Portale:Automobili

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Rolls Royce Phantom III 1936 transparent.png

Il portale dell'automobile

" L’Automobile è femminile. Questa ha la grazia, la snellezza, la velocità di una seduttrice; ha inoltre una virtù ignota alle donne: la perfetta obbedienza. Ma, per contro, della donna ha la disinvolta levità nel superare ogni scabrezza"

Collabora a Wikiquote   Gabriele D'Annunzio, nel 1926, in risposta a Giovanni Agnelli che lo aveva interpellato riguardo al genere da atribuire al termine "automobile"

PortaleProgettoLa catena di montaggioCategorieImmagini

 
 
Lamborghini Murcielago modificaL'automobile
Il Carro di Cugnot nella versione del 1771
L'autovettura o automobile, comunemente chiamata con la forma contratta auto o popolarmente macchina, è un autoveicolo progettato e costruito per il trasporto privato di persone. Una parte rilevante della sua struttura o carrozzeria, di conseguenza, è occupata dall’abitacolo, all’interno del quale sono installati dei sedili.

Dopo i progetti rinascimentali e il prototipo settecentesco di Cugnot basato sul vapore, l'automobile, come mezzo di trasporto valido e alternativo alla trazione animale, si affermò nell'Ottocento. Per la sua propulsione furono utilizzati numerosi e diversi motori con vari sistemi di alimentazione finché, dopo la prima guerra mondiale, il motore endotermico e la benzina si imposero dovunque su tutti gli altri. Anche esteticamente l'automobile si sviluppò dai primi carri e carrozze direttamente derivati dai veicoli trainati dai cavalli, verso forme sempre più autonome, tendenti da un lato a sfruttare le caratteristiche aerodinamiche del mezzo e dall'altro a fornire sempre maggior comfort ai passeggeri. Nel corso del Novecento, i continui miglioramenti tecnici della componente motoristica e le altre innovazioni (gli pneumatici in particolare) non hanno comunque impedito l'elaborazione di progetti innovativi per i motori e per i sistemi d'alimentazione.

…continua a leggere
 
 
Lamborghini Murcielago modificaIl portale

Il Portale Automobili ha lo scopo di fornire uno strumento per la navigazione delle voci riguardanti questo argomento che sono presenti su Wikipedia in italiano.

Wikipedia, grazie ai collegamenti ipertestuali ed alla classificazione delle voci presenti tramite categorie specifiche, consente un'esplorazione efficace dell’argomento scelto, partendo sia da una voce specifica, che da una categoria di interesse.

Il settore automobilistico può essere esplorato, per quanto riguarda gli aspetti produttivi, conoscendo le case automobilistiche, sia attive che del passato, oppure utilizzando il metodo per nazionalità. I vari modelli di automobile sono facilmente disponibili grazie alla ricerca attraverso il raggruppamento per marca, oppure tramite quello per nazionalità.

Il portale è organizzato in finestre che sono collegate ad un dato argomento, il quale è associato ad una o più categorie. All'interno dei box sono presenti dei riassunti di voci presenti su Wikipedia che si alternano.

Invece per discussioni generali, richieste o proposte sulle voci di Wikipedia riguardanti le automobili, vieni a parlarne al bar del progetto automobili.

 
 
Chequered flag.png Cerchi le gare ?
Se sei interessato alle competizioni automobilistiche, vai al portale specifico
 
 
Portale ferrari.png Cerchi le Ferrari ?
Se sei interessato alla casa automobilistica di Maranello, vai al portale dedicato
 
 
Lamborghini Murcielago modificaL'immagine in evidenza
 
 
Lamborghini Murcielago modificaLa voce in evidenza
Ford Mustang 1967 blue vl.jpg
La Ford Mustang è un'autovettura sportiva statunitense prodotta dalla Ford Motor Company dal 1964.

Si tratta di uno dei prodotti più di successo dell'industria automobilistica mondiale, imitata da molti costruttori. La sua struttura originaria derivava dalla Ford Falcon e la sua presentazione ufficiale è datata 17 aprile 1964 a New York. Fortemente voluta dal manager della società dell'epoca Lee Iacocca, poteva essere considerata una piccola muscle car equipaggiata di un motore da 2,8 L di cilindrata, erogante una potenza di 105 CV (78 kW). La presentazione della Mustang coincise perfettamente con la prima ondata della generazione dei cosiddetti Baby Boomers, cioè di quei giovani nati subito dopo la fine della seconda guerra mondiale. A questa generazione nessun costruttore di automobili aveva pensato e pertanto non esistevano modelli di auto indirizzati specificatamente a loro.

Leggi la voce
 
 
Lamborghini Murcielago modificaI modelli d'automobile contemporanei
Maserati Biturbo front 20080419.jpg
La Maserati Biturbo è un'autovettura prodotta dalla Maserati tra il 1982 ed il 1996. Voluta da Alejandro De Tomaso, che aveva acquisito la proprietà della Casa del Tridente nel 1976 dalla Citroën, la Biturbo doveva essere il modello dei grandi numeri: grazie al prezzo competitivo (poco più di 22 milioni di Lire al lancio) era prevista una produzione di almeno 5 000 esemplari all'anno. L'obiettivo non fu mai raggiunto anche a causa dei problemi di affidabilità generati dall'incompleto sviluppo della vettura per accelerarne i tempi di commercializzazione. In Nordamerica, ci furono casi di Biturbo che presero fuoco (gli anelli di gomma sintetica che sostenevano il sistema di scarico, surriscaldandosi iniziavano ad emettere fumo e bruciare) ed una spericolata politica commerciale (poche settimane dopo il lancio il prezzo fu portato di colpo a oltre 26 milioni di Lire), raffreddarono le vendite. Oltre tutto le vistose finiture interne non erano, almeno inizialmente, sempre di qualità eccelsa.
Leggi la voce
Gtk-go-forward-ltr.svg vedi altre voci sui modelli di automobile, raggruppate per marca
 
 
Lamborghini Murcielago modificaLe case automobilistiche attive
Bentley symbol.jpg
La Bentley è una storica azienda automobilistica britannica di autovetture di lusso fondata nel 1919 da Walter Owen Bentley a Cricklewood, nei dintorni di Londra ed è uno dei principali fornitori della Casa Reale inglese. Dopo un iniziale periodo di indipendenza e di successo, la Bentley fu acquistata dall'acerrima concorrente Rolls-Royce, che la rese per quasi ottant'anni una sorta di semplice marchio dei propri modelli. Dal 2003 fa parte del Gruppo Volkswagen.
Leggi la voce
Gtk-go-forward-ltr.svg vedi altre voci sulle case automobilistiche
 
 
Lamborghini Murcielago modificaI designer automobilistici

Philippe Charbonneaux (Reims, 18 febbraio 1917Parigi, 4 giugno 1998) è stato un designer francese. Nato nei pressi di Reims, Philippe Charbonneaux è stato uno dei pochi designer francesi di rilievo che hanno calcato la scena automobilistica mondiale del dopoguerra. In ogni caso, l'opera di Charbonneaux ha interessato anche altri settori del design, tra cui alcuni elettrodomestici, come per esempio televisori. Charbonneaux ha cominciato la sua carriera vendendo alcuni suoi disegni ad alcune riviste del settore. Dopo pochi mesi emigrò negli Stati Uniti, dove entrò a collaborare con il gruppo General Motors. Qui trascorse gli anni quaranta, dopodiché tornò in Francia, dove cominciò a collaborare con la Citroën (sua la realizzazione di una fuoriserie su base 2CV). Nel 1953 gli venne affiancato un giovanissimo Paul Bracq, che grazie anche all'apporto professionale di Charbonneaux seppe anch'egli guadagnarsi un posto di rilievo nel panorama del design automobilistico del Novecento. Degli anni '50 fu anche la sua collaborazione con la Delage, protrattasi fino alla fine del marchio.

Leggi la voce
Gtk-go-forward-ltr.svg vedi altre voci sui designer automobilistici
 
 
Lamborghini Murcielago modificaI componenti
Haupt und Nebenpleuel BMW 132.jpg
La biella è un elemento meccanico di collegamento tra altri due membri cinematici di un meccanismo, dotato di moto rotatorio e traslatorio. Una sua tipica applicazione è nel meccanismo biella-manovella, ovvero nel meccanismo che generalmente permette di trasformare un moto rettilineo alterno in un moto rotatorio continuo o viceversa. La biella trova applicazione in un vasto campo di costruzioni. Fu un componente essenziale della trasmissione delle locomotive a vapore e di vari tipi di antiche locomotive elettriche e termiche, nelle quali era adoperata come biella motrice (quando usata per trasmettere il moto rotatorio del motore alla ruota) e biella di accoppiamento (quando usata per collegare insieme un gruppo di ruote rendendole tutte motrici). In un motore, la biella, in corrispondenza delle sue estremità, è collegata al pistone ed alla manovella dell'albero motore, permettendo il suo ruotare rispetto al pistone ed alla manovella, così che la sua posizione angolare possa variare allo scorrere del pistone e al ruotare della manovella
Leggi la voce
Gtk-go-forward-ltr.svg vedi altre voci sulle parti di veicoli
Gtk-go-forward-ltr.svg vedi altre voci sui componenti meccanici
Gtk-go-forward-ltr.svg vedi altre voci sulle parti dei motori
 
 
Lamborghini Murcielago modificaI tipi di automobile
CROMAarr.JPG
Un Multi-purpose Vehicle (spesso abbreviato con l'acronimo MPV) è un particolare tipo di configurazione di carrozzeria nato all'inizio degli anni duemila e consistente in un incrocio tra una carrozzeria di tipo monovolume ed una di tipo station wagon, al fine di aumentare sia l'abitabilità interna sia la capacità di carico. Sebbene il termine sia recente il concetto che racchiude ha una storia ben più lunga che ha portato le berline e utilitarie, sin da metà degli anni cinquanta a mutarsi in monovolumi. Nei paesi di lingua inglese e tedesca sono infatti definiti semplicemente minivan (monovolumi). Come il nome suggerisce, Veicolo per molteplici scopi (o tutto in uno). Il termine MPV infatti racchiude veicoli già identificati con termini più specifici, come i multispazio, dove vi è una ricerca dei volumi volta a massimizzare la capacità di carico merci senza sacrificare eccessivamente l'abitabilità dei passeggeri. Nel 2005, quasi in contemporanea escono due vetture, di fascia alta, denominate MPV molto particolari: la Fiat Croma e la Mercedes Classe R; lo scopo di queste vetture era il massimo comfort in viaggio, quindi la ricerca dei volumi era tutta concentrata nel massimizzare l'abilità interna senza sacrificare lo spazio per i bagagli.
Leggi la voce
Gtk-go-forward-ltr.svg vedi altre voci sui tipi di automobile
 
 
Lamborghini Murcielago modificaLe categorie di riferimento
 
 
Lamborghini Murcielago modificaLo sapevi che…
Katzenaugar.jpg
Il catadiottro è un sistema di prismi o di specchi che mostra una riflessione predeterminata e, se il prisma o gli specchi sono a 90° tra loro, mostra in qualsiasi posizione l'immagine duplicata dell'osservatore. Ne è obbligatoria l'installazione per legge sui veicoli ai fini della sicurezza automobilistica, con il compito di riflettere la luce al mittente in modo tale che colui che emette il fascio luminoso sia avvertito tempestivamente della presenza di un altro mezzo. Sempre ai fini della sicurezza alla circolazione il catadiottro è utilizzato anche sulle infrastrutture stradali (ad esempio guard rail, paracarri e dossi artificiali) per segnalare la presenza di ostacoli.
Leggi la voce
 
 
Lamborghini Murcielago modificaLa biografia in evidenza
Wilhelm-maybach-1900.jpg
Wilhelm Maybach (Heilbronn, 9 febbraio 1846Stoccarda, 29 dicembre 1929) è stato un ingegnere e imprenditore tedesco, noto per aver dato uno dei primissimi grandi impulsi alla nascente industria automobilistica. Il nome di Wilhelm Maybach è e rimarrà indissolubilmente legato all'avvento dell'automobile, assieme a quello del suo fido collega nonché imprenditore Gottlieb Daimler, con il quale nel 1890 fondò ufficialmente la Daimler Motoren Gesellschaft. I due, già nel 1886 realizzarono la prima autovettura a quattro ruote della storia, la Daimler Motorkutsche. Pochi mesi prima, un altro grande ingegnere ed imprenditore tedesco, Karl Benz, costruì la Velociped, considerata la prima vera autovettura, ma ancora dotata di tre ruote. Nel 1996, 110 anni dopo aver realizzato la Motorkutsche e 150 anni dopo la sua nascita, Wilhelm Maybach è stato meritatamente inserito nell'Automotive Hall of Fame. Wilhelm Maybach nasce da Christian Carl Maybach, di professione falegname, e dalla moglie Luise Barbara, secondogenito di cinque figli. L'infanzia del piccolo Wilhelm e dei suoi fratellini verrà segnata ben presto dalla morte prematura di entrambi i genitori. Nel 1854, poco dopo il trasloco della famiglia Maybach da Heilbronn a Stoccarda, la madre Luise morì. Il padre Carl subì un grave colpo e nel 1856 anch'egli fu ritrovato morto. A questo proposito, non si sa nulla di certo sulla dinamica di tale decesso. Venne ritrovato affogato in un vicino corso d'acqua, ma non si sa se si sia trattato di un incidente o piuttosto di un suicidio dovuto alla profonda depressione in cui si era venuto a trovare dopo la morte della moglie.
Leggi la voce
Gtk-go-forward-ltr.svg vedi altre voci sulle personalità legate al mondo dei trasporti
 
 
Lamborghini Murcielago modificaI modelli d'automobile d'epoca
Bentley-8-litre-2-2.jpg
La 8 Litre è stata un'autovettura costruita dalla Bentley dal 1930 al 1931. Fu la più grande autovettura lussuosa prodotta dalla Casa automobilistica britannica prima dell’acquisto della stessa da parte della Rolls-Royce. Negli anni della commercializzazione era il più grande modello (come dimensioni) prodotto nel Regno Unito.

Il modello montava un propulsore da 7983 cc di cilindrata. Era un motore in linea a sei cilindri tutto in ghisa. Il propulsore aveva quattro valvole e due candele per cilindro; entrambe le soluzioni tecniche erano lo stato dell'arte all'epoca. Queste due soluzioni tecniche erano infatti all’avanguardia per l’epoca. L’alesaggio era di 110 mm e la corsa di 140 mm. Il modello contribuì a consacrare la Bentley come supremo costruttore di auto di lusso nel mondo. La vettura non raggiunse però gli obiettivi stabiliti dall'azienda, data la bassa produzione che non coprì le spese di fabbricazione. Venduta a 1850 sterline fu una vettura esclusiva e molto costosa.

Leggi la voce
Gtk-go-forward-ltr.svg vedi altre voci sui modelli di automobile, raggruppate per nazionalità
 
 
Lamborghini Murcielago modificaLe case automobilistiche del passato
Delage-calandre.jpg
La Delage è stata una casa automobilistica francese attiva dal 1905 al 1954. La Delage nacque nel 1905 per volontà di Louis Delage (1874-1947), un giovane ingegnere dalla grande ambizione, il quale, dopo aver fatto gavetta presso la Peugeot, aprì la sua azienda a Levallois, nei pressi di Parigi. Le prime vetture montavano meccanica derivata direttamente dalla De Dion-Bouton e si fecero apprezzare per la loro affidabilità. Fin quasi dall'inizio, Louis Delage provò a cimentarsi anche nelle competizioni e raggiunse il suo primo grande trionfo nel 1908, in occasione del Grand Prix des Voiturettes. Tale evento servì alla piccola azienda per acquisire fama e credibilità. Già nel 1909, l'anno seguente, la Delage poté costruire da se' i propulsori per le sue vetture e le carrozzerie, e nel 1911 si ingrandì a tal punto da poter essere considerata una vera e propria Casa automobilistica e non più una piccola azienda. Inoltre, poco dopo, aprì un nuovo stabilimento a Courbevoie. In seguito la Delage ottenne altre vittorie in altre competizioni, ma nel 1914, con l'avvento della Prima guerra mondiale, la normale attività fu interrotta per essere convertita alla produzione militare, destino comune a moltissime Case automobilistiche e non solo durante gli anni dei due conflitti mondiali. Alla fine del conflitto, la Delage riprese con la produzione automobilistica, divenendo famosa per le sue vetture di lusso di alta qualità, le quali, unitamente alle vetture da competizione, accomunava la produzione Delage degli anni venti con quella della Bugatti, anch'essa specializzata sia in vetture di lusso che in vetture da competizione. Di questo decennio furono le vetture più note, come per esempio la D8, un'elegante vettura prodotta in più varianti di carrozzeria. La fama sportiva delle Delage si diffuse sempre più, grazie anche ad alcuni record di velocità, oltre che alle numerose vittorie in tutto il mondo.
Leggi la voce
Gtk-go-forward-ltr.svg vedi altre voci sulle case automobilistiche del passato
 
 
Lamborghini Murcielago modificaI portali di Wikipedia collegati
 
 
Lamborghini Murcielago modificaIl progetto automobili
È attivo il progetto automobili, dove potete trovare tutte le informazioni sulle iniziative in corso, sulle ultime voci inserite e sulle indicazioni utili per la compilazione delle voci relative alle automobili.