Terrelle Pryor

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Terrelle Pryor
Terrelle Pryor Army player of the year.jpg
Dati biografici
Nazionalità Stati Uniti Stati Uniti
Altezza 196 cm
Peso 106 kg
Football americano American football pictogram.svg
Dati agonistici
Ruolo Quarterback
Squadra Free agent
Carriera
Giovanili
2008-2010 Stemma Ohio State Buckeyes Ohio State Buckeyes
Squadre di club
2011-2013 Stemma Oakland Raiders Oakland Raiders
2014 Stemma Seattle Seahawks Seattle Seahawks
Palmarès
Per maggiori dettagli vedi qui
Statistiche aggiornate al 30 agosto 2014

Terrelle Pryor (Jeannette, 20 giugno 1989) è un giocatore di football americano statunitense che gioca nel ruolo di quarterback nella National Football League (NFL) e dal 2014 è free agent. Fu scelto nel corso del terzo giro del Draft supplementare NFL del 2011 dagli Oakland Raiders. Al college ha giocato a football a Ohio State.

Carriera universitaria[modifica | modifica wikitesto]

Pryor con i compagni ad Ohio State

Terrelle iniziò a giocare al college football con gli Ohio State Buckeyes a partire dal 2008. Nel suo primo anno giocò 13 partite, lanciando per 1.311 yard con 12 touchdown, 4 intercetti, 146,5 di passer rating, 6 TD su corsa e uno su ricezione, perdendo la finale del Fiesta Bowl contro i Texas Longhorns. Nell'anno da sophomore giocò 13 partite, lanciando 2.094 yard con 18 TD, 11 intercetti, 128,9 di passer rating e 7 TD su corsa, vincendo la finale del Sugar Bowl contro gli Oregon Ducks. Nel suo ultimo anno giocò 13 partite, lanciando per 2.772 yard con 27 TD, 11 intercetti, 157,9 di passer rating, 4 TD su corsa e un TD su ricezione, vincendo la finale del Sugar Bowl contro gli Arkansas Razorbacks.

Il 31 maggio 2011, il capo-allenatore dei Buckeyes Jim Tressel rassegnò le dimissioni dopo la diffusione della notizia che dei suoi giocatori avevano ricevuto premi e benefit in denaro, cosa esplicitamente vietata dal regolamento universitario. Il Columbus Dispatch riportò che la NCAA e Ohio State stavano investigando su più di 50 veicoli acquistati dai giocatori dei Buckeyes, familiari e amici nel corso degli anni[1]. Sports Illustrated riportò che Pryor guidò otto diverse automobili nel corso dei tre anni ad Ohio State[2][3].

Il 7 giugno del 2011, Pryor fu costretto a ritirarsi dalla propria università[4]. Il 26 dello stesso mese, egli fu completamente interdetto da qualsiasi programma universitario degli USA[5].

Premi e riconoscimenti

  • U.S. Army All-American Bowl - 2008
  • Sugar Bowl - 2009
  • Rose Bowl - 2010
  • U.S. Army All-American Bowl MVP - 2008
  • Sugar Bowl MVP - 2009
  • Rose Bowl MVP - 2010
  • Big Ten Freshman of the Year - 2010

Carriera professionistica[modifica | modifica wikitesto]

Oakland Raiders[modifica | modifica wikitesto]

Stagione 2011[modifica | modifica wikitesto]

Il 22 agosto 2011, Pryor venne selezionato al 3º giro del Draft NFL supplementare dai Raiders, cedendo ai New England Patriots la propria scelta del terzo giro del Draft NFL 2012. Al giocatore vennero però inflitte 5 settimane di sospensione da scontare nella stagione regolare per i fatti occorsi all'università. Il 25 agosto, Pryor firmò un contratto di 4 anni per un totale di 2,7 milioni di dollari. Dopo aver scontato le 5 settimane, Pryor venne reinserito nel roster attivo della squadra il 17 ottobre 2011. Debuttò come professionista il 23 ottobre nel corso della sconfitta contro i Kansas City Chiefs[6]. Fu la sua unica apparizione sul campo per quella stagione.

Stagione 2012[modifica | modifica wikitesto]

Nella stagione 2012, Pryor scese in campo per la prima volta nella 15a settimana contro i Denver Broncos per uno scampolo di partita. La domenica seguente, contro i Carolina Panthers, completò l'unico passaggio tentato[7]. A causa dell'infortunio del quarterback titolare Carson Palmer, Pryor giocò per la prima volta come titolare nell'ultima gara della stagione 2012 contro i San Diego Chargers[8]. In quella sfida, Terrelle passò 150 yard, ne corse 49 e segnò tre touchdown (2 su passaggio e uno su corsa), subendo un intercetto, nella sconfitta per 24-21[9]. Chiuse la stagione giocando 3 partite di cui una da titolare, lanciando per155 yard con 2 TD, un intercetto, 70,8 di passer rating e un TD su corsa.

Stagione 2013[modifica | modifica wikitesto]

Il 3 settembre 2013, dopo una pre-stagione positiva, Pryor fu nominato quarterback titolare dei Raiders per la prima gara della stagione 2013 contro gli Indianapolis Colts al posto di Matt Flynn[10]. Terrelle giocò bene completando 19 passaggi su 29 tentativi per 217 yard con un touchdown e due intercetti, il secondo dei quali nel finale di gara che costò la possibile rimonta della sua squadra. Pryor corse inoltre 112 yard che divennero il nuovo record della franchigia per un quarterback[11]. La settimana successiva, Pryor ottenne la prima vittoria come titolare dei Raiders battendo in casa i Jacksonville Jaguars con 15 passaggi completati su 24, per 124 yard e 50 yard corse[12]. Contro i Denver Broncos nel Monday Night Football della settimana 3 passò 281 yard con un touchdown di 73 yard su Denarius Moore senza subire alcun intercetto, ma i Raiders furono sconfitti e nelle ultime azioni dovette abbandonare il campo per una commozione cerebrale[13]. A causa di tale infortunio, nel turno successivo fu sostituito da Flynn[14] ma tornò ad essere nominato titolare per la settimana 5 contro i San Diego Chargers[15] in cui passò 2 touchdown nel primo quarto e concluse con 18 passaggi completati su 23 tentativi per 221 yard, guidando Oakland alla seconda vittoria stagionale[16]. Nella settimana 6 i Raiders misero inizialmente in difficoltà gli imbattuti Kansas City Chiefs ma tre intercetti subiti nel secondo tempo da Pryor tolsero ad Oakland ogni speranza di vittoria. Il quarterback terminò con 216 yard passate e un touchdown, oltre a 60 yard corse[17].

Nella settimana 8, alla prima giocata della sua squadra, Pryor stabilì il nuovo record NFL per un quarterback segnando un touchdown su corsa da ben 93 yard. La sua gara terminò con 88 yard passate e 2 intercetti subiti ma la difesa dei Raiders arginò il tentativo di rimonta dei Pittsburgh Steelers, ottenendo la terza vittoria stagionale e la prima vittoria dopo la settimana di pausa dalla stagione 2002[18]. Nella partita successiva contro i Philadelphia Eagles, Pryor uscì dal campo a 9 minuti dal termine per una distorsione al ginocchio chiudendo con 22 passaggi completati su 41 con 288 yard e 2 intercetti, oltre a 94 yard su corsa[19]. A causa di un infortunio non scese in campo nella settimana 11 contro gli Houston Texans[20] mentre nelle successive gli fu preferito il rookie Matt McGloin. Tornò a vedere brevemente il campo nella settimana 14 contro i New York Jets ma dopo alcune giocate mediocri l'allenatore Dennis Allen decise di continuare a puntare su McGloin[21]. Pryor tornò a partire come titolare nell'ultima gara della stagione in cui passò 207 yard e 2 touchdown ma Oakland fu superata da Denver[22]. Chiuse l'annata giocando 11 partite di cui 9 da titolare, lanciando per 1.798 yard con 7 TD, 11 intercetti, un passer rating di 69,1 e 2 touchdown segnati su corsa.

Seattle Seahawks[modifica | modifica wikitesto]

Pryor nella pre-stagione 2014.

Il 21 aprile 2014, Pryor fu scambiato coi Seattle Seahawks per una scelta del settimo giro del Draft NFL 2014[23]. Alla fine della pre-stagione, il 29 agosto, fu svincolato[24].

Record NFL[modifica | modifica wikitesto]

  • Più lungo touchdown su corsa per un quarterback - 93 yard.

Statistiche[modifica | modifica wikitesto]

Partite totali 15
Partite da titolare 10
Yard lanciate 1.953
Touchdown 9
Intercetti 12
Passer rating 69,3

Statistiche aggiornate alla stagione 2013

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ (EN) Significant inquiry by NCAA and OSU under way for Pryor, sources say.
  2. ^ (EN) Pryor's cars now focal point of NCAA's Ohio State investigation.
  3. ^ (EN) NCAA focuses on Terrelle Pryor’s cars.
  4. ^ (EN) "Terrelle Pryor leaves Ohio State".
  5. ^ (EN) Ohio State bans Terrelle Pryor from program; hello, supplemental draft.
  6. ^ (EN) Raiders' Palmer has bye to prepare to start after shutout loss to Chiefs.
  7. ^ (EN) Game Center: Oakland 6 Carolina 17, NFL.com, 23 dicembre 2012. URL consultato il 23 dicembre 2012.
  8. ^ (EN) Terrelle Pryor named starting QB for Oakland Raiders, NFL.com, 28 dicembre 2012. URL consultato il 28 dicembre 2012.
  9. ^ (EN) Game Center: Oakland 21 San Diego 24, NFL.com, 31 dicembre 2012. URL consultato il 31 dicembre 2012.
  10. ^ (EN) Terrelle Pryor wins Raiders' QB job over Matt Flynn, NFL.com, 2 settembre 2013. URL consultato il 3 settembre 2013.
  11. ^ (EN) Game Center: Oakland 17 Indianapolis 21, NFL.com, 8 settembre 2013. URL consultato il 9 settembre 2013.
  12. ^ (EN) Game Center: Jackonsville 9 Oakland 19, NFL.com, 15 settembre 2013. URL consultato il 16 settembre 2013.
  13. ^ (EN) Game Center: Oakland 21 Denver 37, NFL.com, 23 settembre 2013. URL consultato il 24 settembre 2013.
  14. ^ (EN) Game Center: Washington 24 Oakland 14, NFL.com, 29 settembre 2013. URL consultato il 30 settembre 2013.
  15. ^ (EN) Matt Flynn now Raiders' No. 3 QB; Pryor to start, NFL.com, 2 ottobre 2013. URL consultato il 3 ottobre 2013.
  16. ^ (EN) Game Center: San Diego 17 Oakland 27, NFL.com, 6 ottobre 2013. URL consultato il 7 ottobre 2013.
  17. ^ (EN) Game Center: Oakland 7 Kansas City 24, NFL.com, 13 ottobre 2013. URL consultato il 14 ottobre 2013.
  18. ^ (EN) Game Center: Pittsburgh 18 Oakland 21, NFL.com, 27 ottobre 2013. URL consultato il 28 ottobre 2013.
  19. ^ (EN) Game Center: Philadelphia 49 Oakland 20, NFL.com, 3 novembre 2013. URL consultato il 5 novembre 2013.
  20. ^ (EN) Matt McGloin to start for Raiders; Terrelle Pryor out, NFL.com, 16 novembre 2013. URL consultato il 16 novembre 2013.
  21. ^ (EN) Game Center: Oakland 27 New York 37, 8 dicembre 2013. URL consultato l'8 dicembre 2013.
  22. ^ (EN) Game Center: Denver 34 Oakland 14, NFL.com, 29 dicembre 2013. URL consultato il 31 dicembre 2013.
  23. ^ (EN) Raiders trade Terrelle Pryor to Seattle Seahawks, NFL.com, 21 aprile 2014. URL consultato il 22 aprile 2014.
  24. ^ (EN) Terrelle Pryor released by Seattle Seahawks, NFL.com, 29 agosto 2014. URL consultato il 30 agosto 2014.

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]