014, NFL.com, 25 giugno 2014. URL consultato il 26 giugno 2014.
  75. ^ (EN) Game Center: Indianapolis 34 Denver 31, NFL.com, 7 settembre 2014. URL consultato l'8 settembre 2014.
  76. ^ (EN) Game Center: Philadelphia 30 Indianapolis 27, NFL.com, 14 settembre 2014. URL consultato il 16 settembre 2014.
  77. ^ (EN) Colts Beat Dolphins 23-20: Andrew Luck Breaks Single-Game Rookie Record With 433 Passing Yards, huffingtonpost.com, 4 novembre 2012. URL consultato il 6 novembre 2012.

Altri progetti[modifica | modifica sorgente]

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]