David DeCastro

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
David DeCastro
David DeCastro 66 lined up 2013.jpg
DeCastro nel 2013.
Dati biografici
Nazionalità Stati Uniti Stati Uniti
Altezza 196 cm
Peso 143 kg
Football americano American football pictogram.svg
Dati agonistici
Ruolo Guardia
Squadra Stemma Pittsburgh Steelers Pittsburgh Steelers
Carriera
Giovanili
Stemma Stanford Cardinal Stanford Cardinal
Squadre di club
2012- Stemma Pittsburgh Steelers Pittsburgh Steelers
Statistiche aggiornate al 19 aprile 2014

David DeCastro (Bellevue, 11 gennaio 1990) è un giocatore di football americano statunitense che gioca nel ruolo di guardia per i Pittsburgh Steelers della National Football League (NFL). Fu scelto come 24° assoluto del Draft NFL 2012 dagli Steelers. Al college ha giocato a football alla Stanford University dove è stato nominato All-American.

Carriera[modifica | modifica wikitesto]

Pittsburgh Steelers[modifica | modifica wikitesto]

Considerato uno dei migliori prospetti tra le guardie del Draft 2012[1], DeCastro fu selezionato come 24° assoluto dagli Steelers[2]. Il 25 agosto 2012, nella terza gara di pre-stagione degli Steelers contro i Buffalo Bills, David si ruppe il legamento crociato anteriore e il legamento mediale collaterale[3]. David tornò disponibile per scendere a fine novembre prima della gara della settimana 12 contro i Cleveland Browns[4]. Alla fine riuscì a giocare le ultime 4 gare delle stagione, tre delle quali come titolare. Nell'annata successiva disputò 15 partite, tutte come titolare.

Vittorie e premi[modifica | modifica wikitesto]

Nessuno

Statistiche[modifica | modifica wikitesto]

Partite totali 19
Partite totali 18

Statistiche aggiornate alla stagione 2013

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ (EN) NFL Draft Scout.
  2. ^ Riflessioni post-Draft.
  3. ^ (EN) Steelers' David DeCastro injures ACL, MCL vs. Bills, NFL.com, 25 agosto 2012. URL consultato il 26 agosto 2012.
  4. ^ (EN) David DeCastro, Joe Haden ready for Steelers, Browns?, NFL.com, 21 novembre 2012. URL consultato il 22 novembre 2012.

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]