Frascineto

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Frascineto
comune
Frascineto – Stemma Frascineto – Bandiera
Localizzazione
Stato Italia Italia
Regione Coat of arms of Calabria.svg Calabria
Provincia Provincia di Cosenza-Stemma.png Cosenza
Amministrazione
Sindaco Angelo Catapano (lista civica Uniti per Frascineto) dal 26/05/2014
Territorio
Coordinate 39°50′00″N 16°16′00″E / 39.833333°N 16.266667°E39.833333; 16.266667 (Frascineto)Coordinate: 39°50′00″N 16°16′00″E / 39.833333°N 16.266667°E39.833333; 16.266667 (Frascineto)
Altitudine 486 m s.l.m.
Superficie 28,78 km²
Abitanti 2 289[1] (30-12-2012)
Densità 79,53 ab./km²
Frazioni Eianina
Comuni confinanti Cassano all'Ionio, Castrovillari, Civita
Altre informazioni
Cod. postale 87010
Prefisso 0981
Fuso orario UTC+1
Codice ISTAT 078057
Cod. catastale D774
Targa CS
Cl. sismica zona 2 (sismicità media)
Nome abitanti frascinoti (Frasnjotë in arb.)
Patrono Santa Maria Assunta
Giorno festivo 9 dicembre
Cartografia
Mappa di localizzazione: Italia
Frascineto
Posizione del comune di Frascineto all'interno della provincia di Cosenza
Posizione del comune di Frascineto all'interno della provincia di Cosenza
Sito istituzionale

Frascineto (Frasnita in arbëreshë[2]) è un comune italiano di 2.289 abitanti della provincia di Cosenza in Calabria.

Comunità arbëreshë, cioè italo-albanese, conserva ancora la lingua, le funzioni religiose in rito bizantino, la cultura e le tradizioni d'origine. Si stende di fronte al Parco nazionale del Pollino a 486 m s.l.m., su un'ampia pianura. Frazione di Frascineto è Eianina (Purçilli), separati da una breve distanza. L’antico toponimo Li Porticilli col tempo si è mutato in Percile e infine in Porcile, fino a quando, verso la fine degli anni '30 dello scorso secolo ne fu richiesto il cambio e diventò Eianina, in ricordo di Ioannina, antica località della Çamëria, abitata da popolazioni albanesi (arbërorët). Gli abitanti continuano a dirsi purçilotë per tradizione e per affetto, legati al proprio passato che ha dato alla comunità e all’Arbëria anche figure di spicco e negli ultimi tre decenni, e anche due periodici culturali.

Storia[modifica | modifica sorgente]

Frascineto si trova alla base delle pendici della Serra di Dolcedorme dell'imponente massiccio del Pollino, accostato dall'autostrada A3. Prima denominato "Casale Novo" o "Casal San Pietro", fu ripopolata da una colonia di profughi albanesi nel XV secolo, accolti dall'Abate del vetusto monastero greco di San Pietro, ai quali vennero assegnate terre dell'Abbazia stessa. Nel 1552 i due casali si fusero assumendo il nome di Frascineto. Da allora i suoi abitanti mantengono la loro identità etnica culturale, linguistica e religiosa. Gli abitanti di Frascineto/Frasnita hanno da sempre avuto rapporti con il vicino paese Eianina, frazione di Frascineto, altro antico centro di provenienza albanese, ed entrambi hanno simili costumanze linguistiche e religiose.

Evoluzione demografica[modifica | modifica sorgente]

Abitanti censiti[3]

Etnie e minoranze straniere[modifica | modifica sorgente]

Secondo i dati ISTAT al 31 dicembre 2009 la popolazione straniera residente era di 67 persone. Le nazionalità maggiormente rappresentate in base alla loro percentuale sul totale della popolazione residente erano:

Albania Albania 37 1,60%

Monumenti[modifica | modifica sorgente]

Architettura religiosa[modifica | modifica sorgente]

Una visita merita la Chiesa Parrocchiale di Santa Maria Assunta,costruita dopo l’arrivo degli albanesi. Ha un’unica navata, di stile barocco con campanile caratteristico e una maestosa cupola; la Chiesa Basilicale di San Pietro e Paolo, risalente al X secolo di stile bizantino, a tre navate. Incavata nei costoni del Timpone del Corvo, sorge la Cappella della Madonna delle Armi o degli Aramei (Madonna di Lassù), un tempo abitata da monaci basiliani del monastero di San Pietro di Frascineto; oggi restano tracce dell'altare e delle mura.

Altro[modifica | modifica sorgente]

  • Museo Comunale del Costume Tradizionale Albanese
  • Museo Comunale delle Icone e della Tradizione Bizantina
  • Cantina Sociale "Vini del Pollino"

Cultura[modifica | modifica sorgente]

Feste e tradizioni popolari[modifica | modifica sorgente]

In occasione della festa di San Pietro e Paolo, il 29 giugno, a Frascineto si svolge un mercato, famoso per i genuini formaggi tipici del Pollino. La seconda domenica successiva la Pasqua (Pashkët) si celebra la festa della "Madonna di Lassù" (Shën Mëria Kë'tje lartë) e il popolo vi si reca in processione. Si pranza ai piedi del santuario e, nello scendere l'erta, intrecciano le ridde, cantando antiche rapsodi e strambotti popolari albanesi. È consuetudine, il lunedì e martedì dopo Pasqua eseguire le vallje (tipiche danze, o ridde, albanesi) con la cattura dei "lëinjt" (i non albanesi, ossia i latini), che un apposito gruppo di untori ha già provveduto ad individuare annerendogli il volto.

Persone legate a Frascineto[modifica | modifica sorgente]

  • Papàs Domenico Bellusci (1734-1833), vescovo ordinante per gli albanesi di rito bizantino e Rettore del Collegio di S. Adriano in San Demetrio Corone.
  • Vincenzo Dorsa (1822-1885), letterato e filosofo, studioso del folclore albanese. Scrisse l'opera "Su gli Albanesi. Ricerche e Pensieri" (1847).
  • Papàs Bernardo Bilotta (1843-1918), arciprete di rito bizantino e scrittore, pubblicò in albanese opere manoscritte ancora oggi inedite.
  • Papàs Dushko Vetmo (1914-1999), sacerdote di rito orientale, insigne figura dell’albanologia contemporanea e fondatore della cattedra di studi albanesi presso l'Università della Calabria, ebbe una molteplice ed intensa attività letteraria e scientifica.
  • Papàs Vorea Ujko (1918-1989), sacerdote di rito bizantino e poeta in lingua albanese, che gettò le radici della poesia contemporanea albanese d'Italia.
  • Luca Perrone (1920-1984), linguista, poeta e folklorista arbëresh.
  • Papàs Emanuele Giordano (1920), sacerdote di rito bizantino e scrittore? possiede apprezzati meriti di studi culturali albanesi: nel 1963 pubblica il Dizionario degli Albanesi d’Italia (Fjalor i Arbëreshvet t’Italisë).
  • Sen. Basilio Giordano (1952), politico ed imprenditore italiano.

Amministrazione[modifica | modifica sorgente]

Frazioni[modifica | modifica sorgente]

Frazione di Frascineto è Eianina (Purçilli), importante centro di lingua e tradizione albanese in Calabria.

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ Dato Istat - Popolazione residente al 31 ottobre 2012.
  2. ^ AA. VV., Dizionario di toponomastica. Storia e significato dei nomi geografici italiani, Milano, GARZANTI, 1996, p. 285.
  3. ^ Statistiche I.Stat - ISTAT;  URL consultato in data 28 dicembre 2012.

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]

Calabria Portale Calabria: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di Calabria