Portale:Automobilismo

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Benvenuti in pista
Portale Automobilismo
NASCAR practice.jpg Alonso Canadian GP 2010.jpg Neste Oil Rally 2010 - Jari-Matti Latvala in shakedown.jpg Vitaphone MC12 Tourist Trophy.jpg

Lo sport dell'Automobilismo è quasi vecchio quanto l'invenzione dell'automobile. Dal primo evento agonistico automobilistico,16 luglio 1878, quando due veicoli a vapore si sfidarono in una corsa di circa 201 miglia organizzata lungo le strade tra Green Bay e Madison, nello stato del Wisconsin il mondo delle corse automobilistiche si è evoluto fino ai giorni nostri formando eventi nazionali e internazionali. I campionati principali sono la IndyCar Series e la NASCAR in Nord America e la Formula 1 (ed altri tipi di formule) in Europa e il V8 Supercars in Australia.

Vetrina
Oreca and Peugeot 908.jpg

La 24 Ore di Le Mans (24 Heures du Mans) è una famosa gara di durata di automobilismo che si svolge annualmente al Circuit de la Sarthe, nei pressi di Le Mans, in Francia. Viene organizzata dall' Automobile Club de l'Ouest (ACO).

La prima gara si svolse il 26 e 27 maggio 1923 e da allora si è disputata annualmente in giugno, ad eccezione del 1956 (in luglio) e del 1968 (in settembre, a causa dei tumulti politici accaduti nel maggio francese). Venne cancellata solo nel 1936 (ragioni economiche) e dal 1940 al 1948 (seconda guerra mondiale ed immediato dopoguerra).

Tradizionalmente la gara inizia alle 16:00 di sabato per terminare alla stessa ora della domenica. Eccezioni alla regola furono l'edizione del 1968 che iniziò alle 14:00, quella del 1984 partita alle 15:00 a causa della concomitanza delle elezioni generali francesi e quella del 1998, nuovamente alle 14.00, per via della concomitanza con i mondiali di calcio che si disputavano proprio in Francia.

Rally
Lanciaq delta 16v biasion.jpeg

Il Mondiale Rally (World Rally Championship o semplicemente WRC) è la massima competizione mondiale per auto da rally. Il "Campionato Internazionale Marche" per vetture da rally nacque nel 1970. Nel 1973 il nome fu cambiato in "Campionato del mondo Rally".

Al Mondiale rally partecipano numerose autovetture; nella stagione 2005 i team ufficiali (ognuno con due vetture) erano 6: Citroën, Ford, Subaru, Peugeot, Mitsubishi e Škoda Auto; nella stagione 2006 Citroën, Peugeot, Mitsubishi e Škoda non hanno gareggiato in forma ufficiale, anche se comunque supportavano team privati, con cui hanno corso i piloti che fino all'anno precedente erano i piloti delle auto ufficiali (ad esempio il campione del mondo Sebastien Loeb ha vinto il mondiale con una Citroën Xsara di un team privato). Nel 2007 i team ufficiali erano 6: Citroën Total WRT (con la nuova C4 WRC), BP-Ford WRT (con Focus WRC), Subaru WRT (con Impreza WRC), Munchi's Ford WRT (con Focus WRC 06), Stobart M-Sport Ford WRT (anch'essa con Focus WRC 06) e OMV-Kronos Citroën WRT (con Xsara WRC). Nella stagione 2008 il team OMV-Kronos Citroën è sostituito dal team Suzuki WRT (con una Suzuki SX4 WRC), mentre il team Stobart VKM-Sport utilizza ora una Focus WRC 2007.

IndyCar
2008 Indianapolis 500.jpg

IndyCar è il nome promozionale di una competizione automobilistica americana per vetture monoposto e indica anche il nome convenzionale dato alla monoposto stessa. Dal 2010 il campionato è denominato IZOD IndyCar Series.

La più importante corsa del campionato è di sicuro la La 500 Miglia di Indianapolis (Indy 500) è una gara automobilistica degli Stati Uniti d'America, nata nel 1911. Si svolge il fine settimana del Memorial Day sul circuito ovale dell'Indianapolis Motor Speedway di Indianapolis. La prima edizione è stata vinta da Ray Harroun a bordo di una Marmon Wasp, l'ultima (svoltasi il 29 maggio 2011) dall'inglese Dan Wheldon.

L'importanza per l'automobilismo americano è tale che le vetture monoposto che partecipano alle serie americane (simili esteticamente alle Formula 1 ma con molte differenze tecniche) sono spesso chiamate IndyCars. Per lungo tempo parte del campionato CART (ora noto come Champ Car), intorno alla 500 Miglia è stata ora fondata la Indy Racing League.

Tra il 1950 e il 1960 la 500 Miglia è stata valida per il Campionato mondiale di Formula 1, nel tentativo di avvicinare le due principali serie automobilistiche; tuttavia l'integrazione fra i due mondi è stata pressoché nulla e ne resta una traccia solamente negli albi d'oro.

La Indianapolis Motor Speedway era stata costruita nel 1909 con l'intento di ospitare eventi di vario genere e fino al 1910 vi si tennero competizioni di auto, moto e persino di mongolfiere. All'epoca della costruzione la pista era ricoperta da un fondo in ghiaia e catrame ma nel 1910 venne realizzato un nuovo manto stradale composto da tre milioni e duecentomila blocchetti di porfido per il quale vennero spesi 155.000 Dollari. Per il 1911, gli organizzatori vollero un evento più importante che coinvolgesse automobili e che si disputasse sulle 24 ore o magari sulle 1000 miglia. Alla fine si decise di organizzare una 500 miglia (200 giri).

Formula 1

Il Campionato mondiale di Formula 1 (ufficialmente in inglese FIA Formula One World Championship), è un campionato mondiale automobilistico per vetture di Formula 1 organizzato annualmente dalla Federazione Internazionale dell'Automobile (FIA), il più importante organismo per la regolamentazione di competizioni automobilistiche a carattere internazionale. La prima edizione del campionato si è svolta nel 1950. Il primo Campionato del mondo piloti venne vinto nel 1950 da Nino Farina. Il primo pilota a vincere per due volte consecutive il titolo fu l'italiano Alberto Ascari, nel 1952 e nel 1953, mentre il pilota con il maggior numero di titoli conquistati è il tedesco Michael Schumacher con sette allori.

Il Campionato mondiale costruttori (in inglese Formula One World Constructors' Championship, abbreviato WCC) viene attribuito ufficialmente dalla Federazione Internazionale dell'Automobile ed è determinato da un particolare sistema di punteggio, che nel corso degli anni è variato, basato sui risultati ottenuti in ogni gran premio. Il titolo è stato assegnato per la prima volta nel 1958 alla Vanwall e nelle 52 stagioni in cui il campionato è stato assegnato, soltanto 14 scuderie diverse (e 4 nazioni, Gran Bretagna, Italia, Francia e Austria) se lo sono aggiudicato. La Ferrari è quella che ne ha vinti di più, con 16 titoli, inclusi sei consecutivi dal 1999 al 2004. Soltanto in due occasioni le scuderie hanno vinto il mondiale utilizzando quattro modelli diversi (la Cooper nel 1960 e la Lotus nel 1970), mentre la Ferrari ha vinto due mondiali consecutivi con lo stesso modello nel 1976 e 1977.

Lo sapevi che...
LangH-MB-W125-1977.jpg

Frecce d'argento (in tedesco Silberpfeil) era il nome dato dalla stampa alle automobili da corsa tedesche Mercedes-Benz ed Auto Union tra il 1934 e il 1939, e anche in seguito applicato alla Mercedes-Benz di Formula 1 e auto sportive nei successivi anni 1950.

L'origine del colore argento storicamente è da attribuirsi al direttore sportivo della Mercedes-Benz Alfred Neubauer, che nel 1934, durante una competizione del campionato europeo di automobilismo (l'antesignano della moderna Formula 1), fece togliere la vernice bianca alle sue auto per farle rientrare nel limite di peso. Per decenni, fino all'introduzione di livree sponsorizzazione, ogni paese ha avuto il suo colore tradizionale nelle corse automobilistiche. Le auto da corsa italiane sono ancora famose per il loro colore Rosso corsa, quelle inglesi sono Racing Green (verde), le francesi blu.

Auto tedesche come la Blitzen Benz erano bianche, come lo erano le tre Mercedes che dominarono il Gran Premio di Francia 1914. D'altra parte, nel 1922 (Giulio Masetti) e nel 1924 (Christian Werner), la Mercedes ha vinto la corsa italiana Targa Florio con le auto dipinte di rosso, mescolandosi con i concorrenti locali. La 200 CV Mercedes-Benz SSK con cui Rudolf Caracciola vinse la Mille Miglia del 1931 venne chiamata White Elephant.

Leggi la voce...
Dakar

Il Rally Dakar è la competizione Rally più famosa e pericolosa al mondo. È noto anche come Parigi-Dakar in quanto nelle prime edizioni (dal 1979 al 1991 e ancora nel 1993, 1994, 1998, 2000 e 2001) il percorso iniziava appunto dalla capitale francese per terminare in quella del Senegal. In seguito, mentre l'arrivo si è mantenuto quasi sempre a Dakar, la sede di partenza ha subito diversi spostamenti e dal 1995 a oggi la corsa ha preso avvio da Parigi soltanto tre volte.

La corsa, data la sua estrema pericolosità, è stata fatale a 24 piloti di qualunque mezzo, tra essi ben 15 sono francesi. Ecco il triste elenco: Patrick Dodin (moto, 1979), Bert Osterhuis (moto, 1982, Jean-Noël Pineau (moto, 1983), Gianpaolo Marinoni e Jasuo Kaneko (moto, 1986), Jean-Claude Huger (moto 1988), Patrick Canado (auto, 1988), Kees van Loevezijn (camion, 1988), Laurent Le Bourgeois, Jean-Marie Sounillac e François Picquot (auto, 1991), France Charles Cabannes (camion, 1991), Gilles Lalay (moto, 1992), Michel Sansen (moto, 1994), Laurent Gueguen (camion, 1996), Jean-Pierre Leduc (moto, 1997), Daniel Vergnes (auto, 2002), Bruno Cauvy (auto, 2003), José Manuel Pérez e Fabrizio Meoni (moto, 2005), Andy Caldecott (moto, 2006), Elmer Symons e Eric Aubijoux (moto, 2007), Pascal Terry (moto, 2008)

Mondiale turismo
Alfa Romeo 156 N Technology James Thompson WTCC 2007 Curitiba.jpg

Il Campionato del mondo turismo (FIA World Touring Car Championship) è un campionato automobilistico promosso dalla FIA, dedicato alle vetture di grande serie che rispondano alle specifiche tecniche S2000.

Dal 2007 il WTCC è affiancato negli appuntamenti europei dalla Formula Masters, categoria per monoposto simili alla Formula 3 che si pone come obiettivo la crescita di giovani talenti da portare alle ruote coperte. Nel 2009 le altre serie che accompagnano il WTCC sono: la SEAT Leòn Eurocup, il cui vincitore di ogni singolo weekend ottiene la partecipazione ad un appuntamento del WTCC al volante di una SEAT Leòn Tfsi del Team SunRed Engineering, il Trofeo 500 Abarth Europe e la Formula 2.

Altri campionati
Through the tri-oval.jpg

La Sprint Cup Series è il più importante campionato automobilistico organizzato dalla NASCAR. La primissima gara di questo campionato si corse sulla Charlotte Speedway il 19 giugno 1949 e fu vinta da Jim Roper. Oggi il campionato si divide in due parti: nelle ultime 10 gare i primi 10 piloti della classifica diventano gli unici a poter competere per il titolo. Il trofeo Sprint Cup è disegnato dalla Tiffany & Co., è d'argento e rappresenta un paio di bandiere a scacchi che sventolano. Il campionato 2011 è costituito da 36 gare che si corrono tutte le domeniche dal 20 febbraio al 20 novembre.

La 500 miglia di Daytona (Daytona 500) è la gara più importante della stagione della Sprint Cup ed ha il maggior incasso e premio in termini di denaro. Il sistema di punteggio è uguale a quello di ogni altra gara ed è la prima gara della stagione; questo fenomeno è molto inusuale perché di solito l'evento principale di una categoria viene messo a fine stagione. Dal 1995 negli indici d'ascolto della televisione statunitense la Daytona 500 ha superato la Indy 500 e la Daytona 500 è la gara più seguita all'anno. La Daytona 500 del 2006 ha attratto 20 milioni di telespettatori solo negli Stati Uniti.

Voci recenti
Portali collegati
Automobili Portale Automobili: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di automobili