Caloveto

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Caloveto
comune
Caloveto – Stemma
Localizzazione
Stato Italia Italia
Regione Coat of arms of Calabria.svg Calabria
Provincia Provincia di Cosenza-Stemma.png Cosenza
Amministrazione
Sindaco Francesco Pirillo (Caloveto nel cuore) dal 06/06/2009
Territorio
Coordinate 39°30′00″N 16°46′00″E / 39.5°N 16.766667°E39.5; 16.766667 (Caloveto)Coordinate: 39°30′00″N 16°46′00″E / 39.5°N 16.766667°E39.5; 16.766667 (Caloveto)
Altitudine 385 m s.l.m.
Superficie 24 km²
Abitanti 1 267[1] (30-06-2011)
Densità 52,79 ab./km²
Frazioni Liboia, Dema, Trionto
Comuni confinanti Calopezzati, Cropalati, Longobucco, Pietrapaola
Altre informazioni
Cod. postale 87060
Prefisso 0983
Fuso orario UTC+1
Codice ISTAT 078022
Cod. catastale B426
Targa CS
Cl. sismica zona 2 (sismicità media)
Nome abitanti calovetesi
Patrono san Giovanni Calibita
Giorno festivo 15 gennaio e 16 luglio
Cartografia
Mappa di localizzazione: Italia
Caloveto
Posizione del comune di Caloveto all'interno della provincia di Cosenza
Posizione del comune di Caloveto all'interno della provincia di Cosenza
Sito istituzionale

Caloveto (Calëvìtë in calabrese[2]) è un comune di 1.267 abitanti della provincia di Cosenza, dove l'agricoltura e la viticoltura sono le attività prevalenti. È situato sulla riva destra del fiume Trionto, è a 360 m sul livello del mare conserva una strada di origine visigotica di cui possiamo trovare un tratto nei pressi del camposanto.

Economia[modifica | modifica sorgente]

Tra le specialità ci sono i "casicavalli", tipici formaggi di latte vaccino, prodotti con caglio naturale di origine animale. Poi un'altra ottima specialità sono le "melanzane all'olio di scagliuna", ottimo come antipasto; tra le specialità gastronomiche annoveriamo anche la "sciungata" (formaggio di latte caprino). Caloveto è un paese che mantiene vive le proprie tradizioni locali; il patrono è San Giovanni Calibyta per il quale ogni anno viene organizzata una processione per le vie del paese e nel centro storico. Il centro storico è formato dalla Piazza dei Caduti e dalla Chiesa; procedendo poi verso la zona del "Pedale" si può ammirare la grotta di San Giovanni. Inoltre il 15 maggio si tiene la fiera del ponte sempre in onore a san giovanni; anticamente questa era una fiera di bestiame.

A Caloveto si possono gustare i tipici piatti locali come la "Sozizza" o i "Maccarruni a ferretti" e tante altre prelibatezze che ne fanno un paese dove la gastronomia viene sempre al primo posto.

A 15 minuti di auto dalle splendide acque del Mar Ionio.

Evoluzione demografica[modifica | modifica sorgente]

Abitanti censiti[3]


Frazioni[modifica | modifica sorgente]

Del comune di Caloveto fanno parte anche le frazioni di Dema (1,04 km), Liboia (3,65 km), Trionto (2,22 km). Il numero in parentesi indicato dopo ciascuna frazione indica la distanza in chilometri tra la stessa frazione e il comune di Caloveto.

Amministrazione[modifica | modifica sorgente]

  • Sindaco: Francesco Pirillo
  • Data Elezione: 06/06/2009
  • Partito: lista civica Caloveto nel cuore
  • Vice Sindaco: Luigi Mazza
  • Assessori: Michele Fontana, Umberto Mazza, Alfredo Savoia.

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ Dato Istat - Popolazione residente al 30 giugno 2011.
  2. ^ AA. VV., Dizionario di toponomastica. Storia e significato dei nomi geografici italiani, Milano, GARZANTI, 1996, p. 117.
  3. ^ Statistiche I.Stat - ISTAT;  URL consultato in data 28-12-2012.
calabria Portale Calabria: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di calabria