Charles Haley

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Charles Haley
Dati biografici
Nazionalità Stati Uniti Stati Uniti
Altezza 196 cm
Peso 116 kg
Football americano American football pictogram.svg
Dati agonistici
Ruolo Defensive end, Linebacker
Squadra Ritirato
Carriera
Giovanili
James Madison University
Squadre di club
1986 - 1991 Stemma San Francisco 49ers S. Francisco 49ers
1992 - 1996 Stemma Dallas Cowboys Dallas Cowboys
1998 - 1999 Stemma San Francisco 49ers S. Francisco 49ers
Statistiche aggiornate al 20 aprile 2013

Charles Lewis Haley (Gladys, 6 gennaio 1964) è un ex giocatore di football americano statunitense che ha giocato nel ruolo di linebacker e defensive end nella National Football League (NFL) per i San Francisco 49ers (1986–1991, 1998–1999) e i Dallas Cowboys (1992–1996) . Fu scelto nel corso del quarto giro (96° assoluto) del Draft NFL 1986 dai 49ers. Haley è l'unico giocatore della storia della NFL ad aver vinto 5 Super Bowl.

Carriera professionistica[modifica | modifica sorgente]

Haley è l'unico giocatore della storia ad aver vinto 5 Super Bowl. Giocando per i San Francisco 49ers nel periodo 1986–1991 vinse i Super Bowl XXIII e XXIV dopo le stagioni 1988 e 1989 rispettivamente. Dopo essere entrato in conflitto con l'allenatore dei 49ers ed aver avuto un confronto fisico col quarterback Steve Young, Haley fu scambiato coi Dallas Cowboys dopo la stagione 1992, con cui avrebbe vinto tre anelli nelle successive quattro stagioni: nel 1992 (Super Bowl XXVII), 1993 (XXVIII) e 1995 (XXX).

Anche se gli infortuni lo forzarono al ritiro nel 1996, Haley tornò brevemente per i playoff 1998 coi 49ers, giocando con loro anche nel 1999. Dopo essersi ritirato dal football giocato divenne assistente allenatore nella difesa dei Detroit Lions.

Nelle sue 12 stagioni nella NFL, Haley mise a segno 100,5 sack, 2 intercetti e recuperò 8 fumble ritornandone uno in touchdown. Fu convocato per 5 Pro Bowl (1988, 1990, 1991, 1994, 1995) e inserito nella formazione ideale della stagione All-Pro nel 1990 e 1994. Haley entrò tra i 15 finalisti per l'induzione nella Pro Football Hall of Fame nel 2010, 2011 e 2013[1] senza riuscire però a raggiungere i voti necessari per entrare a farvi parte.

Vittorie e premi[modifica | modifica sorgente]

Statistiche[modifica | modifica sorgente]

Sack 100,5
Intercetti 2
Fumble recuperati 8

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ (EN) Warren Sapp, Bill Parcells among seven voted into Hall of Fame, NFL.com, 3 febbraio 2013. URL consultato il 3 febbraio 2013.

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]