San Nicola Arcella

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
San Nicola Arcella
comune
San Nicola Arcella – Stemma San Nicola Arcella – Bandiera
San Nicola Arcella – Veduta
Localizzazione
Stato Italia Italia
Regione Coat of arms of Calabria.svg Calabria
Provincia Provincia di Cosenza-Stemma.png Cosenza
Amministrazione
Sindaco Barbara Mele (lista civica) dal 16/05/2011
Territorio
Coordinate 39°51′00″N 15°48′00″E / 39.85°N 15.8°E39.85; 15.8 (San Nicola Arcella)Coordinate: 39°51′00″N 15°48′00″E / 39.85°N 15.8°E39.85; 15.8 (San Nicola Arcella)
Altitudine 110 m s.l.m.
Superficie 11 km²
Abitanti 1 804[1] (31-12-2010)
Densità 164 ab./km²
Frazioni Atrigna, Dino, Gioffa, Profondiero, Saracena, Vannefora.
Comuni confinanti Aieta, Praia a Mare, Santa Domenica Talao, Scalea
Altre informazioni
Cod. postale 87020
Prefisso 0985
Fuso orario UTC+1
Codice ISTAT 078125
Cod. catastale I060
Targa CS
Cl. sismica zona 2 (sismicità media)
Nome abitanti Sannicolesi
Patrono san Nicola da Tolentino
Cartografia
Mappa di localizzazione: Italia
San Nicola Arcella
Posizione del comune di San Nicola Arcella all'interno della provincia di Cosenza
Posizione del comune di San Nicola Arcella all'interno della provincia di Cosenza
Sito istituzionale
« Punta isolata da un uncino di roccia. »
(Francis Marion Crawford)

San Nicola Arcella è un comune italiano di 1.768 abitanti della provincia di Cosenza in Calabria.

Una delle spiagge

Nota località balneare della Riviera dei Cedri situata su di uno strapiombo di 110 m s.l.m., ai piedi del quale si trova una baia racchiusa da un braccio roccioso che le conferisce la forma di un porto naturale.

Evoluzione demografica[modifica | modifica wikitesto]

Abitanti censiti[2]

La torre saracena e il piccolo porto

Personaggi storici[modifica | modifica wikitesto]

Lord Francis Marion Crawford scrittore statunitense, si innamorò della baia di San Nicola Arcella mentre, sulla sua piccola barca accompagnato dalla moglie e da un marinaio, si spingeva nell'esplorazione delle coste del sud Italia. Soleva soggiornare nella torre saracena dove traeva ispirazione per i suoi racconti alcuni ambientati proprio nel piccolo centro calabrese.

San Nicola Arcella diventò comune nel 1912 grazie all'interessamento di Alessandro Siciliano, economista e filantropo.

Amedeo e Antonio Barletta, donarono l'asilo alle suore dell'ordine delle "Figlia di Nostra Signore del Monte Calvario" nell'anno 1932.

Amministrazione[modifica | modifica wikitesto]

Infrastrutture e trasporti[modifica | modifica wikitesto]

Strade[modifica | modifica wikitesto]

Il paese non è attraversato da autostrade, ma dalla SS18 che la collega alla A3.È raggiungibile dalla A3 dallo svincolo di Lagonegro nord/maratea, proseguendo sulla SS585 e successivamente sulla SS18 uscendo allo svincolo di San Nicola arcella

Galleria fotografica[modifica | modifica wikitesto]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Dato Istat - Popolazione residente al 31 dicembre 2010.
  2. ^ Statistiche I.Stat - ISTAT;  URL consultato in data 28-12-2012.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

calabria Portale Calabria: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di calabria