Sh2-217

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Sh2-217
Regione H II
Sh2-217.jpg
Sh2-217
Dati osservativi
(epoca J2000)
CostellazioneAuriga
Ascensione retta04h 58m 46s[1]
Declinazione47° 59′ 36″[1]
Coordinate galattichel = 159,2; b = +03,3[2]
Distanza16950[3] a.l.
(5200[3] pc)
Magnitudine apparente (V)-
Dimensione apparente (V)120' x 30'[2]
Caratteristiche fisiche
TipoRegione H II
Classe2 2 2[2]
Dimensioni44,3[3] a.l.
(13,6[3] pc)
Altre designazioni
LBN 745[1]
Mappa di localizzazione
Sh2-217
Auriga IAU.svg
Categoria di regioni H II

Coordinate: Carta celeste 04h 58m 46s, +47° 59′ 36″

Sh2-217 è una regione H II, visibile nella costellazione dell'Auriga.

Si individua nella parte nordoccidentale della costellazione, al confine con Perseo e a circa 3° in direzione WNW rispetto a Capella, la sesta stella più brillante del cielo; può essere scorta e fotografata con un potente telescopio amatoriale, sebbene appaia molto piccola e debole. La sua declinazione è moderatamente settentrionale, pertanto può essere osservata soprattutto dall'emisfero boreale, dove si presenta circumpolare fino alle latitudini temperate medie; dall'emisfero australe invece la sua visibilità è limitata alle regioni tropicali e temperate inferiori. Il periodo più propizio per la sua osservazione nel cielo serale va da ottobre ad aprile.[4]

Si tratta di una regione nebulosa estremamente lontana; alcune stime la indicano infatti a ben 5200 parsec (quasi 17000 anni luce), collocandola dunque nella parte più esterna e remota del Braccio di Perseo o nel braccio subito esterno. La nube è formata da un vasto complesso di idrogeno atomico neutro a forma di involucro e da una regione di gas ionizzato, costituente la parte più luminosa, che riceve la radiazione della stella LSV+47 24,[5] una stella blu di classe spettrale O9.5V. La massa della nube si aggira sulle 4100 masse solari.

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ a b c Simbad Query Result, su simbad.u-strasbg.fr. URL consultato il 14 ottobre 2009.
  2. ^ a b c Sharpless, Stewart, A Catalogue of H II Regions., in Astrophysical Journal Supplement, vol. 4, dicembre 1959, p. 257, DOI:10.1086/190049. URL consultato il 15 ottobre 2009.
  3. ^ a b c d Blitz, L.; Fich, M.; Stark, A. A., Catalog of CO radial velocities toward galactic H II regions, in Astrophysical Journal Supplement Series, vol. 49, giugno 1982, pp. 183-206, DOI:10.1086/190795. URL consultato il 15 ottobre 2009.
  4. ^ Una declinazione di 48°N equivale ad una distanza angolare dal polo nord celeste di 42°; il che equivale a dire che a nord del 42°N l'oggetto si presenta circumpolare, mentre a sud del 42°S l'oggetto non sorge mai.
  5. ^ Avedisova, V. S.; Kondratenko, G. I., Exciting stars and the distances of the diffuse nebula, in Nauchnye Informatsii, vol. 56, 1984, p. 59. URL consultato il 4 novembre 2009.

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Oggetti del profondo cielo Portale Oggetti del profondo cielo: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di oggetti non stellari