Super Bowl XV

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Super Bowl XV
1 2 3 4 Totale
PHI 0 3 0 7 10
OAK 14 0 10 3 27
Edizione XV
Data 25 gennaio 1981
Stadio Louisiana Superdome
Città New Orleans
MVP Jim Plunkett
Inno nazionale Helem O'Connell
Arbitro Ben Dreith
Halftime show Jim Skinner Productions presenta Mardi Gras festival
Spettatori 76.135
TV negli Stati Uniti
Network NBC
Telecronaca Dick Enberg e Merlin Olsen
Left arrow.svg XIV XVI Right arrow.svg

Il Super Bowl XV è stata finale della stagione 1980 della National Football League, giocata il 25 gennaio 1981 al Louisiana Superdome di New Orleans tra i vincitori della National Football Conference (NFC), i Philadelphia Eagles, e quelli della American Football Conference (AFC) gli Oakland Raiders.

La gara fu disputata cinque giorni dopo la fine della crisi degli ostaggi in Iran e fu tenuta tenuta sotto un fervore patriottico, con le cerimonie pre-partita che celebrarono la fine della crisi.

I Raiders furono alla loro terza apparizione al Super Bowl dopo avere terminato la stagione regolare con un record di 11–5, perdendo il titolo della AFC West in favore dei San Diego Chargers per la classifica avulsa. Oakland raggiunse il Super Bowl battendo nei playoff Houston Oilers, Cleveland Browns e San Diego. Gli Eagles erano alla prima partecipazione al Super Bowl della loro storia dopo una stagione regolare terminata con un bilancio di 12–4 e avere superato nella post-season i Minnesota Vikings e i Dallas Cowboys.

Lanciati da due passaggi da touchdown del quarterback Jim Plunkett, i Raiders si portarono in vantaggio per 14-0 nel primo quarto, da cui gli Eagles non riuscirono mai a recuperare. Il linebacker di Oakland Rod Martin intercettò anche il quarterback di Philadelphia Ron Jaworski per tre volte, un record del Super Bowl. Plunkett fu nominato Super Bowl MVP lanciando 13 passaggi su 21 per 266 yard con 3 touchdown e correndo per 9 yard. Questi divenne il secondo vincitore dell'Heisman Trophy a vincere tale riconoscimento dopo Roger Staubach nel Super Bowl VI.

Il Super Bowl XV fu il primo visto in Italia, trasmesso da Canale 5: il commento fu affidato a Marco Lucchini, mentre il programma di presentazione fu condotto da Mike Bongiorno.

Formazioni titolari[modifica | modifica wikitesto]

     
Oakland   Philadelphia
Attacco
Cliff Branch   WR Harold Carmichael
Art Shell   LT Stan Walters
Gene Upshaw   LG Petey Perot
Dave Dalby   C Guy Morriss
Mickey Marvin   RG Woody Peoples
Henry Lawrence   RT Jerry Sisemore
Raymond Chester   TE Keith Krepfle
Bob Chandler   WR Charlie King
Jim Plunkett   QB Ron Jaworski
Mark Van Eeghen   FB Leroy Harris
Kenny King   RB Wilbert Montgomery
Difesa
John Matuszak   LE Dennis Harrison
Reggie Kinlaw   NT Charlie Johnson
Dave Browning   RE Carl Hairston
Ted Hendricks   LOLB John Bunting
Matt Millen   LILB Bill Bergey
Bob Nelson   RILB Frank LeMaster
Rod Martin   ROLB Jerry Robinson
Lester Hayes   LCB Roynell Young
Dwayne O’Steen   RCB Herman Edwards
Mike Davis   SS Randy Logan
Burgess Owens   FS Brenard Wilson

Punti realizzati[modifica | modifica wikitesto]

  • 1° quarto: touchdown di Cliff Branch su passaggio di 2 yards da Jim Plunkett (extra-point convertito) "0-7" - touchdown di Kenny King su passaggio di 80 yards da Jim Plunkett (extra-point convertito) "0-14".
  • 3° quarto: touchdown di Cliff Branch su passaggio di 29 yards da Jim Plunkett (extra-point convertito) "3-21" - field goal di 46 yards di Chris Bahr "3-24".
  • 4° quarto: touchdown di Keith Krepfle su passaggio di 8 yards da Ron Jaworski (extra-point convertito) "10-24" - field goal di 35 yards di Chris Bahr "10-27".

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]