Super Bowl XXX

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Super Bowl XXX
1 2 3 4 Totale
DAL 10 3 7 7 27
PIT 0 7 0 10 17
Edizione XXX
Data 28 gennaio 1996
Stadio Sun Devil Stadium
Città Tempe
MVP Larry Brown
Inno nazionale Vanessa Williams
Arbitro Red Cashion
Halftime show Diana Ross
Spettatori 76.347
TV negli Stati Uniti
Network NBC
Telecronaca Dick Enberg, Phil Simms e Paul Maguire
Left arrow.svg XXIX XXXI Right arrow.svg

Il Super Bowl XXX è stata una partita di football americano tra i campioni dell'American Football Conference (AFC), i Pittsburgh Steelers, e i campioni della National Football Conference (NFC), i Dallas Cowboys per determinare il campione della National Football League (NFL) per la stagione 1995. I Cowboys sconfissero gli Steelers con un punteggio di 27–17[1][2]. La gara fu disputata il 21 gennaio 1996 al Sun Devil Stadium di Tempe, Arizona, la prima volta che un Super Bowl veniva ospitato nell'area metropolitana di Phoenix.

Entrambe le squadre giunsero alla partita tentando di eguagliare il record di vittorie dei San Francisco 49ers per il maggior numero di Super Bowl vinti da una squadra (5). I Cowboys, che avevano terminato la stagione regolare con un record di 12-4, furono alla loro ottava partecipazione al Super Bowl, mentre gli Steelers, che aveva terminato la stagione con un record di 11-5, erano alla loro quinta partecipazione alla gara. Questo fu il quinto Super Bowl in cui le squadre si erano già scontrate in una precedente edizione. Inoltre questa era la terza volta che le due squadre si incrociavano al Super Bowl (dopo il Super Bowl X e il Super Bowl XIII), che è attualmente il massimo per due squadre della NFL. Con la vittoria, Dallas divenne la prima squadra a vincere tre Super Bowl in un arco di quattro anni. Per Pittsburgh, fu la prima sconfitta in un Super Bowl nella storia della squadra.

Larry Brown divenne il primo cornerback a vincere il premio di MVP del Super Bowl, facendo registrare due intercetti nel secondo tempo che i Cowboys convertirono in due touchdown, impedendo la rimonta degli Steelers. Dallas costruì un vantaggio di 13-0 nel secondo quarto prima che Pittsburgh segnasse con 13 secondi alla fine del primo tempo, portando il risultato sul 13-7. A metà del terzo quarto, Brown mise a segno il primo intercetto che ritornò per 44 yard sulla linea delle 18 yard di Pittsburgh, permettendo poi al running back Emmitt Smith di segnare un touchdown da una yard. Gli Steelers accorciarono il punteggio sul 20-17 nel finale del quarto periodo. Brown fece registrare però il suo secondo intercetto nel drive successivo di Pittsburgh e lo ritornò per 33 yard sulla linea delle 33 yard degli Steelers, con Smith che segnò un altro touchdown da 6 yard.

Formazioni titolari[modifica | modifica wikitesto]

Dallas Ruolo Pittsburgh
ATTACCO
Kevin Williams WR Ernie Mills
Mark Tuinei LT John Jackson
Nate Newton LG Tom Newberry
Derek Kennard C Dermontti Dawson
Larry Allen RG Brenden Stai
Erik Williams RT Leon Searcy
Jay Novacek TE Mark Bruener
Michael Irvin WR Yancey Thigpen
Troy Aikman QB Neil O'Donnell
Emmitt Smith RB Erric Pegram
Daryl Johnston FB John L. Williams
DIFESA
Tony Tolbert LE Brentson Buckner
Leon Lett LDT-NT Joel Steed
Russell Maryland RDT-RE Ray Seals
Charles Haley RE-LOLB Kevin Greene
Dixon Edwards LOLB-LILB Chad Brown
Robert Jones MLB-RILB Levon Kirkland
Darrin Smith ROLB Greg Lloyd
Larry Brown LCB Carnell Lake
Deion Sanders RCB Willie Williams
Darren Woodson SS Myron Bell
Brock Marion FS Darren Perry

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ (EN) History of the Super Bowl, The Sporting News. URL consultato il 31 marzo 2013.
  2. ^ (EN) Super Bowl XXX Game Recap, NFL.com. URL consultato il 21 giugno 2013.

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]