Maierà

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Maierà
comune
Maierà – Stemma
Maierà – Veduta
Dati amministrativi
Stato Italia Italia
Regione Coat of arms of Calabria.svg Calabria
Provincia Provincia di Cosenza-Stemma.png Cosenza
Sindaco Giacomo De Marco (Rilanciamo Maierà) dal 27-5-2013
Territorio
Coordinate 39°43′00″N 15°51′00″E / 39.716667°N 15.85°E39.716667; 15.85 (Maierà)Coordinate: 39°43′00″N 15°51′00″E / 39.716667°N 15.85°E39.716667; 15.85 (Maierà)
Altitudine 360 m s.l.m.
Superficie 17 km²
Abitanti 1 238[1] (30-04-2012)
Densità 72,82 ab./km²
Comuni confinanti Buonvicino, Diamante, Grisolia
Altre informazioni
Cod. postale 87020
Prefisso 0985
Fuso orario UTC+1
Codice ISTAT 078071
Cod. catastale E835
Targa CS
Cl. sismica zona 2 (sismicità media)
Cl. climatica zona D, 1 527 GG[2]
Nome abitanti majeraioti
Patrono Madonna del Carmine
Giorno festivo 16 luglio
Localizzazione
Mappa di localizzazione: Italia
Maierà
Posizione del comune di Maierà all'interno della provincia di Cosenza
Posizione del comune di Maierà all'interno della provincia di Cosenza
Sito istituzionale

Maierà è un comune italiano di 1.238 abitanti[3] della provincia di Cosenza in Calabria.

È conosciuto in quanto centro balneare e a causa della sua caratteristica posizione: il paese è separato dal vicino paese di Grisolia per mezzo di un profondo burrone.

Le viuzze del centro storico presentano diverse opere d'arte moderna, curate da differenti artisti a testimoniare il passato che si incontra con la modernità. Vi si trova il "Museo del Peperoncino" che presenta varietà di tale spezia provenienti da ogni parte del mondo ed oggetti legati al cosiddetto "oro rosso".

Società[modifica | modifica sorgente]

Evoluzione demografica[modifica | modifica sorgente]

Abitanti censiti[4]

Persone legate a Maierà[modifica | modifica sorgente]

  • Giovanni Carafa, 4 settembre 1677 - 17 agosto 1719. Vescovo di Nicastro (1718- 1719) e Calvi.
  • Don Peppino Consiglio [1900-1975] - di fu Cav. Francesco Consiglio e nipote dell'arcivescovo Don Alfonso Consiglio- medico emerito a disposizione dell'intera comunità' della costiera dei cedri e tra i primi artefici della fondazione del tubercolario di Cosenza.

Amministrazione[modifica | modifica sorgente]

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ Dato Istat - Popolazione residente al 30 aprile 2012.
  2. ^ Tabella dei gradi/giorno dei Comuni italiani raggruppati per Regione e Provincia in Legge 26 agosto 1993, n. 412, allegato A, Ente per le Nuove Tecnologie, l'Energia e l'Ambiente, 1 marzo 2011, p. 151. URL consultato il 25 aprile 2012.
  3. ^ Dato Istat al 30/04/2012.
  4. ^ Statistiche I.Stat - ISTAT;  URL consultato in data 28-12-2012.

Altri progetti[modifica | modifica sorgente]