Villapiana

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Villapiana
comune
Villapiana – Stemma Villapiana – Bandiera
Lungomare frazione Lido
Lungomare frazione Lido
Localizzazione
Stato Italia Italia
Regione Coat of arms of Calabria.svg Calabria
Provincia Provincia di Cosenza-Stemma.png Cosenza
Amministrazione
Sindaco Paolo Montalti (lista civica Obiettivo Villapiana) dal 26/05/2014
Territorio
Coordinate 39°51′00″N 16°27′00″E / 39.85°N 16.45°E39.85; 16.45 (Villapiana)Coordinate: 39°51′00″N 16°27′00″E / 39.85°N 16.45°E39.85; 16.45 (Villapiana)
Altitudine 206 m s.l.m.
Superficie 38,74 km²
Abitanti 5 187[1] (30-11-2013)
Densità 133,89 ab./km²
Frazioni Centro, Lido, Scalo
Comuni confinanti Cassano all'Ionio, Cerchiara di Calabria, Francavilla Marittima, Plataci, Trebisacce
Altre informazioni
Cod. postale 87076
Prefisso 0981
Fuso orario UTC+1
Codice ISTAT 078154
Cod. catastale B903
Targa CS
Cl. sismica zona 2 (sismicità media)
Nome abitanti Villapianesi
Patrono santa Maria del Piano - san Francesco di Paola
Giorno festivo 15 agosto - 2 aprile
Cartografia
Mappa di localizzazione: Italia
Villapiana
Posizione del comune di Villapiana all'interno della provincia di Cosenza
Posizione del comune di Villapiana all'interno della provincia di Cosenza
Sito istituzionale

Villapiana (Veddapiéne in dialetto) è un comune italiano di 5 187 abitanti[1] della provincia di Cosenza in Calabria.

Geografia fisica[modifica | modifica sorgente]

Territorio[modifica | modifica sorgente]

Spiaggia libera

Il territorio, attraversato dai Torrenti Saraceno e Satanasso, è diviso in due frazioni (Lido e Scalo) e quattro contrade (Catusi, Rossi, Ponticello, Garamma). La città è parte integrante della Comunità Montana Alto Jonio di Trebisacce[2].

Clima[modifica | modifica sorgente]

Il clima di Villapiana è mite, molto influenzato dalla natura morfologica della piana di Sibari e del massiccio del Pollino, che ripara il paese dai venti provenienti da Nord e da Est, mentre la catena della Sila fa da scudo per le correnti da Sud-Est e la penisola salentina riscalda l'aria proveniente dai Balcani.

Storia[modifica | modifica sorgente]

Ai tempi della Magna Grecia la città era nota come Leutermia. Tale nome fu conservato fino al IX secolo, quando venne distrutta dalle incursioni saracene. Intorno al 1300 il borgo fu ricostruito e prese il nome di Casalnuovo che conservò fino al decreto del 4 gennaio 1863, quando assunse l'attuale denominazione.

Monumenti e luoghi d'interesse[modifica | modifica sorgente]

  • Chiesa di S. Maria del Piano(XIII-XIV secolo). In stile gotico, nel XVII subì dei ritocchi in stile barocco;
  • Convento di S. Francesco (XVI secolo);
  • Chiesa del SS. Rosario;
  • Convento di Sant'Antonio;
  • Torre Saracena;
  • Castello Medievale;
  • Orto dei Monaci.

Società[modifica | modifica sorgente]

Evoluzione demografica[modifica | modifica sorgente]

Abitanti censiti[3]

Economia[modifica | modifica sorgente]

L'economia cittadina è fondata sul settore edilizio, il commercio, il turismo stagionale, il comparto agricolo ed allevamento.

Amministrazione[modifica | modifica sorgente]

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ a b Dato Istat al 30/11/2013
  2. ^ Il Municipio, Comune di Villapiana.
  3. ^ Statistiche I.Stat - ISTAT;  URL consultato in data 28-12-2012.

Altri progetti[modifica | modifica sorgente]

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]

calabria Portale Calabria: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di calabria