Celico

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Celico
comune
Celico – Stemma Celico – Bandiera
Celico – Veduta
Localizzazione
Stato Italia Italia
Regione Coat of arms of Calabria.svg Calabria
Provincia Provincia di Cosenza-Stemma.png Cosenza
Amministrazione
Sindaco Antonio Falcone (PD) dal 26/05/2014
Territorio
Coordinate 39°19′00″N 16°20′00″E / 39.316667°N 16.333333°E39.316667; 16.333333 (Celico)Coordinate: 39°19′00″N 16°20′00″E / 39.316667°N 16.333333°E39.316667; 16.333333 (Celico)
Altitudine 790 m s.l.m.
Superficie 98 km²
Abitanti 2 845[1] (31-10-2012)
Densità 29,03 ab./km²
Frazioni Fago del Soldato, Lagarò
Comuni confinanti Acri, Casole Bruzio, Lappano, Longobucco, Rose, Rovito, San Pietro in Guarano, Spezzano della Sila
Altre informazioni
Cod. postale 87053
Prefisso 0984
Fuso orario UTC+1
Codice ISTAT 078034
Cod. catastale C430
Targa CS
Cl. sismica zona 1 (sismicità alta)
Nome abitanti celichesi
Patrono san Michele Arcangelo
Giorno festivo 29 settembre
Cartografia
Mappa di localizzazione: Italia
Celico
Posizione del comune di Celico all'interno della provincia di Cosenza
Posizione del comune di Celico all'interno della provincia di Cosenza
Sito istituzionale

Celico è un comune italiano di 2.845 abitanti della provincia di Cosenza a 12 km da Cosenza ai piedi del monte Serra Stella (1.813 m) nella Sila. Il centro urbano si trova a 750 m s.l.m. mentre il punto edificato più alto è la frazione di Manneto che si trova a 900 m s.l.m. Faceva parte dell'antica Universitas Casalium. nel 1600 divenne signore feudale il Granduca di Toscana e tra il 1644 e il 1647 Celico fu sede di un governatore scacciato poi da una rivolta popolare[2]

Persone legate a Celico[modifica | modifica sorgente]

Evoluzione demografica[modifica | modifica sorgente]

Abitanti censiti[3]


Amministrazione[modifica | modifica sorgente]

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ Dato Istat - Popolazione residente al 31 ottobre 2012.
  2. ^ GuidaTouring Basilicata e Calabria edizione 2005. p.474
  3. ^ Statistiche I.Stat - ISTAT;  URL consultato in data 28-12-2012.
Calabria Portale Calabria: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di Calabria