Savelli

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
bussola Disambiguazione – Se stai cercando l'omonima famiglia, vedi Savelli (famiglia).
Savelli
comune
Savelli – Stemma Savelli – Bandiera
Localizzazione
Stato Italia Italia
Regione Coat of arms of Calabria.svg Calabria
Provincia Provincia di Crotone-Stemma.png Crotone
Amministrazione
Sindaco Francesco Spina [1] (PD) dal 27/05/2013
Data di istituzione 1638
Territorio
Coordinate 39°19′00″N 16°47′00″E / 39.316667°N 16.783333°E39.316667; 16.783333 (Savelli)Coordinate: 39°19′00″N 16°47′00″E / 39.316667°N 16.783333°E39.316667; 16.783333 (Savelli)
Altitudine 1.014 m s.l.m.
Superficie 48,92 km²
Abitanti 1 321[2] (30-04-2012)
Densità 27 ab./km²
Frazioni Mezzocampo, Villaggio Pino Grande
Comuni confinanti Bocchigliero (CS), Campana (CS), Castelsilano, San Giovanni in Fiore (CS), Verzino
Altre informazioni
Cod. postale 88825
Prefisso 0984
Fuso orario UTC+1
Codice ISTAT 101023
Cod. catastale I468
Targa KR
Cl. sismica zona 2 (sismicità media)
Nome abitanti savellesi
Patrono santi Pietro e Paolo
Giorno festivo 29 giugno
Cartografia
Mappa di localizzazione: Italia
Savelli
Posizione del comune di Savelli nella provincia di Crotone
Posizione del comune di Savelli nella provincia di Crotone
Sito istituzionale

Savelli (IPA: [saˈvɛlli][3]) è un comune italiano di 1.321[2] abitanti della provincia di Crotone, in Calabria.

Storia[modifica | modifica wikitesto]

Il paese venne fondato nel 1638 dalla principessa Carlotta Savelli della famiglia nobile romana dei Savelli che diede ai contadini sfollati dal terremoto, provenienti soprattutto dai paesi di Carpanzano e Scigliano, la località Scalzaporri. Il paese venne chiamato Savelli in onore della benefattrice.

Dal 1811 al 1816 fu frazione di Verzino.

È situato nelle montagne della Sila e dista 61 km dal capoluogo.

Il Villaggio Pino Grande è una frazione del comune, famoso per l'affluenza turistica (soprattutto di pugliesi), che fa parte del Parco Nazionale della Sila.

I santi patroni del comune sono i santi Pietro e Paolo, festeggiati il 29 giugno.

Luoghi di interesse[modifica | modifica wikitesto]

Architetture religiose[modifica | modifica wikitesto]

Le chiese presenti sul territorio comunale savellese sono la chiesa patronale dei SS. Pietro e Paolo, la chiesa di Santa Maria delle Grazie (detta Jesulella) e la chiesetta del Divino Amore, sita nel Villaggio Pino Grande.

Architetture civili[modifica | modifica wikitesto]

Tra i monumenti del paese vi è il palazzo Brisinda, attuale sede del comando dei Carabinieri, e diverse fontane caratteristiche (la fontana vecchia, la fontana nuova, la fonte Pitinella e la fonte Pedagese).

Persone legate a Savelli[modifica | modifica wikitesto]

Evoluzione demografica[modifica | modifica wikitesto]

Abitanti censiti[5]

Amministrazione[modifica | modifica wikitesto]

Periodo Primo cittadino Partito Carica Note
1960 1970 Giacomo Filippo Spina Sindaco
1970 1976 Vincenzo Manfredi Sindaco
1976 Salvatore Frontera Assessore anziano
1976 1977 Rosario Chiarello Sindaco
1980 1988 Giuseppe Mancuso Sindaco
1988 Vittorio Saladino Commissario prefettizio
1988 1991 Antonio Tallarico PCI Sindaco
1991 Alfredo Santo Commissario prefettizio
1991 1992 Francesco Antonio Cristiano Sindaco
1992 1993 Franco Scalise Sindaco
1993 1995 Francesco Giuseppe Greco Sindaco
1995 1996 Vittorio Saladino Commissario prefettizio
1996 1998 Angela Caligiuri PDS Sindaco
1998 Sabrina Agreste Commissario prefettizio
1998 2008 Angela Caligiuri PD Sindaco
2008 in carica Francesco Salvatore Spina PD Sindaco [6]

Gemellaggi[modifica | modifica wikitesto]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Amministrative 2013 a Savelli, i voti dei candidati lista per lista, ilcirotano.it. URL consultato il 03 ottobre 2014.
  2. ^ a b Dato Istat - Popolazione residente al 30 aprile 2012.
  3. ^ DiPI Online - Dizionario di Pronuncia Italiana. URL consultato il 20 marzo 2014.
  4. ^ Filippo Frontera premiato a Stoccolma - estense.com
  5. ^ Statistiche I.Stat - ISTAT;  URL consultato in data 28-12-2012.
  6. ^ Amministrative 2013 a Savelli, i voti dei candidati lista per lista, ilcirotano.it. URL consultato il 03 ottobre 2014.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Calabria Portale Calabria: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di Calabria