Jim McMahon

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jim McMahon
Jim McMahon (cropped).jpg
Jim McMahon alla Hanscom Air Force Base nel Massachusetts nel 1988.
Dati biografici
Nazionalità Stati Uniti Stati Uniti
Altezza 185 cm
Peso 88 kg
Football americano American football pictogram.svg
Dati agonistici
Ruolo Quarterback
Squadra Ritirato
Carriera
Giovanili
1977 - 1981 Stemma BYU Cougars BYU Cougars
Squadre di club
1982 - 1988 Stemma Chicago Bears Chicago Bears
1989 Stemma San Diego Chargers San Diego Chargers
1990 - 1992 Stemma Philadelphia Eagles Philadelphia Eagles
1993 Stemma Minnesota Vikings Minnesota Vikings
1994 Stemma Arizona Cardinals Arizona Cardinals
1995* Stemma Cleveland Browns Cleveland Browns *pre-stagione
1995 - 1996 Stemma Green Bay Packers Green Bay Packers
Statistiche aggiornate al 18/10/2012

James Robert "Jim" McMahon Jr. (Jersey City, 21 agosto 1959) è un ex giocatore di football americano statunitense che gioca ha nel ruolo di quarterback per quindici stagioni nella National Football League (NFL). Fu scelto nel corso del primo giro (5° assoluto) del Draft NFL 1982 dai Chicago Bears. Al college ha giocato a football alla Brigham Young University venendo premiato due volte come All-American.

Carriera professionistica[modifica | modifica sorgente]

McMahon fu scelto come quinto assoluto nel Draft 1982 dai Chicago Bears[1]. Fu il primo giocatore scelto nel Draft dal nuovo allenatore Mike Ditka. Alla fine della sua stagione di debutto fu inserito in diverse formazioni ideali dei rookie. Nella stagione 1984, Jim subì un violentissimo colpo nella gara contro i Los Angeles Raiders che pose fine in anticipo alla sua stagione.

Nel 1985, i Bears terminarono la stagione regolare con un record di 15-1, giungendo fino al Super Bowl XX, vinto per 46–10 sui New England Patriots[2]. In quella gara McMahon divenne il primo quarterback nella storia del Super Bowl a segnare due touchdown su corsa[3]. A fine stagione, il giocatore venne convocato per il Pro Bowl ed inserito nella formazione ideale della stagione All-Pro.

Il quarterback rimase ai Bears fino alla stagione 1988, dopo di che fu scambiato con i San Diego Chargers, dove rimase una sola stagione prima di passare agli Eagles per fare da riserva a Randall Cunningham.

Dopo che Cunningham soffrì un infortunio che pose termine alla sua stagione 1991 già nella prima giornata, McMahon fu nominato titolare. Anche se gli Eagles mancarono i playoff per un soffio, McMahon vinse il premio di NFL Comeback Player of the Year.

Gli ultimi anni di carriera McMahon li trascorse nel 1993 ai Vikings guidandoli come titolare ai playoff, nel 1994 ai Cardinals, nella pre-stagione 1995 ai Cleveland Browns e infine gli ultimi due anni come riserva di Brett Favre ai Packers con cui vinse il Super Bowl XXXI ancora contro i Patriots, undici anni dopo la vittoria del titolo a Chicago.

Vittorie e premi[modifica | modifica sorgente]

Franchigia[modifica | modifica sorgente]

Chicago Bears: Super Bowl XX
Green Bay Packers: Super Bowl XXXI
Chicago Bears: 1985
Green Bay Packers: 1996

Individuale[modifica | modifica sorgente]

1985
1985
1991

Statistiche[modifica | modifica sorgente]

Yard lanciate 18.148
Touchdown 100
Intercetti subiti 90
Media del rateo 78,2

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ (EN) 1982 National Football League Draft, Pro Football Hall of Fame. URL consultato il 18 ottobre 2012.
  2. ^ (EN) Super Bowl XX Game Recap, NFL.com. URL consultato il 20 ottobre 2012.
  3. ^ NFL 2001 Record and Fact Book, Edito da Randall Liu, pag. 349, Workman Publishing, 2001, ISBN 0-7611-2480-2

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]

Controllo di autorità VIAF: 43280370