J.J. Watt

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
J.J. Watt
JJ Watt.JPG
Dati biografici
Nazionalità Stati Uniti Stati Uniti
Altezza 196 cm
Peso 134 kg
Football americano American football pictogram.svg
Dati agonistici
Ruolo Defensive end
Squadra Stemma Houston Texans Houston Texans
Carriera
Giovanili
2008-2010 Stemma Wisconsin Badgers Wisconsin Badgers
Squadre di club
2011- Stemma Houston Texans Houston Texans
Palmarès
Difensore dell'anno 1
Selezioni al Pro Bowl 2
All-Pro 2
Per maggiori dettagli vedi qui
Statistiche aggiornate al 18 novembre 2014

Justin James "J.J." Watt (Pewaukee, 22 marzo 1989) è un giocatore di football americano statunitense che gioca nel ruolo di defensive end per gli Houston Texans della National Football League (NFL). Fu scelto come 11° assoluto dai Texans nel corso del Draft NFL 2011. Al college ha giocato a football all'Università del Wisconsin.

J.J. Watt ai tempi del college nel 2010.

Carriera professionistica[modifica | modifica wikitesto]

Houston Texans[modifica | modifica wikitesto]

2011[modifica | modifica wikitesto]

Il 28 aprile 2011, Watt fu scelto nel draft come 11° assoluto dagli Houston Texans[1][2]. Il 31 luglio 2011, Watt firmò un contratto quadriennale coi Texans del valore di 11.237.000 dollari compreso un bonus alla firma di 6.672.000 dollari[3]. Nella sua prima gara di stagione regolare con i Texans, Watt registrò 5 tackle (tutti solitari) e recuperò un fumble.

Watt terminò la sua prima stagione regolare giocando tutte le 16 partite da titolare con 56 tackle (48 solitari), 5½ sack, 2 fumble recuperati, 4 passaggi deviati e un field goal bloccato.

Nella prima gara di playoff della storia dei Texans il 7 gennaio 2012 contro i Cincinnati Bengals, Watt intercettò il quarterback Andy Dalton e ritornò il suo primo touchdown nella NFL dando a Houston il vantaggio 17-10. I Texans vinsero 31-10.

Nel Divisional Round contro i Baltimore Ravens il 15 gennaio 2012, Watt mise a segnò 2,5 sack sul quarterback Joe Flacco, eguagliato dal compagno rookie Brooks Reed. I Texans però furono sconfitti 20-13, terminando la prima corsa nei playoff della storia della franchigia.

2012: difensore dell'anno[modifica | modifica wikitesto]

Nella seconda gara della stagione, vinta contro i Jacksonville Jaguars, Watt mise a segno 1,5 sack su Blaine Gabbert[4] Con la vittoria sui Denver Broncos della settimana 3, i Texans partirono per la prima volta nella loro storia con un record di 3-0: Watt mise a referto 2,5 sack su Peyton Manning oltre a 7 tackle[5]. Nella settimana 4 i Texans continuarono la loro marcia da imbattuti superando nettamente i Tennessee Titans con Watt che mise a referto altri due sack su Matt Hasselbeck, raggiungendo quota 7,5 a solamente un quarto dell'annata e superando Clay Matthews in cima alla classifica parziale stagionale[6]. Dopo questa prestazione, Watt fu nominato miglior difensore del mese della AFC[7].

Watt mentre firma un autografo il 1º novembre 2012.

Nel Monday Night Football del turno successivo i Texans si portarono sul record di 5-0 con Watt che trascinò la squadra con 6 tackle, 3 passaggi deviati (di cui uno che provocò un intercetto) e un sack su Mark Sanchez[8]. Il mercoledì successivo, la Elias Sports Bureau, la compagnia che si occupa di tenere traccia delle statistiche per conto della NFL, tolse quel sack a Watt nell'ambito della correzione settimanale delle statistiche[9].

Nella settimana 6 i Texans subirono la prima netta sconfitta stagionale contro i Packers: Watt tuttavia continuò ad essere inarrestabile mettendo a segno altri 2 sack su Aaron Rodgers, riprendendosi la cima solitaria della classifica di specialità[10]. Houston si rifece nel turno successivo dominando i Baltimore Ravens per 43-13: Watt deviò il nono passaggio della stagione e il quarto che venne poi ritornato da un giocatore di Texans in touchdown[11]. Dopo la settimana di pausa, i Texans batterono agevolmente i Buffalo Bills con Watt che riprese da dove aveva terminato mettendo a referto un sack e cinque tackle che lo confermarono tra i giocatori più dominanti della prima metà della stagione[12].

Dopo un'importante vittoria sui Chicago Bears, nella settimana 11, i Texans, la squadra col miglior record della lega, vinsero una partita epica contro i Jacksonville Jaguars, ultimi nella NFL con una sola vittoria. Tra continui ribaltamenti di fronte, Houston la spuntò ai supplementari, con J.J. che mise a segno un sack su Chad Henne[13].

Nella gara del Giorno del Ringraziamento Watt e i Texas giocarono una gara simile alla precedente, vincendo solo ai supplementari contro i Detroit Lions col defensive end che mise a referto 3 sack[14]. Grazie a questa prestazione, Watt superò il record di franchigia di 14 sack stabilito nel 2007 da Mario Williams.

Watt con un Marine il 18 marzo 2013.

Con la vittoria nella settimana 13 sui Titans, Houston centrò la seconda qualificazione ai playoff consecutiva. Watt mise a segno 5 tackle, due sack e forzò un fumble[15]. Con questa partita, Watt divenne il primo giocatore della storia della NFL a mettere a segno 15 sack e 15 passaggi deviati nella stessa stagione[16]. Nel Monday Night Football successivo Houston perse la seconda gara stagionale contro i Patriots in cui Watt forzò un fumble[17].

Nella settimana 15 Houston si assicurò il secondo titolo di division consecutivo battendo i Colts. Watt giocò un'altra partita superba con 10 tackle, tre sack su Andrew Luck e un altro fumble forzato[18]. Con questa gara, Watt tornò leader nella classifica stagionale dei sack con 19,5, in coabitazione con Aldon Smith dei 49ers[19].

La domenica successiva i Texans persero la terza gara del 2012 contro i Minnesota Vikings malgrado un altro sack e un fumble forzato da Watt [20]. Tre giorni dopo fu convocato per il primo Pro Bowl in carriera[21]. Alla fine di dicembre fu premiato per la seconda volta dell'anno come difensore del mese della AFC[22]. La sua stagione regolare si concluse guidando la NFL con 20,5 sack (sesta prestazione di tutti i tempi), oltre a 81 tackle, 4 fumble forzati e 2 recuperati. Watt fu il primo giocatore nella storia della lega a raggiungere nello stesso anno almeno 15 sack e 15 passaggi deviati. Il 12 gennaio 2013 J.J. fu l'unico giocatore, insieme a Adrian Peterson, ad essere inserito unanimemente nel First-team All-Pro[23].

Watt, come l'anno precedente, giocò una partita dominante nel primo turno di playoff, ancora contro i Bengals, mettendo a segno 5 tackle, 1 sack e un passaggio deviato con Houston che passò agevolmente il turno[24]. La stagione di Houston si arrestò per il secondo anno consecutivo nel divisional round a causa della sconfitta contro i Patriots, con Watt che mise a segno 0,5 sack e 4 tackle[25].

Watt durante il Pro Bowl 2014.

Il 3 febbraio 2013, la notte prima del Super Bowl XLVII, Watt fu premiato come difensore dell'anno della NFL dopo aver disputato una delle stagioni più dominanti della storia per un difensore[26]. A fine anno fu posizionato al numero 5 nella classifica dei migliori cento giocatori della stagione, il primo difensore della graduatoria[27] e il debuttante più in alto di sempre.

2013[modifica | modifica wikitesto]

I primi due sack della stagione, Watt li mise a segno nella settimana 2 nella vittoria ai supplementari sui Titans[28] e un altro la settimana successiva contro i Ravens[29]. Nella settimana 7 Watt arrivò a quota 4,5 sack in stagione e forzò un fumble contro gli imbattuti Kansas City Chiefs ma i Texans persero la quinta gara consecutiva[30]. Nella settimana 10 mise a segno un sack, forzò due fumble e ne recuperò uno che aprì la strada a un touchdown di Andre Johnson[31]. La domenica successiva mise a segno due sack sul rookie dei Raiders Matt McGloin ma i Texans persero l'ottava gara consecutiva[32]. Il 27 dicembre fu premiato con la seconda convocazione al Pro Bowl in carriera[33]. Nell'ultima gara della stagione, Watt mise a segno 9 tackle, 1 sack, 1 fumble forzato e 1 passaggio deviato contro i Tennessee Titans[34]. Anche se non fece registrare le cifre dell'anno precedente (da 20,5 sack a 10,5), venendo spesso raddoppiato o triplicato dagli avversari, Watt rimase uno forza dominante tra i difensori della lega, venendo inserito nel First-team All-Pro[35], pur nella disgraziata stagione di Houston che concluse col peggior record della NFL (2-14). A fine anno fu votato inoltre al 12º posto nella NFL Top 100 dai suoi colleghi[36]

2014[modifica | modifica wikitesto]

Il 2 settembre 2014, Watt firmò coi Texans un prolungamento contrattuale di sei anni per un valore di 100 milioni di dollari, 51 milioni dei quali garantiti, superando Mario Williams come difensore più pagato della lega[37]. Nella prima partita della stagione rispose subito con un sack, un passaggio deviato, un fumble recuperato e un tentativo di field goal avversario bloccato nella vittoria contro i Reskins che interruppe la striscia di 14 sconfitte consecutive di Houston, eredità della stagione precedente[38][39][40]. La domenica successiva, nella vittoria sui Raiders, Watt ebbe sorprendentemente un impatto anche in attacco quando nel primo quarto, allineatosi eccezionalmente come tight end, segnò il primo touchdown su ricezione in carriera su un passaggio da una yard di Ryan Fitzpatrick[41]. Due settimane dopo contro i Bills, con Houston in svantaggio di tre punti nel terzo quarto, il defensive end intercettò un passaggio di EJ Manuel ritornandolo per 80 yard in touchdown, contribuendo alla terza vittoria stagionale dei suoi[42] e venendo premiato come difensore della AFC della settimana[43]. Quattro giorni dopo fu premiato come miglior difensore della AFC del mese per la terza volta in carriera[44].

Nella settimana 6, Watt divenne il primo giocatore dal 1961 a segnare un touchdown su ricezione, su ritorno da intercetto e su ritorno di fumble nella stessa stagione. La sua gara del Thursday Night contro i Colts terminò con 2 sack, 7 tackle, 3 passaggi deviati e, appunto, un touchdown su ritorno di fumble, dominando nella difesa sulla corse[45]. Due settimane dopo Houston ottenne la quarta vittoria stagionale sui Titans in cui fece registrare altri due sack e forzò un fumble. Nella vittoria esterna dell'undicesimo turno sui Browns, J.J. segnò il secondo touchdown su ricezione dell'anno, su passaggio da due yard di Ryan Mallett. Con questa marcatura salì a quattro in stagione, il massimo per un defensive lineman dal 1948. Sul lato difensivo disputò un'altra prova dominante, facendo registrare un sack con cui forzò un fumble, cinque tackle (di cui tre con perdita di yard da parte degli avversari) recuperò un secondo fumble e pressò il quarterback avversario Brian Hoyer per tutta la gara, costringendolo a diversi passaggi in condizioni precarie[46]. Per questa prova fu premiato per la seconda volta in stagione come miglior difensore della AFC della settimana[47].

Palmarès[modifica | modifica wikitesto]

Individuale[modifica | modifica wikitesto]

2012
2012, 2013
2012, 2013
  • Difensore del mese della AFC: 3
settembre e dicembre 2012, settembre 2014
  • Difensore della settimana della AFC: 4
2ª e 15ª del 2012, 4ª e 11ª del 2014
2012

Statistiche[modifica | modifica wikitesto]

Partite totali 58
Partite da titolare 58
Tackle 261
Sack 46,0
Intercetti 1
Fumble forzati 10

Statistiche aggiornate alla settimana 11 della stagione 2014

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ (EN) Watt to enter NFL draft.
  2. ^ (EN) 2011 National Football League Draft, Pro Football Hall of Fame, 2 maggio 2011. URL consultato il 28 settembre 2012.
  3. ^ (EN) Texans Reach Contract Agreement With J.J. Watt.
  4. ^ (EN) Houston 27 Jacksonville 7, NFL.com, 16 settembre 2012. URL consultato il 17 settembre 2012.
  5. ^ (EN) Game Center: Houston 31 Denver 25, NFL.com, 23 settembre 2012. URL consultato il 24 settembre 2012.
  6. ^ (EN) Game Center: Tennessee 14 Houston 38, NFL.com, 30 settembre 2012. URL consultato il 1 ottobre 2012.
  7. ^ (EN) J.J. Watt named AFC Defensive Player of the Month, houstontexans.com, 4 ottobre 2012. URL consultato il 9 novembre 2012.
  8. ^ (EN) Game Center: Houston 23 New York 17, NFL.com, 8 ottobre 2012. URL consultato il 9 ottobre 2012.
  9. ^ (EN) J.J. Watt loses NFL's sack lead on statistical correction, NFL.com, 10 ottobre 2011. URL consultato l'11 ottobre 2012.
  10. ^ (EN) Game Center: Green Bay 42 Houston 24, NFL.com, 14 ottobre 2012. URL consultato il 15 ottobre 2012.
  11. ^ (EN) Game Center: Baltimore 13 Houston 43, NFL.com, 21 ottobre 2012. URL consultato il 21 ottobre 2012.
  12. ^ (EN) Game Center Buffalo 9 Houston 21, NFL.com, 4 novembre 2012. URL consultato il 5 novembre 2012.
  13. ^ (EN) Game Center: Jacksonville 37 Houston 43, NFL.com, 18 novembre 2012. URL consultato il 19 novembre 2012.
  14. ^ (EN) Game Center: Houston 34 Detroit 31, NFL.com, 22 novembre 2012. URL consultato il 23 novembre 2012.
  15. ^ (EN) Game Center: Houston 24 Tennessee 10, NFL.com, 2 dicembre 2012. URL consultato il 4 dicembre 2012.
  16. ^ (EN) J.J. Watt of Houston Texans credited with extra sack, NFL.com, 6 dicembre 2012. URL consultato il 6 dicembre 2012.
  17. ^ (EN) Game Center: Hostoun 14 New England 42, NFL.com, 9 dicembre 2012. URL consultato l'11 dicembre 2012.
  18. ^ (EN) Game Center: Indianapolis 17 Houston 29, NFL.com, 16 dicembre 2012. URL consultato il 17 dicembre 2012.
  19. ^ (EN) J.J. Watt ties sack lead, eyes Michael Strahan's record, NFL.com, 17 dicembre 2012. URL consultato il 17 dicembre 2012.
  20. ^ (EN) Game Center: Minnesota 23 Houston 6, NFL.com, 23 dicembre 2012. URL consultato il 23 dicembre 2012.
  21. ^ (EN) 2013 Pro Bowl rosters, NFL.com, 26 dicembre 2012. URL consultato il 27 dicembre 2012.
  22. ^ (EN) J.J. Watt named AFC Defensive Player of the Month, Houstontexans.com, 3 gennaio 2013. URL consultato il 3 gennaio 2013.
  23. ^ (EN) All-Pro Team headlined by Adrian Peterson, J.J. Watt, NFL.com, 12 gennaio 2013. URL consultato il 12 gennaio 2013.
  24. ^ (EN) Game Center: Cincinnati 13 Houston 19, NFL.com, 5 gennaio 2013. URL consultato il 6 gennaio 2013.
  25. ^ (EN) Brady sets wins mark as Patriots dominate Texans, NFL.com, 13 gennaio 2013. URL consultato il 14 gennaio 2013.
  26. ^ (EN) J.J. Watt wins Defensive Player of the Year, NFL.com, 3 febbraio 2013. URL consultato il 3 febbraio 2013.
  27. ^ (EN) Top 100 Players of 2013, NFL.com, 27 giugno 2013. URL consultato il 28 giugno 2013.
  28. ^ (EN) Game Center: Tennessee 24 Houston 30, NFL.com, 15 settembre 2013. URL consultato il 17 settembre 2013.
  29. ^ (EN) Game Center: Houston 9 Baltimore 30, NFL.com, 22 settembre 2013. URL consultato il 24 settembre 2013.
  30. ^ (EN) Game Center: Houston 16 Kansas City 17, NFL.com, 20 ottobre 2013. URL consultato il 21 ottobre 2013.
  31. ^ (EN) Game Center: Houston 24 Arizona 27, NFL.com, 10 novembre 2013. URL consultato l'11 novembre 2013.
  32. ^ (EN) Game Center: Oakland 28 Houston 23, NFL.com, 17 novembre 2013. URL consultato il 18 novembre 2013.
  33. ^ (EN) 2014 Pro Bowl: Complete rosters, NFL.com, 27 dicembre 2013. URL consultato il 28 dicembre 2013.
  34. ^ (EN) Game Center: Houston 10 Tennessee 10, NFL.com, 29 dicembre 2013. URL consultato il 30 dicembre 2013.
  35. ^ (EN) 2013 All-Pro teams, NFL.com, 3 gennaio 2014. URL consultato il 3 gennaio 2014.
  36. ^ (EN) The Top 100 Players of 2014, NFL.com, 2 luglio 2014. URL consultato il 3 luglio 2014.
  37. ^ (EN) J.J. Watt, Texans strike six-year contract extension, NFL.com, 2 settembre 2014. URL consultato il 2 settembre 2014.
  38. ^ (EN) Game Center: Washington 6 Houston 17, NFL.com, 7 settembre 2014. URL consultato il 7 settembre 2014.
  39. ^ Nfl, Buffalo e Atlanta vincono all'overtime. Ok Jets, 49ers e Broncos, La Gazzetta dello Sport, 8 settembre 2014. URL consultato il 9 settembre 2014.
  40. ^ Football Nfl: Brady fa acqua, Peyton insegue Favre, La Gazzetta dello Sport, 9 settembre 2014. URL consultato l'11 settembre 2014.
  41. ^ (EN) Game Center: Houston 30 Oakland 14, NFL.com, 14 settembre 2014. URL consultato il 15 settembre 2014.
  42. ^ (EN) Game Center: Buffalo 17 Houston 23, NFL.com, 28 settembre 2014. URL consultato il 28 settembre 2014.
  43. ^ (EN) Charles, Rodgers lead Week 4 Players of Week, NFL.com, 1º ottobre 2014. URL consultato il 1º ottobre 2014.
  44. ^ (EN) "Chargers QB Philip Rivers, Texans DE J.J. Watt & Colts P Pat McAfee Named AFC Players of Month for September, NFL.com, 2 ottobre 2014. URL consultato il 2 ottobre 2014.
  45. ^ (EN) Andrew Luck on fire as Colts knock off Texans, NFL.com, 9 ottobre 2014. URL consultato il 10 ottobre 2014.
  46. ^ (EN) Game Center: Houston 23 Cleveland 7, NFL.com, 15 novembre 2014. URL consultato il 18 novembre 2014.
  47. ^ (EN) Patriots' Jonas Gray headlines Week 11 player honors, NFL.com, 19 novembre 2014. URL consultato il 19 novembre 2014.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]