Michael Crabtree

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Michael Crabtree
Michael Crabtree at 49ers training camp 2010-08-09 1.JPG
Crabtree nel 2010.
Dati biografici
Nazionalità Stati Uniti Stati Uniti
Altezza 188 cm
Peso 97 kg
Football americano American football pictogram.svg
Dati agonistici
Ruolo Wide receiver
Squadra Stemma San Francisco 49ers S. Francisco 49ers
Carriera
Giovanili
Stemma Texas Tech Red Raiders Texas Tech Red Raiders
Squadre di club
2009- Stemma San Francisco 49ers S. Francisco 49ers
Statistiche aggiornate al 29/8/2011

Michael Anthony Crabtree (Dallas, 14 settembre 1987) è un giocatore di football americano statunitense che gioca nel ruolo di wide receiver per i San Francisco 49ers della National Football League (NFL). Fu scelto come decimo assoluto del Draft NFL 2009 dai 49ers. Al college giocò a football alla Texas Tech University.

Carriera universitaria[modifica | modifica sorgente]

Crabtree al college giocò con i Texas Tech Red Raiders, squadra rappresentativa della Texas Tech University, venendo premiato per due volte col Fred Biletnikoff Award come miglior ricevitore dell'anno a livello universitario.

Carriera professionistica[modifica | modifica sorgente]

San Francisco 49ers[modifica | modifica sorgente]

Crabtree fu selezionato come 10ª scelta assoluta dai San Francisco 49ers nel Draft 2009[1], firmando solamente il 30 ottobre 2009 un contratto di 6 anni per 32 milioni di dollari, di cui 17 milioni garantiti.

Michael Crabtree 49ers sideline.jpg

Debuttò nella NFL il 25 ottobre 2009 contro gli Houston Texans indossando la maglia numero 15.

2012[modifica | modifica sorgente]

Il 9 settembre, nella prima gara della stagione 2012, Crabtree giocò una grande partita guidando i 49ers con 76 yard ricevute nella vittoria in casa dei Green Bay Packers[2]. I 49ers vinsero anche nel turno successivo contro i Detroit Lions. Michael giocò ancora una buona partita ricevendo 6 passaggi per 67 yard[3]. Nella settimana 5 i 49ers salirono a un record di 4-1 in una partita senza storia contro i Buffalo Bills vinta per 45-3 con Michael che guidò la squadra con 113 yard ricevute e segnò un touchdown [4].

Nella agevole vittoria del Monday Night della settimana 8 sui Cardinals, Michael guidò i Niners con 72 yard ricevute e segnò due touchdown[5]. Dopo la settimana di pausa, Niners e Rams pareggiarono la prima partita della NFL negli ultimi quattro anni: Michael ricevette 70 yard e segnò un touchdown[6].

Nel Monday Night della settimana 11, i Niners ottennero un'importante vittoria contro i quotati Chicago Bears e Michael segnò un altro touchdown su passaggio del quarterback di riserva Colin Kaepernick[7]. Due settimane dopo il ricevitore guadagnò 101 yard nella sconfitta a sorpresa contro i Rams[8].

Crabtree nel 2012 contro i Packers.

I 49ers tornarono a vincere nella settimana seguente contro i Miami Dolphins con Crabtree che guidò la squadra con 93 yard ricevute [9]. Il grande periodo di forma del giocatore continuò la domenica successiva ricevendo 107 yard e segnando 2 touchdown nell'importante vittoria sui New England Patriots[10][11].

Nell'ultimo turno di campionato, i 49ers batterono i Cardinals, assicurandosi il titolo della NFC West e la possibilità di saltare il primo turno di playoff grazie al secondo miglior record della NFC. Crabtree trascinò la squadra con 172 yard ricevute e 2 touchdown[12]. Nel divisional round dei playoff contro i Green Bay Packers Crabtree ricevette 119 yard e segnò due touchdown nella vittoria dei Niners che avanzarono fino alla finale della NFC per il secondo anno consecutivo[13]. La settimana successiva, nella finale della NFC in trasferta contro i numero 1 del tabellone, gli Atlanta Falcons, Crabtree ricevette 6 passaggi per 57 yard nella vittoria dei Niners che si qualificarono per il loro primo Super Bowl dal 1994[14].

Nel Super Bowl XLVII Crabtree ricevette 109 yard e segnò un touchdown ma i 49ers furono sconfitti 34-31 dai Baltimore Ravens[15][16].

2013[modifica | modifica sorgente]

Il 22 maggio 2013, durante un allenamento, Crabtree si ruppe il tendine d'Achile, costringendolo a uno stop di sei mesi[17]. Tornò in campo nella settimana 13 contro i Rams ricevendo 2 passaggi per 68 yard nella vittoria casalinga[18]. Due settimane dopo segnò il primo touchdown nella vittoria in casa dei Tampa Bay Buccaneers[19]. Il 23 dicembre contro i Falcons, nell'ultima gara della storia della stagione regolare disputata a Candlestick Park, Crabtree ricevette 102 yard sigillando la vittoria dei Niners e la loro qualificazione ai playoff[20].

Nel primo turno di playoff, i 49ers eliminarono i Packers al Lambeau Field grazie a un field goal negli ultimi secondi. Crabtree terminò quella partita guidando la sua squadra con 8 ricezioni per 125 yard[21]. Il primo touchdown lo segnò la domenica successiva ma i 49ers furono battuti dai Bears, rovinando il debutto nell'appena costruito Levi's Stadium[22].

Vittorie e premi[modifica | modifica sorgente]

Franchigia[modifica | modifica sorgente]

San Francisco 49ers: 2012

Individuale[modifica | modifica sorgente]

2006, 2007

Statistiche[modifica | modifica sorgente]

Partite totali 27
Partite totali da titolare 26
Yard su ricezione 1.366
Touchdown su ricezione 8

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ (EN) 2009 National Football League Draft, Pro Football Hall of Fame. URL consultato il 28 settembre 2012.
  2. ^ (EN) Game center: San Francisco 30 Green Bay 22, NFL.com, 9 settembre. URL consultato il 10 settembre 2012.
  3. ^ (EN) Game center: Detroit 19 San Francisco 27, NFL.com, 16 settembre. URL consultato il 17 settembre 2012.
  4. ^ (EN) Game Center: Buffalo 3 San Francisco 45, NFL.com, 7 ottobre 2012. URL consultato l'8 ottobre 2012.
  5. ^ (EN) Game Center: San Francisco 24 Arizona 3, NFL.com, 29 ottobre 2012. URL consultato il 30 ottobre 2012.
  6. ^ (EN) Game Center St. Louis 24 San Francisco 24, NFL.com, 11 novembre 2012. URL consultato il 13 novembre 2012.
  7. ^ (EN) Game Center: Chicago 7 San Francisco 32, NFL.com, 19 novembre 2012. URL consultato il 20 novembre 2012.
  8. ^ {{cita news|lingua=en|url=http://www.nfl.com/gamecenter/2012120202/2012/REG13/49ers@rams#menu=highlights&tab=analyze&analyze=boxscore |titolo=Game Center: San Francisco 13 St. Louis 16|editore=NFL.com |data=2 dicembre 2012 |accesso=4 dicembre 2012 }}
  9. ^ (EN) Game Center: Miami 13 San Francisco 27, NFL.com, 9 dicembre 2012. URL consultato il 10 dicembre 2012.
  10. ^ (EN) Game Center: San Francisco 41 New England 34, NFL.com, 16 dicembre 2012. URL consultato il 17 dicembre 2012.
  11. ^ Kaepernick abbatte i Patriots, Dallas supera Pittsburgh, Seattle nella storia NFL, Eat Sport, 17 dicembre 2012. URL consultato il 17 dicembre 2012.
  12. ^ (EN) Game Center: Arizona 13 San Francisco 27, NFL.com, 31 dicembre 2012. URL consultato il 31 dicembre 2012.
  13. ^ (EN) Kaepernick delivers, 49ers beat Packers, NFL.com, 12 gennaio 2013. URL consultato il 13 gennaio 2013.
  14. ^ (EN) Gore rallies 49ers over Falcons, into Super Bowl, NFL.com, 20 gennaio 2013. URL consultato il 21 gennaio 2013.
  15. ^ (EN) Ravens defeat 49ers in Super Bowl XLVII, NFL.com, 3 febbraio 2013. URL consultato il 4 febbraio 2013.
  16. ^ Super Bowl XLVII - Vincono i Ravens di Joe Flacco, NFL Italia Blog, 4 febbraio 2013. URL consultato il 4 febbraio 2013.
  17. ^ (EN) Michael Crabtree tears Achilles during San Francisco 49ers OTAs, NFL.com, 22 maggio 2013. URL consultato il 22 maggio 2013.
  18. ^ (EN) Game Center: St. Louis 13 San Francisco 23, NFL.com, 1º dicembre 2013. URL consultato il 2 dicembre 2013.
  19. ^ (EN) Game Center: San Francisco 33 Tampa Bay 14, NFL.com, 15 dicembre 2013. URL consultato il 17 dicembre 2013.
  20. ^ (EN) Game Center: Atlanta 24 San Francisco 34, NFL.com, 23 dicembre 2013. URL consultato il 24 dicembre 2013.
  21. ^ (EN) Phil Dawson kicks Niners to Divisional Round, NFL.com, 5 gennaio 2014. URL consultato il 6 gennaio 2014.
  22. ^ (EN) Game Center: Chicago 28 San Francisco 20, NFL.com, 14 settembre 2014. URL consultato il 15 settembre 2014.

Altri progetti[modifica | modifica sorgente]