Steve DeBerg

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Steve DeBerg
Dati biografici
Nazionalità Stati Uniti Stati Uniti
Altezza 178 cm
Peso 75 kg
Football americano American football pictogram.svg
Dati agonistici
Ruolo Quarterback
Ritirato 1998
Carriera
Giovanili
600px Blu e Oro.png San Josè State Spartans
Squadre di club
1977-1980 Stemma San Francisco 49ers S. Francisco 49ers
1981-1983 Stemma Denver Broncos Denver Broncos
1984-1987 Stemma Tampa Bay Buccaneers T.B. Buccaneers
1988-1991 Stemma Kansas City Chiefs Kansas City Chiefs
1992-1993 Stemma Tampa Bay Buccaneers T.B. Buccaneers
1993 Stemma Miami Dolphins Miami Dolphins
1998 Stemma Atlanta Falcons Atlanta Falcons
Statistiche aggiornate al 20 dicembre 2013

Steven Leroy DeBerg (Oakland, 19 gennaio 1954) è un ex giocatore di football americano statunitense che ha giocato nel ruolo di quarterback nella National Football League (NFL). Al college giocò a football alla San José State University.

Carriera professionistica[modifica | modifica wikitesto]

DeBerg fu scelto nel corso del decimo giro (275º assoluto) del Draft NFL 1977 dai San Francisco 49ers[1]. Nel 1979 giunse come capo-allenatore Bill Walsh e in quella stagione e nella successiva Steve stabilì diversi primati di franchigia per passaggi tentati e completati. Tuttavia, quando Walsh scelse nel draft Joe Montana da Notre Dame, DeBerg fu relegato nel ruolo di riserva. Simili eventi si ripeterono ancora e ancora nel decennio successivo: con i Denver Broncos si trovò ad essere la riserva del neoarrivato John Elway e coi Tampa Bay Buccaneers si trovò chiuso dai giovani Steve Young e Vinny Testaverde.

DeBerg passò oltre 34.000 yard in carriera e, al 2013, è classificato tra i primi venti della storia per passaggi tentati, completati e yard passate. Le sue annate migliori furono tra le file dei Kansas City Chiefs, guidandoli due volte ai playoff. La sua migliore stagione a livello statistico fu quella del 1990 in cui terminò con un passer rating di 96,3, 23 touchdown e soli quattro intercetti, di cui tre subiti in una sola gara. Spesso considerato uno dei migliori passatori durante la sua carriera, lo stesso Peyton Manning ha ammesso di avere studiato dai filmati di DeBerg per migliorare il proprio gioco[2].

DeBerg si ritirò dopo la stagione 1993 ma fece ritorno nella NFL brevemente nel 1998,all'età di 44 anni, come riserva negli Atlanta Falcons. Il 25 ottobre, con Chris Chandler impossibilitato a scendere in campo, Steve divenne il più vecchio quarterback della storia a partire come titolare, guidando alla vittoria la sua squadra contro i New York Jets. DeBerg divenne anche il più anziano giocatore a fare parte del roster di una squadra qualificata per il Super Bowl, all'età di 45 anni e 12 giorni, quando i Falcons apparvero nel Super Bowl XXXIII, anche se non scese in campo.

Palmarès[modifica | modifica wikitesto]

Atlanta Falcons: 1998

Statistiche[modifica | modifica wikitesto]

Yard passate 34.241
Touchdown 196
Intercetti subiti 204
Passer rating 74,2

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ (EN) 1977 National Football League Draft, Pro Football Hall of Fame. URL consultato il 22 giugno 2013.
  2. ^ (EN) The long journey: Steve DeBerg's 17-year career was a tale of 'What could have been, Sports Illustrated. URL consultato il 20 dicembre 2013.

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]