Mark Ingram

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Mark Ingram
Mark Ingram, Jr. at the White House 2010-03-08 3.jpg
Dati biografici
Nazionalità Stati Uniti Stati Uniti
Altezza 175 cm
Peso 98 kg
Football americano American football pictogram.svg
Dati agonistici
Ruolo Runningback
Squadra Stemma New Orleans Saints New Orleans Saints
Carriera
Giovanili
2008-2010 Stemma Alabama Crimson Tide Alabama Crimson Tide
Squadre di club
2011- Stemma New Orleans Saints New Orleans Saints
Statistiche aggiornate al 31 ottobre 2014

Mark Ingram, Jr. (Hackensack, 21 dicembre 1989) è un giocatore di football americano statunitense che gioca nel ruolo di running back per i New Orleans Saints della National Football League (NFL). Ingram è figlio dell'ex wide receiver Mark Ingram, Sr. Egli, proprio come il padre, fu scelto come 28° assoluto nel Draft NFL 2011 dai Saints.

Nel 2009 Ingram ha vinto il prestigiossimo Heisman Trophy, premio riservato al miglior giocatore universitario dell'anno[1].

Carriera professionistica[modifica | modifica wikitesto]

New Orleans Saints[modifica | modifica wikitesto]

2011[modifica | modifica wikitesto]

I New Orleans Saints scelsero Ingram come 28° assoluto nel Draft 2011[2]. Fu il primo running back scelto nel 2011; dalla fusione tra AFL ed NFL nel 1970 fino al 2014, questa fu la più bassa posizione per il primo RB scelto. I Saints acquisirono la scelta dai New England Patriots in cambio della loro scelta del secondo giro (56° assoluta) e della scelta del primo giro del Draft NFL 2012[3]. Dal momento che il capo-allenatore di Alabama Nick Saban fu allenatore di quello dei Patriots Bill Belichick, si pensava che i Patriots fossero grandemente interessati a scegliere loro stessi Ingram[4]. Il 28 luglio 2011, Ingram decise di indossare il numero 28, come il numero della sua chiamata del draft e di quella del padre. Il giorno successivo, Ingram firmò un contratto quadriennale coi Saints, con tre anni garantiti ed un quinto anno opzionale. Il contratto fu del valore di 7,41 milioni di dollari, 3,89 milioni di bonus alla firma[5][6].

Il 12 agosto 2011, Ingram segnò il suo primo touchdown come Saint su una corsa da 14 yard nella gara di pre-stagione contro i San Francisco 49ers[7].

Il 25 settembre 2011, Ingram segnò il suo primo touchdown nella stagione regolare con una corsa da 13 yard contro gli Houston Texans.

Il 23 ottobre 2011, alla fine della partita della domenica sera contro gli Indianapolis Colts, Ingram si infortunò al tallone. Dapprima fu considerato un infortunio non grave ma Ingram non riuscì ad allenarsi per tutta la settimana e finì per perdere la gara successiva contro i St. Louis Rams ancora a secco di vittorie, gare che si concluse con la sconfitta dei Saints 21-31.

La stagione da rookie di Ingram si concluse con 474 yard corse ad una media di 3,9 yard guadagnate per portata e 5 touchdown segnati su corsa.

2012[modifica | modifica wikitesto]

Nella seconda gara della stagione 2012, i Saints furono sconfitti dai Carolina Panthers: Ingram corse 53 yard su 16 tentativi e segnò il primo touchdown su corsa della stagione[8]. Il secondo touchdown su corsa dell'anno lo segnò poi nella settimana 11 nella vittoria sugli Oakland Raiders, oltre a guidare la squadra con 67 yard corse[9]. Due settimane dopo segno il terzo touchdown nella sconfitta contro gli Atlanta Falcons nel Thursday Night[10][11]. Nella settimana 16, Mark contribuì alla vittoria sui Dallas Cowboys con 53 yard corse e un'altra segnatura[12].

2013[modifica | modifica wikitesto]

Nella settimana 10 contro i Dallas Cowboys, Ingram stabilì un nuovo primato in carriera correndo 145 yard e segnando un touchdown nella nettissima vittoria dei Saints[13][14]. Per questa prestazione fu premiato come miglior running back della settimana[15]. Il 4 gennaio 2014, i Saints vinsero la prima gara di playoff in trasferta della storia della franchigia superando gli Eagles per 26-24 nel turno delle wild card. Ingram contribuì guidando la squadra con 97 yard corse e un touchdown [16].

2014[modifica | modifica wikitesto]

Una pre-stagione positiva fece prevedere agli analisti che il 2014 potesse essere l'anno dell'esplosione da professionista di Ingram. Il giocatore confermò tali impressioni positive nella prima gara della stagione guidando la sua squadra con 60 yard corse e 2 touchdown nella settimana 1 contro gli Atlanta Falcons[17]. Un altro touchdown lo segnò la domenica successiva contro i Cleveland Browns[18]. In quella partita però si ruppe una mano, venendo costretto a uno stop di un mese[19]. Tornò in campo nella settimana 7 contro i Lions, correndo solamente 16 yard su 10 tentativi ma si rifece la domenica seguente quando ne corse 172 e segnò un touchdown, trascinando New Orleans alla vittoria sui Packers, che venivano da quattro vittorie consecutive e venendo premiato come running back della settimana[20]. Il giovedì successivo disputò un'altra solida prova con 100 yard corse e con due touchdown arrivò a quota sei in stagione, già un nuovo primato personale, malgrado l'avere disputato solamente cinque gare sino a quel momento[21]. Divenne inoltre il primo giocatore dei Saints da Deuce McAllister nel 2006 a correre almeno 100 yard in due gare consecutive. Il settimo lo segnò nel Monday Night Football della settimana 15 vinto contro una squadra in difficoltà come i Bears, riportando New Orleans in testa alla division[22].

Palmarès[modifica | modifica wikitesto]

10ª del 2013, 8ª del 2014

Statistiche[modifica | modifica wikitesto]

Partite totali 42
Partite totali da titolare 14
Yard su corsa 1.893
Touchdown su corsa 17

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ (EN) Heisman Winners, heisman.com. URL consultato il 2 luglio 2014.
  2. ^ (EN) 2011 National Football League Draft, Pro Football Hall of Fame, 2 maggio 2011. URL consultato il 28 settembre 2012.
  3. ^ (EN) "New Orleans Saints hit daily double with Mark Ingram, Cameron Jordan".
  4. ^ (EN) "Source: Patriots to host Mark Ingram".
  5. ^ (EN) "Mark Ingram agrees to deal with Saints".
  6. ^ (EN) "Details are in on Mark Ingram's contract with New Orleans Saints".
  7. ^ (EN) "New Orleans Saints' Mark Ingram talks about his first NFL TD".
  8. ^ (EN) Game Center: New Orleans 27 Carolina 35, NFL.com, 16 settembre 2012. URL consultato il 17 settembre 2012.
  9. ^ (EN) Game Center: New Orleans 38 Oakland 17, NFL.com, 19 novembre 2012. URL consultato il 20 novembre 2012.
  10. ^ (EN) Game Center: New Orleans 16 Atlanta 23, NFL.com, 29 novembre 2012. URL consultato il 30 novembre 2012.
  11. ^ Atlanta batte New Orleans nel Thursday Night NFL, Eat Sport, 30 novembre 2012. URL consultato il 30 novembre 2012.
  12. ^ (EN) Game Center: New Orleans 34 Dallas 31, NFL.com, 23 dicembre 2012. URL consultato il 23 dicembre 2012.
  13. ^ (EN) Game Center: Dallas 17 New Orleans 49, NFL.com, 10 novembre 2013. URL consultato l'11 novembre 2013.
  14. ^ Nfl, successo Panthers con i 49ers. Brees umilia Dallas, Denver ok, La Gazzetta dello Sport, 11 novembre 2013. URL consultato l'11 novembre 2013.
  15. ^ (EN) Mark Ingram is FedEx Ground Player of the Week, NFL.com, 15 novembre 2013. URL consultato il 15 novembre 2013.
  16. ^ (EN) Saints edge host Eagles in wild-card clash, NFL.com, 4 gennaio 2014. URL consultato il 5 gennaio 2014.
  17. ^ (EN) Game Center: New Orleans 34 Atlanta 37, NFL.com, 7 settembre 2014. URL consultato l'8 settembre 2014.
  18. ^ (EN) Game Center: New Orleans 24 Cleveland 26, NFL.com, 14 settembre 2014. URL consultato il 14 settembre 2014.
  19. ^ (EN) Saints' Ingram to miss about a month with hand injury, NFL.com, 15 settembre 2014. URL consultato il 15 settembre 2014.
  20. ^  (EN) Week 8 FedEx Air and Ground Winners. NFL.com, 30 ottobre 2014. URL consultato in data 31 ottobre 2014.
  21. ^ (EN) Game Center: New Orleans 28 Carolina 10, NFL.com, 30 ottobre 2014. URL consultato il 31 ottobre 2014.
  22. ^ (EN) Game Center: New Orleans 31 Chicago 15, NFL.com, 15 dicembre 2014. URL consultato il 17 dicembre 2014.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]