ALFA 12 HP

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
ALFA 12 HP
Descrizione generale
Costruttore Italia  ALFA
Tipo principale Torpedo
Altre versioni Berlina
Produzione dal 1910 al 1911
Sostituita da ALFA 15 HP
Esemplari prodotti 50[senza fonte]
Altre caratteristiche
Dimensioni e massa
Lunghezza 3780 mm
Larghezza 1400 mm
Passo 2920 mm
Massa 920 kg
Altro
Assemblaggio Stabilimento del Portello, Milano
Progetto Giuseppe Merosi

La 12 HP fu la seconda autovettura prodotta dall'ALFA, ovvero dalla Casa automobilistica che in seguito sarebbe diventata Alfa Romeo, dal 1910 al 1911.

Storia[modifica | modifica wikitesto]

La vettura fu lanciata sui mercati in seguito al successo registrato dalla 24 HP, ovvero dal primo modello prodotto dall'ALFA.[1] Per tale motivo fu lanciata una vettura più piccola, la 12 HP, che aveva installato un motore a quattro cilindri in linea da 2.413 cm³ di cilindrata e 22 CV di potenza[1][2] a 2.100 giri al minuto (i 12 HP nel nome del modello si riferivano invece alla potenza fiscale).[1] L'alesaggio e la corsa erano, rispettivamente, 80 mm e 120 mm. Sia il propulsore che il telaio derivavano da quelli della 24 HP.[2] Il motore era anteriore, mentre la trazione era posteriore. Il cambio era a tre rapporti e l'impianto frenante era a tamburo. La carreggiata era di 1.300 mm ed era disponibile in versione torpedo e berlina. Venne progettata da Giuseppe Merosi. La vettura raggiungeva una velocità massima di 90 km/h ed era in vendita a 9.500 lire.

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ a b c Sannia, 2010, pag. 15.
  2. ^ a b Owen, 1985, pag. 9.

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

  • Alessandro Sannia, Alfa Romeo - 100 anni di leggenda, Milano, Gribaudo, 2010, ISBN 978-88-7906-972-4.
  • David Owen, Grandi Marche - Alfa Romeo, Milano, Edizioni Acanthus, 1985, ISBN non esistente.

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Automobili Portale Automobili: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di automobili