Josh Freeman

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Josh Freeman
Josh Freeman.jpg
Dati biografici
Nazionalità Stati Uniti Stati Uniti
Altezza 198 cm
Peso 110 kg
Football americano American football pictogram.svg
Dati agonistici
Ruolo Quarterback
Squadra Free agent
Carriera
Giovanili
2006-2008 Stemma Kansas State Wildcats Kansas State Wildcats
Squadre di club
2009-2013 Stemma Tampa Bay Buccaneers T.B. Buccaneers
2013 Stemma Minnesota Vikings Minnesota Vikings
2014 Stemma New York Giants New York Giants
Statistiche aggiornate al 30 maggio 2014

Joshua Tyler "Josh" Freeman (Kansas City, 13 gennaio 1988) è un giocatore di football americano statunitense che gioca nel ruolo di quarterback nella National Football League e dal 2014 è free agent. Fu scelto come 17° assoluto nel Draft NFL 2009 dai Tampa Bay Buccaneers. Al college ha giocato a football alla Kansas State University.

Carriera professionistica[modifica | modifica wikitesto]

Tampa Bay Buccaneers[modifica | modifica wikitesto]

2009[modifica | modifica wikitesto]

Al Draft NFL 2009, Freeman fu selezionato come 17ª scelta assoluta dai Tampa Bay Buccaneers[1]. Egli firmò un contratto quinquennale da 26 milioni di dollari, che avrebbe raggiunto i 36 milioni con gli incentivi[2]. Il debutto nella NFL avvenne il 25 ottobre 2009 contro i New England Patriots.

L'8 novembre 2009, Freeman giocò la sua prima gara da titolare contro i Green Bay Packers. I Buccaneers vinsero, terminando un striscia negativa di 11 partite. Freeman completò 14 passaggi su 31 per 205 yard, 3 touchdown, ed un intercetto. Sul quarto down, un passaggio da touchdown per l'altro rookie Sammie Stroughter permise ai Bucs di passare in vantaggio 31–28 nel finale di partita. Freeman divenne il più giovane quarterback nella storia della franchigia a partire come titolare e vincere la partita. Il 27 dicembre 2009, egli guidò i Buccaneers alla vittoria 20–17 ai supplementari sui New Orleans Saints che provenivano da un record di 13–1, impedendogli di raggiungere matematicamente il primo posto nei playoff per almeno un'altra settimana.

2010[modifica | modifica wikitesto]

Josh Freeman.

Al suo secondo anno, Freeman divenne il quarterback titolare della squadra. Egli giocò come titolare tutte le 16 gare della stagione, il primo QB a fare ciò dai tempi dei Brad Johnson nel 2003. Il 26 dicembre 2010, Freeman completò 21 passaggi su 26 per 227 yard 5 touchdown contro i Seattle Seahawks, pareggiando il record di franchigia di touchdown in una singola gara. Il 1º gennaio 2011 completò 21 passaggi su 26 per 255 yard e 2 touchdown contro una concorrente per i playoff come i Saints. Entrambe queste due prestazioni gli fecero vincere il premio di quarterback della settimana. Fu inoltre premiato come giocatore della settimana della NFC in quelle due occasioni. Josh guidò la squadra ad un record vincente di 10–6, mancando per un soffio i playoff. Fu nominato come prima riserva per il Pro Bowl 2011.

2011[modifica | modifica wikitesto]

Freeman disputò 15 gare su 16 nella stagione 2011. La sua stagione fu però molto deludente in confronto alla precedente.Passò solamente 16 touchdown a fronte di 22 intercetti, con un 74,6 di passer rating. I Buccaneers terminarono la stagione con un bilancio di 4 vittorie e 12 sconfitte, perdendo tutte le ultime 10 gare della stagione.

2012[modifica | modifica wikitesto]

Il 9 settembre, Freeman e i Bucs, guidati dal nuovo allenatore Greg Schiano, iniziarono con una vittoria per 16-10 in casa contro i Carolina Panthers. Josh completò 16 passaggi su 24 tentativi per 138 yard e un passaggio da touchdown[3]. Nel turno successivo, i Bucs persero contro i New York Giants dopo essere stati in vantaggio di 14 punti. Josh completò 15 passaggi su 28 per 243 yard, 2 touchdown e 2 intercetti[4].

Freeman con la maglia dei Buccaneers nel 2012.

Nella settimana 3 i Bucs persero la seconda gara consecutiva contro i Dallas Cowboys: Freeman giocò male completando 10 passaggi su 28 per 110 yard, un touchdown e un intercetto[5]. Tampa Bay perse anche nella settimana 4 contro i Washington Redskins: Freeman passò per 299 yard con un touchdown e un intercetto[6].

Dopo la settimana di pausa, i Bucs tornarono alla vittoria superando i Kansas City Chiefs con Freeman che giocò una grande gara passando 328 yard con 3 touchdown e un intercetto[7][8]. Nel turno successivo, i Bucs persero contro New Orleans ma Josh disputò un'altra gara notevole stabilendo il proprio primato in carriera con 420 yard passate, 3 touchdown e nessun intercetto subito [9][10].

Nel Thursday Night Football della settimana 8, Freeman divenne il secondo quarterback della storia dei Bucs dopo Vinny Testaverde nel 1989 a lanciare tre touchdown per tre partite consecutive, nella vittoria in casa dei Minnesota Vikings in cui passò per 262 yard[11][12]. I Bucs vinsero anche nella gara seguente contro gli Oakland Raiders con Josh che passò 247 yard, 2 touchdown e non subì alcun intercetto[13]. Contro i Chargers, Tampa Bay vinse la terza gara consecutiva e Josh passò 210 yard con due touchdown[14].

Nella settimana 11 contro i Carolina Panthers i Bucs si trovavano sotto di 11 punti con soli cinque minuti al termine della partita. Freeman prima guidò un drive che portò a segnare un field goal, poi passò un touchdown a Dallas Clark e i Bucs segnarono la successiva conversione da due punti con passaggio vincente per Vincent Jackson nei secondi finali, impattando la partita e portandola ai supplementari. Lì Freeman pescò ancora Jackson nella end zone che segnò il touchdown della vittoria per 27-21. Josh terminò la grande rimonta con 248 yard passate, 3 touchdown, 2 intercetti per la quarta vittoria consecutiva di Tampa Bay[15].

La striscia positiva dei Bucs si concluse con la sconfitta ad opera degli Atlanta Falcons nella settimana 12 con Freeman che passò 256 yard senza touchdown e intercetti[16]. La squadra fu sconfitta all'ultimo istante di gioco anche nella gara successiva contro i Philadelphia Eagles in cui Josh passò 189 yard e 2 intercetti[17].

Nella settimana 15 contro i Saints Freeman giocò una partita da incubo lanciando 4 intercetti, coi Buccaneers che persero 41-0[18]. Tampa Bay interruppe la sua striscia di sconfitte nell'ultimo turno di campionato, quando batté i Falcons già sicuri del primo posto nella NFC. Freeman passò 222 yard e un touchdown[19]. Il quarterback concluse una stagione fatta di alti e bassi con i primati in carriera per yard passate (4.065) e passaggi da touchdown (27), con 17 intercetti subiti.

2013[modifica | modifica wikitesto]

Nella prima gara della stagione, i Buccaneers furono sconfitti a due secondi dal termine dai New York Jets, con Freeman che passò 210 yard con un touchdown, subendo un intercetto[20]. Altre due sconfitte arrivarono nelle due settimane successive contro Saints e Patriots[21], in cui il quarterback continuò a non brillare, finendo per perdere il posto da titolare in favore del rookie Mike Glennon nella settimana 4[22]. Dopo che Tampa Bay tentò infruttuosamente di organizzare uno scambio per il giocatore, il 3 ottobre 2013 Freeman fu svincolato[23].

Minnesota Vikings[modifica | modifica wikitesto]

Il 6 ottobre 2013, Freeman firmò un contratto annuale del valore di tre milioni di dollari coi Minnesota Vikings[24]. Il 16 ottobre fu nominato titolare per il Monday Night Football della settimana 7 contro i New York Giants[25] in cui disputò una prestazione da dimenticare, completando solamente 20 passaggi su 53 tentativi per 190 yard e un intercetto subito, con l'attacco di Minnesota che non riuscì a segnare neanche un punto[26][27]. Malgrado fosse stato confermato titolare da coach Leslie Frazier per la gara seguente, una commozione cerebrale gli impedì di scendere in campo[28] e quella rimase l'unica partita disputata nella sua esperienza con i Vikings.

New York Giants[modifica | modifica wikitesto]

Il 16 aprile 2014, Freeman firmò un contratto di un anno con i New York Giants[29]. Il 30 maggio 2014 fu svincolato[30].

Palmarès[modifica | modifica wikitesto]

Individuale[modifica | modifica wikitesto]

5ª e 17ª del 2010
  • Giocatore offensivo della settimana della NFC: 2
5ª e 17ª del 2010

Statistiche[modifica | modifica wikitesto]

Anno Squadra G Comp Ten  % Yard Media TD Int Rat Max
2009 Stemma Tampa Bay Buccaneers T.B. Buccaneers 10 158 290 54,5 1.855 6,4 10 18 59,8 42
2010 Stemma Tampa Bay Buccaneers T.B. Buccaneers 16 291 474 61,4 3.451 7,3 25 6 95,9 64
2011 Stemma Tampa Bay Buccaneers T.B. Buccaneers 15 346 551 62,8 3,592 6,52 16 22 74,6 65
2012 Stemma Tampa Bay Buccaneers T.B. Buccaneers 16 306 558 54,8 4.065 7,56 27 17 81,6 95
2013 Stemma Tampa Bay Buccaneers T.B. Buccaneers 3 43 94 45,7 571 6.1 2 3 59,3 39
Stemma Minnesota Vikings Minnesota Vikings 1 20 53 37,7 190 3.6 0 1 40,6 22
TOTALE Stemma Tampa Bay Buccaneers T.B. Buccaneers 60 1.144 1.967 58.2 13.534 6,9 80 66 78,8 95
Stemma Minnesota Vikings Minnesota Vikings 1 20 53 37,7 190 3,6 0 1 40,6 22
Carriera 61 1.164 2.020 57,6 13.724 6,8 80 67 77,8 95

Legenda: G = gare disputate Comp = passaggi completati Ten = passaggi tentati % = percentuale di completamento dei passaggi Yard = yard totali guadagnate su passaggio Media = yard guadagnate per passaggio TD = touchdown su passaggio Int = intercetti Rat = passer rating Max = passaggio più lungo della stagione

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ (EN) 2009 National Football League Draft, Pro Football Hall of Fame. URL consultato il 28 settembre 2012.
  2. ^ (EN) Freeman signing could speed up his progress.
  3. ^ (EN) Game center: Carolina 10 Tampa Bay 16, NFL.com, 9 settembre 2012. URL consultato il 10 settembre 2012.
  4. ^ (EN) Gamecenter: Tampa Bay 34 New York 41, NFL.com, 16 settembre. URL consultato il 17 settembre 2012.
  5. ^ (EN) Game Center: Tampa Bat 10 Dallas 16, NFL.com, 23 settembre 2012. URL consultato il 26 settembre 2012.
  6. ^ (EN) Game Center: Washington 24 Tampa Bay 22, NFL.com, 30 settembre 2012. URL consultato il 1 ottobre 2012.
  7. ^ (EN) Game Center: Kansas City 10 Tampa Bay 38, NFL.com, 14 ottobre 2012. URL consultato il 16 ottobre 2012.
  8. ^ NFL: Rodgers costringe alla resa i Texans, Falcons ancora imbattuti, Eat Sport, 15 ottobre 2012. URL consultato il 16 ottobre 2012.
  9. ^ (EN) Game Center: New Orleans 35 Tampa Bay 28, NFL.com, 21 ottobre 2012. URL consultato il 22 ottobre 2012.
  10. ^ NFL – Rodgers fa il fenomeno e annienta i Rams, Chris Johnson trascina i Titans contro Buffalo, Eat Sport, 22 ottobre 2012. URL consultato il 26 ottobre 2012.
  11. ^ (EN) Game Center: Tampa Bay 36 Minnesota 17, NFL.com, 25 ottobre 2012. URL consultato il 26 ottobre 2012.
  12. ^ NFL – Tamba Bay domina Minnesota nell’anticipo del giovedì, Eat Sport, 27 ottobre 2012. URL consultato il 27 ottobre 2012.
  13. ^ (EN) Game Center: Tampa Bay 42 Oakland 32, NFL.com, 4 novembre 2012. URL consultato il 5 novembre 2012.
  14. ^ (EN) Game Center: San Diego 24 Tampa Bay 34, NFL.com, 11 novembre 2013. URL consultato il 13 novembre 2012.
  15. ^ (EN) Game Center: Tampa Bay 27 Carolina 21, NFL.com, 18 novembre 2012. URL consultato il 19 novembre 2012.
  16. ^ (EN) Game Center: Atlanta 24 Tampa Bay 23, NFL.com, 25 novembre 2012. URL consultato il 28 novembre 2012.
  17. ^ (EN) Game Center: Philadelphia 23 Tampa Bay 21, NFL.com, 9 dicembre 2012. URL consultato l'11 dicembre 2012.
  18. ^ (EN) Game Center: Tampa Bay 0 New Orleans 41, NFL.com, 16 dicembre 2012. URL consultato il 18 dicembre 2012.
  19. ^ (EN) Game Center: Tampa Bay 22 Atlanta 17, NFL.com, 31 dicembre 2012. URL consultato il 31 dicembre 2012.
  20. ^ (EN) Game Center: Tampa Bay 17 New York 18, NFL.com, 8 settembre 2013. URL consultato il 9 settembre 2013.
  21. ^ (EN) Game Center: Tampa Bay 3 New England 23, NFL.com, 22 settembre 2013. URL consultato il 24 settembre 2013.
  22. ^ (EN) Josh Freeman benched in favor of rookie Mike Glennon, NFL.com, 25 settembre 2013. URL consultato il 25 settembre 2013.
  23. ^ (EN) Josh Freeman released by Buccaneers, NFL.com, 3 ottobre 2013. URL consultato il 3 ottobre 2013.
  24. ^ (EN) Josh Freeman, Minnesota Vikings agree to contract, NFL.com, 7 ottobre 2013. URL consultato il 7 ottobre 2013.
  25. ^ (EN) Josh Freeman to start Monday for Minnesota Vikings, NFL.com, 16 ottobre 2013. URL consultato il 16 ottobre 2013.
  26. ^ (EN) Game Center: Minnesota 7 New York 23, NFL.com, 21 ottobre 2013. URL consultato il 22 ottobre 2013.
  27. ^ Nfl, Manning e i Giants risorgono. Vikings battuti 23-7, La Gazzetta dello Sport, 22 ottobre 2013. URL consultato il 22 ottobre 2013.
  28. ^ (EN) Josh Freeman out with concussion, Vikings' Leslie Frazier says, NFL.com, 23 ottobre 2013. URL consultato il 23 ottobre 2013.
  29. ^ (EN) Josh Freeman, New York Giants reach 1-year contract, NFL.com, 16 aprile 2014. URL consultato il 16 aprile 2014.
  30. ^ (EN) Giants release QB Josh Freeman, NFL.com, 30 maggio 2014. URL consultato il 30 maggio 2014.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]