Pietrapaola

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Pietrapaola
comune
Pietrapaola – Stemma Pietrapaola – Bandiera
Localizzazione
Stato Italia Italia
Regione Coat of arms of Calabria.svg Calabria
Provincia Provincia di Cosenza-Stemma.png Cosenza
Amministrazione
Sindaco Luciano Pugliese (L'altra Pietrapaola) dall'08/05/2012
Territorio
Coordinate 39°29′00″N 16°49′00″E / 39.483333°N 16.816667°E39.483333; 16.816667 (Pietrapaola)Coordinate: 39°29′00″N 16°49′00″E / 39.483333°N 16.816667°E39.483333; 16.816667 (Pietrapaola)
Altitudine 375 m s.l.m.
Superficie 52 km²
Abitanti 1 182[1] (30-04-2012)
Densità 22,73 ab./km²
Frazioni Camigliano
Comuni confinanti Bocchigliero, Calopezzati, Caloveto, Campana, Longobucco, Mandatoriccio
Altre informazioni
Cod. postale 87060
Prefisso 0983
Fuso orario UTC+1
Codice ISTAT 078099
Cod. catastale G622
Targa CS
Cl. sismica zona 2 (sismicità media)
Nome abitanti pietropaolesi o pietrapaolesi
Patrono San Domenico di Guzmán
Giorno festivo 4 agosto
Cartografia
Mappa di localizzazione: Italia
Pietrapaola
Posizione del comune di Pietrapaola all'interno della provincia di Cosenza
Posizione del comune di Pietrapaola all'interno della provincia di Cosenza
Sito istituzionale

Pietrapaola è un comune di 1.182 abitanti della provincia di Cosenza.

Storia[modifica | modifica sorgente]

Pietrapaola è un piccolo paese, il cui territorio si estende dal Mar Ionio alla Presila. Probabilmente di origine Brettia, etnia italica, dedita prevalentemente alla guerra, alla pastorizia e all’agricoltura. Si presenta come una struttura fortificata, vera e propria piazzaforte affacciata sullo Ionio ed arroccata attorno ad una rupe detta “Castello”. A poca distanza dall’abitato si trova un’importante cinta muraria risalente ai secoli IV – III a.C. detta “Muraglie di Annibale”, esse ci consentono di spiegare con precisione quale fosse il modello difensivo che prevedeva l’organizzazione territoriale brettia. Esisteva nel 1325 con il nome di Castrum Petrapaule.

Economia[modifica | modifica sorgente]

Pietrapaola ha una superficie vasta che comprende sia territorio montano (centro storico) sia marino (con la popolosa frazione Camigliano, sul Mar Ionio). Questa differenza si rispecchia anche in campo economico. Nella parte alta, infatti, l'attività prevalente è l'agricoltura con produzione di vino, cereali, agrumi e olio. Qui esistono numerose aziende agricole. Nella zona marina, invece, è molto sviluppato il settore turistico grazie anche all'attività delle strutture ricettive. Nel periodo estivo si raggiungono anche le 15.000 presenze. Da segnalare, infine, l'attività dell'industrie di lavorazione del legno e di ferro battuto.

Gemellaggi[modifica | modifica sorgente]

Evoluzione demografica[modifica | modifica sorgente]

Abitanti censiti[2]

Amministrazione[modifica | modifica sorgente]

  • Sindaco: Luciano Pugliese
  • Vicesindaco: Anna Pizzuti
  • Assessori: Anna Pizzuti, Eugenio D'Andrea


Periodo Primo cittadino Partito Carica Note
2002 2012 Giandomenico Ventura lista civica Sindaco
2012 in carica Luciano Pugliese lista civica Sindaco

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ Dato Istat - Popolazione residente al 30 aprile 2012.
  2. ^ Statistiche I.Stat - ISTAT;  URL consultato in data 28-12-2012.

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]

Calabria Portale Calabria: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di Calabria