Reparto Corse Alfa Romeo

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

Il Reparto Corse Alfa Romeo è stata una sezione dell'Alfa Romeo che si occupava della progettazione, realizzazione e manutenzione delle vetture da competizione della casa di Arese.

La sua storia iniziò nel 1938 col nome Alfa Corse, poi mutato in Autodelta. Attualmente questo distaccamento non è attivo, in quanto nessuna vettura del biscione è impegnata in alcun campionato.

Durante la sua storia pluriennale, ha riscosso successi e vittorie, praticamente in tutte le categorie sportiva automobilistiche, spaziando dal Campionato del Mondo di Formula 1 fino ai rally.

Un'altra delle sue peculiarità è quella di aver dato i natali alla Scuderia Ferrari, fondata da Enzo Ferrari utilizzando le Alfa Romeo da competizione che gli erano state affidate in qualità di direttore del team, le quali proseguirono la loro tradizione vincente con piloti del calibro di Tazio Nuvolari, divenendo famose come "Le Alfa della Scuderia Ferrari".

Storia[modifica | modifica wikitesto]

La sua fondazione risale al 1938, in un periodo di crisi economica della casa, l'Alfa Romeo decise di riprendere ufficialmente l'impegno nelle competizioni, affidando alla Scuderia Ferrari, la gestione dei suoi bolidi.

Gli accordi tra Enzo Ferrari e il produttore milanese, risalgono agli anni '20, quando l'imprenditore emiliano era impiegato come corridore. Tuttavia il Drake, non ottenne risultati particolarmente esaltanti in questo ruolo, eccezion fatta per alcune vittorie. A tal punto decise di riciclarsi nell'ambiente, con l'intento di dar vita a una nuova casa automobilistica.

Nonostante ciò, dovette accontentarsi di creare una scuderia, che gestiva mezzi di altre ditte, poiché in quel momento non disponeva delle finanze e delle conoscenze per poter creare una nuova casa. Egli allora fondò quella che veniva chiamata S.A. Scuderia Ferrari.

Nel 1929 questa squadra fece il suo esordio nelle competizioni, e subito iniziò a correre utilizzando delle vetture che gli vennero affidate dall'Alfa Romeo, la quale per via della crisi finanziaria, pensò bene di non scendere direttamente in campo, bensì realizzare le automobili e farle gestire a terzi.

In modo particolare dal 1932, quando l'IRI acquistò l'Alfa, e puntò più sulla produzione di serie che nelle corse, affidando la completa gestione sportiva alla Scuderia Ferrari.

Immediatamente, la Scuderia si distinse per i suoi successi in tutto il Mondo, e con piloti di grosso spessore. Vista l'esperienza acquisita da Ferrari, e i pregevoli risultati ottenuti, la casa del Portello, pensò che era giunto il momento di riprendere in prima persona il suo impegno.

Ecco che nel '38, Enzo Ferrari viene assunto come direttore dell'Alfa Corse, la nuova società specializzata nelle competizioni. Tuttavia, nonostante gli ottimi risultati, delle differenze di vedute tra il grande vecchio e il biscione, causarono la separazione tra i due nel 1939. Ferrari fondò una nuova società, la Auto Avio Costruzioni, la cui naturale evoluzione sarà la casa automobilistica voluta dal Drake, e l'Alfa continuò per la sua strada, col nuovo reparto corse.

Negli anni sessanta l'Alfa Corse, venne ribattezzata Autodelta. In realtà l'Autodelta era una scuderia privata, fondata dagli ingegneri Carlo Chiti e Lodovico Chizzola, che inizialmente assemblava ed elaborava le TZ e in seguito elaborava altri modelli Alfa Romeo per partecipare alle gare. Anche in questo caso, i risultati ottenuti erano talmente buoni, che nel 1963 l'Autodelta divenne il nuovo reparto corse, ma nel 1966 la società venne sciolta e si tornò alla vecchia Alfa Corse. Tuttavia la casa mantenne e mantiene ancora oggi, questa denominazione, usata praticamente solo per modelli stradali estremi, o modelli da corsa.

Nei primi anni 2000, col nome team Autodelta, venne realizzata una scuderia ufficiale, destinata alle gare turismo delle berline medie della casa. In realtà, essa altro non è che l'Alfa Corse moderna, che un'altra volta è stata affidata a un team esterno, il cosiddetto Team N-Technology.

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]