National Football League 1986

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Stagione NFL 1986
Logo NFL
Stagione regolare
Sport American football pictogram.svg Football americano
Competizione National Football League
Edizione 67ª
Inizio 7 settembre 1986
Fine 22 dicembre 1986
Play-off
Inizio 28 dicembre 1986
Campione AFC Denver Broncos
Campione NFC New York Giants
Super Bowl XXI
Data 25 gennaio 1987
Stadio Rose Bowl
Campione NFL New York Giants
Pro Bowl 1987
Data 1º febbraio 1987
Stadio Aloha Stadium
Cronologia della competizione
Left arrow.svg 1985 1987 Right arrow.svg

La stagione NFL 1986 fu la 67ª stagione sportiva della National Football League, la massima lega professionistica statunitense di football americano. La finale del campionato, il Super Bowl XXI, si disputò il 25 gennaio 1987 al Rose Bowl di Pasadena, in California e si concluse con la vittoria dei New York Giants sui Denver Broncos per 39 a 20. La stagione iniziò il 7 settembre 1986 e si concluse con il Pro Bowl 1987 che si tenne il 1º febbraio a Honolulu.

Modifiche alle regole[modifica | modifica sorgente]

  • Venne vietato ai giocatori di indossare equipaggiamento, accessori o altri oggetti che portino marchi commerciali, nomi di organizzazioni o messaggi personali senza avere prima ottenuto il permesso specifico della NFL.
  • Venne stabilito che, se la squadra in attacco commette un fallo a "palla morta" durante gli ultimi due minuti del secondo quarto o della partita, l'orologio della partita debba ripartire allo snap successivo.
  • Venne stabilito che se un giocatore commette un fumble e la palla esce dal campo in avanti rispetto al punto del fumble, il gioco riprenda con la stessa squadra in attacco dal punto in cui si è verificato il fumble.
  • Venne stabilito che se un giocatore commette un fumble e la palla esce dal campo nella end zone avversaria, il gioco riprenda con l'altra squadra in attacco dal punto in cui si è verificato il fumble. Questa regola verrà poi modificata nel 1991 risultando in un touchback.
  • Venne adottato un sistema limitato di instant replay in ausilio all'arbitraggio. Un arbitro del replay, posizionato in una cabina decideva quale azione rivedere, indipendentemente dal risultato o dal tempo ancora da giocare e comunicava via radio agli arbitri in campo la sua decisione. Non vennero previsti limiti di tempo per decidere le situazioni controverse e ciò portò ad un allungamento dei tempi morti, tanto da far decidere in seguito, nel 1992, l'abolizione di questo sistema che verrà ripreso, con gli opportuni miglioramenti solo nella stagione 1999.

Stagione regolare[modifica | modifica sorgente]

La stagione regolare si svolse in 16 giornate, iniziò il 7 settembre e terminò il 22 dicembre 1986.

Risultati della stagione regolare[modifica | modifica sorgente]

  • V = Vittorie, S = Sconfitte, P = Pareggi, PCT = Percentuale di vittorie, PF = Punti Fatti, PS = Punti Subiti
  • La qualificazione ai play-off è indicata in verde (tra parentesi il seed)
AFC East
Squadra V S P PCT PF PS
(3) New England Patriots 11 5 0 688 412 307
(4) New York Jets[1] 10 6 0 625 364 386
Miami Dolphins 8 8 0 500 430 405
Buffalo Bills 4 12 0 250 287 348
Indianapolis Colts 3 13 0 188 229 400
NFC East
Squadra V S P PCT PF PS
(1) New York Giants[2] 14 2 0 875 371 236
(4) Washington Redskins 12 4 0 750 368 296
Dallas Cowboys 7 9 0 438 346 337
Philadelphia Eagles 5 10 1 344 256 312
Saint Louis Cardinals 4 11 1 281 218 351
AFC Central
Squadra V S P PCT PF PS
(1) Cleveland Browns 12 4 0 750 391 310
Cincinnati Bengals 10 6 0 625 409 394
Pittsburgh Steelers 6 10 0 375 307 336
Houston Oilers 5 11 0 313 274 329
NFC Central
Squadra V S P PCT PF PS
(2) Chicago Bears 14 2 0 875 352 187
Minnesota Vikings 9 7 0 563 398 273
Detroit Lions 5 11 0 313 277 326
Green Bay Packers 4 12 0 250 254 418
Tampa Bay Buccaneers 2 14 0 125 239 473
AFC West
Squadra V S P PCT PF PS
(2) Denver Broncos[3] 11 5 0 688 378 327
(5) Kansas City Chiefs[4] 10 6 0 625 358 326
Seattle Seahawks 10 6 0 625 366 293
Los Angeles Raiders 8 8 0 500 323 346
San Diego Chargers 4 12 0 250 335 396
NFC West
Squadra V S P PCT PF PS
(3) San Francisco 49ers 10 5 1 656 374 247
(5) Los Angeles Rams 10 6 0 625 309 267
Atlanta Falcons 7 8 1 469 280 280
New Orleans Saints 7 9 0 438 288 287

Play-off[modifica | modifica sorgente]

I play-off iniziarono con i Wild Card Game il 28 dicembre 1986. I Divisional Playoff si giocarono il 3 e il 4 gennaio 1987 e i Conference Championship Game l'11 gennaio. Il Super Bowl XXI si giocò il 25 gennaio al Rose Bowl di Pasadena.

Seeding[modifica | modifica sorgente]

Seed American Football Conference National Football Conference
1 Cleveland Browns (vincitori AFC Central) New York Giants (vincitori NFC East)
2 Denver Broncos (vincitori AFC West) Chicago Bears (vincitori NFC Central)
3 New England Patriots (vincitori AFC East) San Francisco 49ers (vincitori NFC West)
4 New York Jets Washington Redskins
5 Kansas City Chiefs Los Angeles Rams

Incontri[modifica | modifica sorgente]

Wild Card Game Divisional Play-off Conference Championship Super Bowl XXI
                                   
    4 gennaio - Mile High Stadium        
 3  New England  17
28 dicembre - Giants Stadium     11 gennaio - Cleveland Stadium
 2  Denver  22  
 5  Kansas City  15  2  Denver  23[5]
3 gennaio - Cleveland Stadium
 4  N.Y. Jets  35      1  Cleveland  20  
 4  N.Y. Jets  20
    25 gennaio - Rose Bowl
 1  Cleveland  23[5]  
 A2  Denver  20
3 gennaio - Soldier Field
   N1  N.Y. Giants  39
 4  Washington  27
28 dicembre - RFK Stadium     11 gennaio - Giants Stadium
 2  Chicago  13  
 5  L.A. Rams  7  4  Washington  0
4 gennaio - Giants Stadium
 4  Washington  19      1  N.Y. Giants  17  
 3  San Francisco  3
   
 1  N.Y. Giants  49  

Nota: Il regolamento impediva gli accoppiamenti nei Divisional playoff tra squadre della stessa Division

Voci correlate[modifica | modifica sorgente]

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ I N.Y. Jets ottennero il seed 4 su Kansas City, Seattle e Cincinnati in base ai risultati di Conference (8-4 contro 9-5 dei Chiefs e 7-5 dei Seahawks e dei Bengals).
  2. ^ I N.Y. Giants ottennero il seed 1 su Chicago in base ai risultati di Conference (11-1 contro 10-2 dei Bears).
  3. ^ Denver ottenne il seed 2 su New England in base alla vittoria nello scontro diretto.
  4. ^ Kansas City ottenne il seed 5 su Seattle e Cincinnati in base ai risultati di Conference (9-5 contro 7-5 dei Seahawks e dei Bengals).
  5. ^ a b ai tempi supplementari

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]