Rose (Italia)

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Rose
comune
Rose – Stemma
Localizzazione
Stato Italia Italia
Regione Coat of arms of Calabria.svg Calabria
Provincia Provincia di Cosenza-Stemma.png Cosenza
Amministrazione
Sindaco Mario Bria (lista civica Per crescere insieme) dal 26/05/2014
Territorio
Coordinate 39°24′00″N 16°17′00″E / 39.4°N 16.283333°E39.4; 16.283333 (Rose)Coordinate: 39°24′00″N 16°17′00″E / 39.4°N 16.283333°E39.4; 16.283333 (Rose)
Altitudine 399 m s.l.m.
Superficie 47,49 km²
Abitanti 4 316[1] (30-09-2012)
Densità 90,88 ab./km²
Comuni confinanti Acri, Castiglione Cosentino, Celico, Luzzi, Montalto Uffugo, Rende, San Pietro in Guarano
Altre informazioni
Cod. postale 87040
Prefisso 0984
Fuso orario UTC+1
Codice ISTAT 078106
Cod. catastale H565
Targa CS
Cl. sismica zona 1 (sismicità alta)
Nome abitanti rosetani
Patrono san Lorenzo
Giorno festivo 10 agosto
Cartografia
Mappa di localizzazione: Italia
Rose
Posizione del comune di Rose all'interno della provincia di Cosenza
Posizione del comune di Rose all'interno della provincia di Cosenza
Sito istituzionale

Rose è un comune italiano di 4.316 abitanti della provincia di Cosenza. La città fu distrutta dai Greci nell'VIII secolo a.C.

Il territorio[modifica | modifica wikitesto]

La cittadina si affaccia sulla valle del Crati. Rose dista 19 km da Cosenza, 20 km dalla Sila e 30 km dalle spiagge del mar Tirreno. Rose ha un ampio territorio che si estende dalla valle del fiume Crati fino a Varco San Mauro: 1300 m sopra il livello del mare. Il territorio montano sopra i 900 m, ricco di pinete, costituisce l'ambiente ideale per la produzione di funghi. Sul resto del territorio vi sono diversi insediamenti produttivi di olio, vino, castagne e fichi (è soprattutto rinomato il vino della contrada Sovarette).

Produzione artigianale[modifica | modifica wikitesto]

Sul territorio è ancora presente l'attività artigianale: nel campo edilizio, del ferro battuto e del legno. L'artigiano ligneo ha sempre rappresentato il punto di forza della creatività rosetana, testimonianze di ciò restano nelle Chiese e nelle abitazioni. Famosa la produzione artigianale di maestro Luigino Viapiana, maestri Lorenzo e Antonio Viapiana, maestri Lorenzo e Vincenzo Infante, maestri Albino e Pasquale Petrone, maestri Vinicio ed Emilio Bria[senza fonte].

Cultura[modifica | modifica wikitesto]

È stata la terra d'origine del pittore Eugenio Cenisio.

Le chiese[modifica | modifica wikitesto]

  • Chiesa SS.Annunziata o Chiesa matrice
  • Chiesa Madonna delle Grazie
  • Chiesa San Paolo Apostolo o Convento agostiniano
  • Chiesa di San Floreano di Dordolla
  • Chiesa di San Mauro
  • Chiesa San Giovanni Bosco

Amministrazione[modifica | modifica wikitesto]

Demografia[modifica | modifica wikitesto]

Abitanti censiti[2]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Dato Istat - Popolazione residente al 30 settembre 2012.
  2. ^ Statistiche I.Stat - ISTAT;  URL consultato in data 28-12-2012.
Calabria Portale Calabria: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di Calabria