Josh McCown

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Josh McCown
Josh McCown (cropped).JPG
Dati biografici
Nazionalità Stati Uniti Stati Uniti
Altezza 193 cm
Peso 98 kg
Football americano American football pictogram.svg
Dati agonistici
Ruolo Quarterback
Squadra Stemma Tampa Bay Buccaneers T.B. Buccaneers
Carriera
Giovanili
1997-1999
2000-2001
Stemma SMU Mustangs SMU Mustangs
Arancione e Bianco.svg Sam Houston State Bearkats
Squadre di club
2002-2005 Stemma Arizona Cardinals Arizona Cardinals
2006 Stemma Detroit Lions Detroit Lions
2007 Stemma Oakland Raiders Oakland Raiders
2008 Stemma Miami Dolphins Miami Dolphins
2008-2009 Stemma Carolina Panthers Carolina Panthers
2010 600px Oro e Blu.png Hartford Colonials
2011 Stemma San Francisco 49ers S. Francisco 49ers
2011-2013 Stemma Chicago Bears Chicago Bears
2014- Stemma Tampa Bay Buccaneers T.B. Buccaneers
Statistiche aggiornate al 12 marzo 2014

Joshua Treadwell McCown (Jacksonville, 4 luglio 1979) è un giocatore di football americano statunitense che gioca nel ruolo di quarterback per i Tampa Bay Buccaneers della National Football League (NFL). Al college ha giocato a football per i Sam Houston State Bearkats. Nel 2008 giocò per gli Hartford Colonials della United Football League. È il fratello maggiore del quarterback degli Atlanta Falcons Luke McCown e il fratello minore dell'ex quarterback dell'Università di Texas A&M Randy McCown.

Carriera universitaria[modifica | modifica sorgente]

McCown giocò i primi tre anni della sua carriera universitaria alla Southern Methodist University. Gli ultimi due anni li giocò con i Bearkats, disputando complessivamente 23 partite, passando 4.853 yard, con 38 touchdown e 24 intercetti, oltre a 529 yard corse e altri sette touchdown su corsa.

Carriera professionistica[modifica | modifica sorgente]

Arizona Cardinals[modifica | modifica sorgente]

Al draft NFL 2002, McCown fu selezionato come 81a scelta dagli Arizona Cardinals[1]. Debuttò nella NFL il 1º dicembre 2002 a Kansas contro i Kansas City Chiefs. Nella sua stagione da rookie disputò solamente due partite. Nel suo secondo anno con i Cardinals giocò in 8 partite, mentre la sua migliore stagione fu quella del 2004, in cui totalizzò in 14 partite, 2.511 yard con 11 touchdown. In 4 di esse riuscì a recuperare nell'ultimo quarto lo svantaggio portando i Cardinals alla vittoria. Alla fine della stagione 2005 venne svincolato.

Detroit Lions[modifica | modifica sorgente]

Il 16 marzo 2006 firmò un contratto di due anni diventando la riserva del quarterback titolare Jon Kitna ai Detroit Lions. Con essi disputò solamente due partite per pochi minuti.

Oakland Raiders[modifica | modifica sorgente]

Durante il primo giorno del draft NFL 2007, McCown venne ceduto insieme al suo compagno di squadra wide receiver Mike Williams agli Oakland Raiders in cambio della 105ª scelta del draft 2007. Nella sua prima partita disputò una prova notevole prima di commettere un fumble nella parte finale dell'incontro che costò la vittoria alla sua squadra. Concluse la stagione giocando 9 partite, tutte da titolare.

Miami Dolphins[modifica | modifica sorgente]

Il 29 febbraio 2008 firmò un contratto di due anni coi Miami Dolphins[2]. Prima dell'inizio della stagione regolare con l'arrivo del quarterback Chad Pennington, McCown venne ceduto ai Carolina Panthers.

Carolina Panthers[modifica | modifica sorgente]

Il 29 agosto 2008 venne ceduto ai Panthers in cambio della 237ª scelta del draft NFL 2009. In due anni con la franchigia giocò solamente 3 partite.

Hartford Colonials[modifica | modifica sorgente]

Il 3 agosto 2010 firmò con gli Hartford Colonial della United Football League, disputandovi una sola stagione e lanciando per oltre 1.000 yard.

San Francisco 49ers[modifica | modifica sorgente]

Il 17 agosto 2011 firmò con i 49ers ma durante i tagli finali il 3 settembre venne svincolato.

Chicago Bears[modifica | modifica sorgente]

Il 23 novembre 2011, McCown firmò con i Chicago Bears, come riserva del quarterback titolare Caleb Hanie scegliendo il numero di maglia 15. Nella sua prima stagione a Chicago riuscì a prendere parte a 3 partite, di cui 2 come titolare. Il 14 marzo rifirmò con i Bears un contratto di un anno, cambiando il suo numero di maglia dal 15 al 12. Il 31 agosto 2012 fu svincolato dai Bears. Il 29 marzo 2013 firmò un nuovo contratto annuale con la franchigia.

McCown debuttò nella stagione 2013 rilevando l'infortunato Jay Cutler nella settimana 7 contro i Washington Redskins[3] e facendosi trovare pronto, completando 14 passaggi su 20 per 204 yard e un touchdown, non riuscendo tuttavia a completare la rimonta della squadra[4]. A causa dell'infortunio di Cutler, McCown fu nominato titolare nel Monday Night Football della settimana 9 in cui i Bears batterono in trasferta i Green Bay Packers terminando con 272 yard e 2 touchdown passati[5][6]. La settimana successiva Cutler tornò a essere nominato titolare ma si infortunò nuovamente alla caviglia e McCown lo sostituì nuovamente. Con i Bears in svantaggio di 9 punti contro i Lions passò subito un touchdown ma non riuscì a completare la rimonta, perdendo 19-21[7].

Tornato a partire come titolare nella settimana 11, McCown portò ancora i Bears alla vittoria, questa volta ai supplementari contro i Baltimore Ravens, passando 216 yard e un touchdown[8]. La settimana seguente giocò ancora bene passando 352 yard e 2 touchdown, con un intercetto subito, ma Chicago fu sconfitta in maniera netta da St. Louis[9].

Nella settimana 13, i Bears persero ai supplementari contro i Vikings nonostante 355 yard e 2 touchdown dal quarterback, cedendo la testa della division ai Detroit Lions[10]. La settimana successiva passò un record in carriera di 4 touchdown, segnandone un quinto su corsa, nella gara del Monday Night in cui Chicago dominò i Cowboys, vincendo per 45-28[11][12]. Per questa prova fu premiato come miglior giocatore offensivo della NFC della settimana[13]. Malgrado le ottime prestazioni sfoderate da Josh, all'alba della settimana 15 Cutler fu nominato titolare per la gara contro i Cleveland Browns[14]. McCown concluse la miglior stagione in carriera completando il 66,8 dei suoi passaggi per 1.829 yard e 13 touchdown, con un solo intercetto e un passer rating di 109,0, il terzo migliore della lega dietro Peyton Manning e Nick Foles e il migliore nella storia dei Bears.

Tampa Bay Buccaneers[modifica | modifica sorgente]

Il 12 marzo 2014, McCown firmò coi Tampa Bay Buccaneers un contratto biennale del valore di 10 milioni di dollari[15]. Nella prima partita con la nuova maglia passò 2 touchdown e subì 2 intercetti nella sconfitta coi Panthers[16]. La settimana successiva segnò due touchdown su corsa ma i Bucs furono sconfitti di misura dai Rams[17]. Nel Thursday Night della settimana 3 fu costretto a uscire anzitempo a causa di un infortunio a un pollice, mentre la squadra era già nettamente in svantaggio contro i Falcons, non facendo più ritorno in campo[18].

Vittorie e premi[modifica | modifica sorgente]

  • Giocatore offensivo della NFC della settimana: 1
14ª del 2013

Statistiche[modifica | modifica sorgente]

Stagione regolare

    Passaggi   Corse
Anno Squadra Lega P Comp Ten  % Yard TD INT Ten Yard TD
2002 Arizona NFL 2 7 18 38.9 66 0 2 1 20 0
2003 Arizona NFL 8 95 166 57.2 1018 5 6 28 158 1
2004 Arizona NFL 14 233 408 57.1 2511 11 10 36 112 2
2005 Arizona NFL 9 163 270 60.4 1838 9 11 29 139 0
2006 Detroit NFL 2 0 0 0 0 0 0 0 0 0
2007 Oakland NFL 9 111 190 58.4 1151 10 11 29 143 0
2008 Carolina NFL 2 0 0 0 0 0 0 4 -3 0
2010 Hartford UFL 8 114 204 56.4 1463 10 8 10 35 0
2011 Chicago NFL 3 35 55 63.6 414 2 4 12 68 0
2012 Chicago NFL 0 0 0 0 0 0 0 0 0 0
2013 Chicago NFL 8 149 224 66.5 1829 13 1 13 69 1
Totale 58 794 1337 59.4 8827 50 45 152 706 4

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ (EN) 2002 National Football League Draft, Pro Football Hall of Fame. URL consultato il 5 ottobre 2012.
  2. ^ (EN) Dolphins reach deal with QB McCown.
  3. ^ (EN) Jay Cutler (groin) knocked out of Chicago Bears' game, NFL.com, 20 ottobre 2013. URL consultato il 20 ottobre 2013.
  4. ^ (EN) Game Center: Chicago 41 Washington 45, NFL.com, 20 ottobre 2013. URL consultato il 21 ottobre 2013.
  5. ^ (EN) Game Center: Chicago 27 Green Bay 20, NFL.com, 4 novembre 2013. URL consultato il 5 novembre 2013.
  6. ^ Nfl, Chicago troppo Forte. Pakers al tappeto dopo il poker di successi, La Gazzetta dello Sport, 5 novembre 2013. URL consultato il 5 novembre 2013.
  7. ^ (EN) Game Center: Detroit 21 Chicago 19, NFL.com, 10 novembre 2013. URL consultato l'11 novembre 2013.
  8. ^ (EN) Game Center: Baltimore 20 Chicago 23, NFL.com, 17 novembre 2013. URL consultato il 18 novembre 2013.
  9. ^ (EN) Game Center: Chicago 21 St. Louis 42, NFL.com, 24 novembre 2013. URL consultato il 25 novembre 2013.
  10. ^ (EN) Game Center: Chicago 20 Minnesota 23, NFL.com, 1º dicembre 2013. URL consultato il 2 dicembre 2013.
  11. ^ (EN) Game Center: Dallas 28 Chicago 45, NFL.com, 9 dicembre 2013. URL consultato il 10 dicembre 2013.
  12. ^ Nfl. Riscatto Bears, McCown firma la vittoria sui Cowboys e l'aggancio in vetta, La Gazzetta dello Sport, 10 dicembre 2013. URL consultato l'11 dicembre 2013.
  13. ^ (EN) Josh McCown, John Abraham lead players of the week, NFL.com, 11 dicembre 2013. URL consultato l'11 dicembre 2013.
  14. ^ (EN) Marc Trestman: Jay Cutler to start for Bears on Sunday, NFL.com, 12 dicembre 2013. URL consultato il 12 dicembre 2013.
  15. ^ (EN) QB Josh McCown joins Bucs, ESPN, 12 marzo 2014. URL consultato il 12 marzo 2014.
  16. ^ (EN) Game Center: Carolina 20 Tampa Bay 14, NFL.com, 7 settembre 2014. URL consultato il 7 settembre 2014.
  17. ^ (EN) Game Center: Jacksonville 10 Washington 45, NFL.com, 14 settembre 2014. URL consultato il 15 settembre 2014.
  18. ^ (EN) Game Center: Tampa Bay 14 Atlanta 56, NFL.com, 18 settembre 2014. URL consultato il 20 settembre 2014.

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]