San Nicola Arcella

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
San Nicola Arcella
comune
San Nicola Arcella – Stemma San Nicola Arcella – Bandiera
San Nicola Arcella – Veduta
Localizzazione
Stato Italia Italia
Regione Coat of arms of Calabria.svg Calabria
Provincia Provincia di Cosenza-Stemma.png Cosenza
Amministrazione
Sindaco Barbara Mele (lista civica) dal 16/05/2011
Territorio
Coordinate 39°51′00″N 15°48′00″E / 39.85°N 15.8°E39.85; 15.8 (San Nicola Arcella)Coordinate: 39°51′00″N 15°48′00″E / 39.85°N 15.8°E39.85; 15.8 (San Nicola Arcella)
Altitudine 110 m s.l.m.
Superficie 11 km²
Abitanti 1 804[1] (31-12-2010)
Densità 164 ab./km²
Frazioni Atrigna, Dino, Gioffa, Profondiero, Saracena, Vannefora.
Comuni confinanti Aieta, Praia a Mare, Santa Domenica Talao, Scalea
Altre informazioni
Cod. postale 87020
Prefisso 0985
Fuso orario UTC+1
Codice ISTAT 078125
Cod. catastale I060
Targa CS
Cl. sismica zona 2 (sismicità media)
Nome abitanti Sannicolesi
Patrono san Nicola da Tolentino
Cartografia
Mappa di localizzazione: Italia
San Nicola Arcella
Posizione del comune di San Nicola Arcella all'interno della provincia di Cosenza
Posizione del comune di San Nicola Arcella all'interno della provincia di Cosenza
Sito istituzionale
« Punta isolata da un uncino di roccia. »
(Francis Marion Crawford)

San Nicola Arcella è un comune italiano di 1.768 abitanti della provincia di Cosenza in Calabria.

Una delle spiagge

Nota località balneare della Riviera dei Cedri situata su di uno strapiombo di 110 m. s.l.m., ai piedi del quale si trova una baia racchiusa da un braccio roccioso che le conferisce la forma di un porto naturale.

Evoluzione demografica[modifica | modifica sorgente]

Abitanti censiti[2]

La torre saracena e il piccolo porto

Personaggi storici[modifica | modifica sorgente]

Lord Francis Marion Crawford scrittore statunitense, si innamorò della baia di San Nicola Arcella mentre, sulla sua piccola barca accompagnato dalla moglie e da un marinaio, si spingeva nell'esplorazione delle coste del sud Italia. Soleva soggiornare nella torre saracena dove traeva ispirazione per i suoi racconti alcuni ambientati proprio nel piccolo centro calabrese.

San Nicola Arcella diventò comune nel 1912 grazie all'interessamento di Alessandro Siciliano, economista e filantropo.

Amedeo e Antonio Barletta, donarono l'asilo alle suore dell'ordine delle "Figlia di Nostra Signore del Monte Calvario" nell'anno 1932.

Amministrazione[modifica | modifica sorgente]

Infrastrutture e trasporti[modifica | modifica sorgente]

Strade[modifica | modifica sorgente]

Il paese non è attraversato da autostrade, ma dalla SS18 che la collega alla A3.È raggiungibile dalla A3 dallo svincolo di Lagonegro nord/maratea, proseguendo sulla SS585 e successivamente sulla SS18 uscendo allo svincolo di San Nicola arcella

Galleria fotografica[modifica | modifica sorgente]

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ Dato Istat - Popolazione residente al 31 dicembre 2010.
  2. ^ Statistiche I.Stat - ISTAT;  URL consultato in data 28-12-2012.

Altri progetti[modifica | modifica sorgente]

calabria Portale Calabria: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di calabria